Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

faceBook hotel Rome

Rom hotel Sonderangebote
the hotel was a little further out from Rome then i expected, but it was easy to get in and out of the city center. I actually liked the location towards the end because my children couldn't get into ..by TripAdvisor"




 

Finding Happiness - Vivere la felicità

Con una certa dose di scetticismo la giornalista Juliet si lancia in un viaggio professionale e al tempo stesso personale, che le aprirà il cuore e le cambierà la vita.

Diplomacy - Una notte per salvare Parigi

Il 25 agosto del 1944, gli alleati entrano a Parigi. Poco prima dell'alba, il generale tedesco Dietrich von Choltitz, si prepara ad eseguire gli ordini di Adolph Hitler, distruggere la capitale francese.

L'amministratore


Chi è Dayani Cristal?

Un documentario che analizza l'enigma racchiuso dietro a un corpo senza nome e a un tatuaggio diffice da interpretare.

Adieu au langage - Addio al linguaggio

Una donna sposata si immanora di un uomo, ricambiata, i due si amano si lasciano e si ritrovano. Quando il marito della donna scopre la loro relazione, l'equilibrio della coppia si rompe di nuovo...

I toni dell'amore: Love is strange

Delicato ed intimo ritratto della relazione di Ben e George, un'anziana coppia gay, che dopo quarant'anni decide di sposarsi.

Il segreto di Italia

Ispirato a fatti realmente accaduti nella primavera del 1945. Il dramma di una famiglia in quello che è stato l¿eccidio di Codevigo commesso dai partigiani comunisti vissuto attraverso gli occhi e i sentimenti di una giovane ragazza: Italia

These Final Hours - 12 ore alla fine

E' l'ultimo giorno sulla Terra. A poche ore dall'Apocalisse, James attraversa una città caotica e senza legge verso l'ultimo grande evento prima della fine del Mondo.

Sarà un paese

Sulle tracce dell'eroe fenicio Cadmo, cui il mito attribuisce l'introduzione in Grecia dell'alfabeto, Nicola e il fratello Elia intraprendono un viaggio in Italia alla ricerca di un nuovo linguaggio, per ridare alle cose il loro giusto nome e restituire un senso alle parole.

My Old Lady

Mathias, un giramondo newyorkese, si reca a Parigi per vendere un lussuoso appartamento ereditato dal padre. Qui scopre che la sua casa è occupata da un'anziana signora e da sua figlia...

Hunger Games: Il Canto della Rivolta - Parte 1


Sarà un paese

2014-11-21


Journey to Italy - Cinema

2015-01-20

Italy, France 82 min., 1954
directed by Roberto Rossellini, starring Ingrid Bergman, George Sanders and Marie Mauban
An English couple in crisis travels to Naples, but the journey turns into a dramatic piece of soul-searching for both of them. Going beyond Neo-Realism, Rossellini here points the way to the existential cinema of the 1960s, but at the time only Cahiers du Cinéma (rightly) hailed the film as a masterpiece.


L'Atlante - Cinema

2015-01-22

France, 1934, 89 min., original version with Italian subtitles, directed by Jean Vigo, starring Jean Dasté, Dita Parlo and Michel Simon
The film explores the difficult life of two young newly-weds who choose to live together on a rickety barge, the Atalante, governed by old père Jules and a cabin boy. This, the third and last film made by Vigo, who died extremely young, is a perfect synthesis of the avant-garde and of social cinema, "between realism and aestheticism" as Truffaut was to write.


The bride wore black - Cinema

2015-01-24

La mariée était en noir, France, Italy, 1968, 107 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Jeanne Moreau, Claude Rich and Jean-Claude Brialy
A man is killed on his wedding day as the result of an act of bravado. The crime goes unpunished and his young widow decides to seek her own revenge, devising a series of perfect crimes. Jeanne Moreau provides a breathtaking performance in this, possibly the best noir ever made by Truffaut (towards whom Kill Bill owes a huge debt...).


The nights of Cabiria - Cinema

2015-01-25

Italy, France, 110 min., 1957, directed by Federico Fellini, starring Giulietta Masina, François Périer and Amedeo Nazzari
Cabiria is a naive prostitute who still believes she can change her lifestyle. Fate is cruel towards her, but it cannot rob her of her extraordinary humanity. Moving and ironic, poetic and cynical at the same time, this movie turned Giulietta Masina into an icon and won her an award at Cannes. The film also won the Academy Award for the Best Foreign Film.


Ordet. The word - Cinema

2015-01-28

Ordet, Denmark, 1955, 124 min., original version with Italian subtitles
directed by Carl Theodor Dreyer, starring Henrik Malberg, Preben Lerdorff Rye and Brigitte Federspiel
Three brothers each have a different and original relationship with religion and one of them, a theology student, even believes himself to be the Messiah; but an unexpected tragedy changes the lives of all three. This movie, in itself one of the loftiest portrayals of religion on celluloid, has one of the most moving and overwhelming finales ever seen on screen.


The Girl Can't Help It - Cinema

2015-02-01

USA, 1956, 99 min., original version with Italian subtitles, directed by Frank Tashlin, starring Tom Ewell, Jayne Mansfield and Edmond O'Brien
A former gangster who has become the boss of a leading musical company hires a publicity agent to launch his girl-friend as a singer. This, one of Tashlin's most successful films and extremely rich in ironic gags, is buoyed up by performances from the very first rock stars, including Little Richard and Fats Domino.


A king in New York - Cinema

2015-02-04

United Kingdom, 1957, 105 min., Italian version
directed by Charles Chaplin, starring Charles Chaplin, Maxine Audley and Jerry Desmonde
Deposed in the course of a revolution, a European monarch is exiled to the United States, but he soon ends up in the net of the Commission for Anti-American Activities (as indeed happened to Chaplin himself in real life). In Truffaut's view, this caustic satire, which so few people understood at the time, was the great director's most personal film.


Shoot the pianist

2015-02-06

Tirez sur le pianiste, France, 1960, 92 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Charles Aznavour and Marie Dubois
Charlie, a pianist, is caught up in a settling of scores between gangsters and is forced to flee with his friend Lena, who knows many things about his past. This, the director's second film, combines several different genres with enjoyable nonchalance, reflecting the almost anarchistic free spirit of the early Nouvelle Vague.


Confidentially yours - Cinema

2015-02-08

Vivement dimanche!, France, 1983, 111 min., Italian version
directed by François Truffaut, starring Fanny Ardant, Jean-Louis Trintignant and Jean-Pierre Kalfon
Julian is suspected of killing his wife's lover, and when she too is killed, the police attempt to track him down. His feisty secretary takes care of unravelling the mystery. Truffaut's last film is a noir tinged with pink, filmed at an impeccable pace and with a performance of unparalleled charm from Fanny Ardant.


Jules and Jim

2014-12-11

Jules et Jim, France, 1962, 110 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Jeanne Moreau, Oskar Werner and Henri Serre
In early 20th century Paris, a German named Jules and a Frenchman named Jim strike up such a deep friendship that they end up sharing the same woman, the beautiful Catherine. The most celebrated ménage à trois in the history of the cinema is a paean to love and to freedom, as well as one of the loftiest products of the entire Nouvelle Vague.


Day for night - Cinema

2014-12-12

La nuit américaine, France, Italy, 1973, 115 min., Italian version
directed by François Truffaut, starring Jacqueline Bisset, Jean-Pierre Léaud and Jean-Pierre Aumont
The private lives of a film crew's members with their love stories, their clashes and their myriad daily setbacks, become entangled with one another on set in this moving and amusing tribute to the world of the cinema and its bizarre players. This was to become one of the director's best-loved movies, winning an Academy Award for the Best Foreign Film.


Vertigo - Cinema

2014-12-13

USA, 1958, 128 min., Italian version
directed by Alfred Hitchcock, starring James Stewart, Kim Novak and Barbara Bel Geddes
A former cop named Ferguson is hired to shadow a friend's wife, Madeleine, who frequently falls prey to mysterious bouts of unconsciousness. The two fall in love, but the woman is hiding a shocking secret. Hitchcock's absolute masterpiece, the film is a virtual compendium of his cinema with masterly performances from the entire cast.


To be or not to be - Cinema

2014-12-14

USA, 1942, 99 min., original version with Italian subtitles
directed by Ernst Lubitsch, starring Carole Lombard, Jack Benny and Robert Stack
During the Nazi occupation, a Polish theatre company joins the Resistance using the weapons of disguise and of mistaken identity in a highly amusing merry-go-round of misunderstandings. The most dazzling example of Lubitsch's art, this comedy of rare perfection will be screened in a recently restored version.


The 400 blows - Cinema

2014-12-16

Les quatre cents coups, France, 1959, 99 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Jean-Pierre Léaud, Albert Rémy and Claire Maurier
Antoine Doinel is a restless twelve-year-old boy who is also something of a dreamer. When he is caught stealing, his mother agrees to allow him to be sent to borstal, but he manages to escape. This autobiographical first work has become a cinema legend, as capable of engaging our emotions with disarming simplicity now as it was when it first came out.


The big sky - Cinema

2014-12-17

USA, 1952, 122 min., Italian version
directed by Howard Hawks, starring Kirk Douglas, Dewey Martin and Elizabeth Threatt
Two hunters travel up the Missouri river in search of furs, but their business rivals and the local Indians (including a beautiful redskin girl) give them a run for their money. One of Hawks's greatest Westerns, the film combines an epic tale with humour, adventure and poetry in a memorable portrayal of male friendship.


The last metrò - Cinema

2014-12-18

Le dernier métro, France, 1980, 131 min., Italian version
directed by François Truffaut, starring Catherine Deneuve, Gérard Depardieu and Jean Poiret
In occupied Paris, Marion Steiner appears to be running the Théâtre Monmartre virtually single-handed, but unbeknown to anyone, her husband, a Jewish director named Lucas, is hiding in the cellars. Truffaut orchestrates this outstanding choral comedy with the light-handed skill of a truly great master.


Breathless - Cinema

2014-12-19

À bout de souffle, France, 1960, 89 min., original version with Italian subtitles
directed by Jean-Luc Godard, starring Jean-Paul Belmondo, Jean Seberg and Daniel Boulanger
Hounded by the police for stealing a car, Michel kills a cop and goes to ground in Paris, where he meets a young American girl and ends up falling in love with her. Based on an original idea by Truffaut, Godard's spectacular movie debut is a milestone that was to change the language of the cinema for ever.


Mississipi mermaid - Cinema

2014-12-20

La sirène du Mississippi, France, Italy, 1969, 120 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Jean-Paul Belmondo, Catherine Deneuve and Michel Bouquet
Louis, a wealthy tobacco planter from the Ile de la Réunion, knows Julie only through correspondence. When the two finally meet, they soon wed, but the woman is not who she claims to be. The director's beloved theme of amour fou, or blind love, turns into a noir in this film that has become a veritable cult movie.


A man escaped - Cinema

2014-12-21

Un condamné à mort s'est échappé, France, 1956, 95 min., original version with Italian subtitles
directed by Robert Bresson, starring François Leterrier, Charles Le Clainche and Maurice Beerblock
A French partisan, jailed by the Nazis under the occupation, plans the escape that will save him from death in minute detail. Truffaut, when still a young man, called this "Bresson's best movie and the most significant French film of recent years", preferring it even to the work of Renoir, Ophuls and Becker whom he admired immensely.


Summer interlude - Cinema

2014-12-26

Sommarlek, 96 min., Sweden 1951, original version with Italian subtitles
directed by Ingmar Bergman, starring Maj-Britt Nilsson, Birger Malmsten and Alf Kjellin
Marie, a ballerina, is at the theatre when she is handed the diary of Erik, her first love, which takes her back to that unforgettable summer with all its memories. Truffaut was to write: "Seeing this film was an exceptional experience. Its naturalness persuaded me that I, too, could write dialogue for the cinema".


The rules of the game - Cinema

2014-12-28

La règle du jeu, France, 1939, 110 min., original version with Italian subtitles
directed by Jean Renoir, starring Marcel Dalio, Nora Gregor, Mila Parély
High society meets at the home of the Marquis de La Chesnaye for a spot of hare hunting. The love lives of the powerful are interwoven with those of their servants, but tragedy is just around the corner. One of the most influential and controversial films in movie history, Truffaut called it a fully-fledged "creed for movie buffs".


Stolen kisses - Cinema

2015-01-03

Baisers volés, France, 1968, 90 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Jean-Pierre Léaud, Claude Jade and Daniel Ceccaldi
Twenty-year-old Antoine Doinel is seeking his place in the world, amid a series of unlikely jobs and love for old and new flames. After The 400 Blows, Truffaut returns to the character of Doinel in a tale of growing-up rich in irony and tenderness, against the backdrop of an absolutely mesmerizing Paris.


Johnny Guitar - Cinema

2015-01-04

USA, 1954, 110 min., original version with Italian subtitles
directed by Nicholas Ray, starring Joan Crawford, Sterling Hayden and Mercedes McCambridge
Johnny, a cowboy and guitar player, shows up in the bar run by Vienna, his former lover, and helps her to defend herself against a charge of sheltering a gang of bank robbers. A baroque and visionary Western rich in symbolism and with a splendid performance from the leading lady, this has become a fully-fledge cult movie for generations of cinema buffs.


The woman next door - Cinema

2015-01-06

La femme d'à côté, France, 1981, 106 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Gérard Depardieu, Fanny Ardant and Henri Garcin
Mathilde and Bernard, erstwhile lovers, happen to become neighbours. They reveal nothing to their respective families, but the feelings that they once had for one another are soon rekindled. Truffaut is an unsurpassed master in the art of portaying both the simplicity and the overwhelming force of love.


Saikaku: life of a woman

2015-01-07

Saikaku ichidai onna, Japan, 1952, 133 min., Italian version
directed by Kenji Mizoguchi, starring Kinuyo Tanaka, Tsukie Matsuura and Toshirô Mifune
In 17th century Japan, a noblewoman named O-Haru is sold to a feudal lord as his concubine for having granted her favours to a young man of inferior rank. This film, which together with Kurosawa's Rashomon brought Japanese cinema to the attention of the West, is a heart-rendingly intense compendium of Mizoguchi's art.


The man who loved women - Cinema

2015-01-08

L'homme qui aimait les femmes, France, 1977, 118 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Charles Denner, Brigitte Fossey and Nelly Borgeaud
When Bertrand, an unrepentant womaniser, decides to write his memoirs rich in the most unpredictable adventures, he just happens to find a woman publisher and proceeds to fall head over heels in love with her. This film is the director's irresistible declaration of love for all women, whose legs "are compasses that measure the world".


Bed and board - Cinema

2015-01-11

Domicile conjugal, France, Italy, 1970, 97 min., Italian version
directed by François Truffaut, starring Jean-Pierre Léaud, Claude Jade and Daniel Ceccaldi
The story of Antoine Doinel continues with his marriage to a sweet girl named Christine, who gives him a son. But when she discovers that Antoine has a lover, harmony in the couple begins to fray... This may be the lightest episode in the saga, but Truffaut puts all of his unique magic into his portrayal of family life.


The night watch - Cinema

2015-01-14

Le trou, France, Italy, 1960, 132 min., Italian version
directed by Jacques Becker, starring Marc Michel, Jean Keraudy and Philippe Leroy
In Paris's Santé jail, five detainees attempt to escape by digging a tunnel underneath the prison. They are on the point of succeeding when one them spills the beans... Becker's last film, this extremely tense, stringent and gripping tale paved the way for a new generation of film-makers in the Nouvelle Vague.


Love on the run

2015-01-15

L'amour en fuite, France, 1978, 94 min., Italian version
directed by François Truffaut, starring Jean-Pierre Léaud, Claude Jade and Marie-France Pisier
Antoine Doinel and Christine get a divorce but they continue to be good friends. After a couple of affairs, Antoine finally rediscovers true love with a young sales assistant. The final chapter in the Doinel series, this film is also the most melancholy of them all, the portrait of a man constantly searching for happiness yet incapable of hanging onto it.


Small change - Cinema

2015-01-16

L'argent de poche, France, 1976, 104 min., original version with Italian subtitles
directed by François Truffaut, starring Nicole Felix, Chantal Mercier and Jean-François Stévenin
The stories, sentiments, problems and first loves of a group of young lads as they wait for the summer holidays to arrive, this touching choral movie has a grace and a sensitivity that strike a deep chord. A director who always showed a keen interest in the world of children, Truffaut here produced one of the finest films ever dedicated to childhood.


Touch of evil - Cinema

2015-01-17

USA, 1958, 112 min., original version with Italian subtitles
directed by Orson Welles, starring Charlton Heston, Janet Leigh and Orson Welles
A murder on the border pits a Mexican police officer against an unscrupulous American cop as both set out to track down the murderer. Welles' definitive masterpiece, this film is a triumph of visual and narrative invention which includes the most famous piano sequence in the history of the cinema.


Letter from an Unknown Woman - Cinema

2015-01-18

USA, 1948, 86 min., original version with Italian subtitles
directed by Max Ophuls, starring Joan Fontaine, Louis Jourdan and Marcel Journet
Forced to flee in order to avoid fighting a duel, pianist Stefan Brand receives a letter from an unknown woman telling him of the love she has felt for him for years, a love sublimated to the point of renunciation. This perfect melodrama strikes an admirable balance between visionary direction and sentimental truth.


Scusate se esisto!

Serena, un'architetta dalle grandi doti, dopo una lunga serie di successi a livello internazionale, decide di tornare in Italia dove si ritrova ad affontare mille difficoltà, fino al giorno in cui incontra Francesco...

Enrico Lucherini. Ne ho fatte di tutti i colori di Marco Spagnoli

2014-12-12

Enrico Lucherini. Ne ho fatte di tutti i colori di Marco Spagnoli (Italia, 2014, 70')

Enrico Lucherini, il più grande press agent italiano si racconta ripercorrendo la sua carriera dagli anni della Dolce Vita fino alla conferenza stampa in cui annuncia il suo abbandono della professione che lui stesso ha portato in Italia, inventando uno stile personale e irripetibile, al punto di dare vita al neologismo ‘Lucherinata’.

Un viaggio – tra passato e presente – arricchito da materiali di repertorio inediti e rari, nel cuore e nella memoria del grande cinema italiano in cui Lucherini è accompagnato da amici e colleghi come Ettore Scola, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone e da talent come la sua ultima ‘scoperta’ Adua Del Vesco.  

Enrico Lucherini. Ne ho fatte di tutti i colori di Marco Spagnoli

2014-12-14

Enrico Lucherini. Ne ho fatte di tutti i colori di Marco Spagnoli (Italia, 2014, 70')

Enrico Lucherini, il più grande press agent italiano si racconta ripercorrendo la sua carriera dagli anni della Dolce Vita fino alla conferenza stampa in cui annuncia il suo abbandono della professione che lui stesso ha portato in Italia, inventando uno stile personale e irripetibile, al punto di dare vita al neologismo ‘Lucherinata’.

Un viaggio – tra passato e presente – arricchito da materiali di repertorio inediti e rari, nel cuore e nella memoria del grande cinema italiano in cui Lucherini è accompagnato da amici e colleghi come Ettore Scola, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone e da talent come la sua ultima ‘scoperta’ Adua Del Vesco.  

Enrico Lucherini. Ne ho fatte di tutti i colori di Marco Spagnoli

2014-12-13

Enrico Lucherini. Ne ho fatte di tutti i colori di Marco Spagnoli (Italia, 2014, 70')

Enrico Lucherini, il più grande press agent italiano si racconta ripercorrendo la sua carriera dagli anni della Dolce Vita fino alla conferenza stampa in cui annuncia il suo abbandono della professione che lui stesso ha portato in Italia, inventando uno stile personale e irripetibile, al punto di dare vita al neologismo ‘Lucherinata’.

Un viaggio – tra passato e presente – arricchito da materiali di repertorio inediti e rari, nel cuore e nella memoria del grande cinema italiano in cui Lucherini è accompagnato da amici e colleghi come Ettore Scola, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone e da talent come la sua ultima ‘scoperta’ Adua Del Vesco.  

Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca (Italia, 2014, 62’)

2014-12-18

Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca (Italia, 2014, 62’)

Dal Neorealismo a oggi, molti attori bambini hanno popolato il nostro cinema. In film che vanno da “I bambini ci guardano” a “La Ciociara”, fino a “Nuovo Cinema Paradiso” e “La vita è bella”. Alcuni hanno continuato la loro carriera, altri l'hanno subito interrotta dopo un grande successo. Li ritroveremo, oggi, per raccontare quell’esperienza. Scopriremo cosa è accaduto dopo e se i loro pensieri confidino attese mancate, delusioni e rimpianti, oppure rivelano serenità e soddisfazioni. Per riflettere su come, anche in periodi storici diversi, tutto questo può condizionare il percorso di una vita.

 


Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca (Italia, 2014, 62’)

2014-12-20

Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca (Italia, 2014, 62’)

Dal Neorealismo a oggi, molti attori bambini hanno popolato il nostro cinema. In film che vanno da I bambini ci guardano a La Ciociara, fino a Nuovo Cinema Paradiso e La vita è bella. Alcuni hanno continuato la loro carriera, altri l'hanno subito interrotta dopo un grande successo. Li ritroveremo, oggi, per raccontare quell’esperienza. Scopriremo cosa è accaduto dopo e se i loro pensieri confidino attese mancate, delusioni e rimpianti, oppure rivelano serenità e soddisfazioni. Per riflettere su come, anche in periodi storici diversi, tutto questo può condizionare il percorso di una vita.

 


Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca (Italia, 2014, 62’)

2014-12-21

Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca (Italia, 2014, 62’)

Dal Neorealismo a oggi, molti attori bambini hanno popolato il nostro cinema. In film che vanno da I bambini ci guardano a La Ciociara, fino a Nuovo Cinema Paradiso e La vita è bella. Alcuni hanno continuato la loro carriera, altri l'hanno subito interrotta dopo un grande successo. Li ritroveremo, oggi, per raccontare quell’esperienza. Scopriremo cosa è accaduto dopo e se i loro pensieri confidino attese mancate, delusioni e rimpianti, oppure rivelano serenità e soddisfazioni. Per riflettere su come, anche in periodi storici diversi, tutto questo può condizionare il percorso di una vita.

 


Un attore contro: Gian Maria Volonté di Ferruccio Marotti Italia, 2004, 112’

2014-12-04

Un attore contro: Gian Maria Volonté di Ferruccio Marotti  Italia, 2004, 112’

Come ebbero a dire Orson Welles e Ingmar Bergman, uno dei maggiori attori del mondo. A dieci anni dalla morte, Gian Maria Volonté resta il simbolo di una stagione felice del nostro cinema, quella che ha legato l'arte all'impegno. Scontroso, lontano dal mondo dello show business, Volonté è stato un artista del tutto particolare, profondamente calato nel ruolo dei personaggi, nel bene e nel male, e convinto che praticare l'arte e trasformare il mondo siano cose collegate. Il DVD è un film di Ferruccio Marotti di 111 minuti e presenta le testimonianze di registi, sceneggiatori, direttori della fotografia, produttori e amici che ricostruiscono il fascino di un attore e di un uomo che ha influenzato profondamente la sua generazione.


Un attore contro: Gian Maria Volonté di Ferruccio Marotti

2014-12-06

A vent'anni dalla scomparsa di Gian Maria Volonté la Casa del Cinema lo ricorda con il documentario di Ferruccio Marotti

Un attore contro: Gian Maria Volonté di Ferruccio Marotti  Italia, 2004, 112’

Come ebbero a dire Orson Welles e Ingmar Bergman, uno dei maggiori attori del mondo. A dieci anni dalla morte, Gian Maria Volonté resta il simbolo di una stagione felice del nostro cinema, quella che ha legato l'arte all'impegno. Scontroso, lontano dal mondo dello show business, Volonté è stato un artista del tutto particolare, profondamente calato nel ruolo dei personaggi, nel bene e nel male, e convinto che praticare l'arte e trasformare il mondo siano cose collegate. Il DVD è un film di Ferruccio Marotti di 111 minuti e presenta le testimonianze di registi, sceneggiatori, direttori della fotografia, produttori e amici che ricostruiscono il fascino di un attore e di un uomo che ha influenzato profondamente la sua generazione.


Un attore contro: Gian Maria Volonté di Ferruccio Marotti

2014-12-07

Un attore contro: Gian Maria Volonté di Ferruccio Marotti  Italia, 2004, 112’

Come ebbero a dire Orson Welles e Ingmar Bergman, uno dei maggiori attori del mondo. A dieci anni dalla morte, Gian Maria Volonté resta il simbolo di una stagione felice del nostro cinema, quella che ha legato l'arte all'impegno. Scontroso, lontano dal mondo dello show business, Volonté è stato un artista del tutto particolare, profondamente calato nel ruolo dei personaggi, nel bene e nel male, e convinto che praticare l'arte e trasformare il mondo siano cose collegate. Il DVD è un film di Ferruccio Marotti di 111 minuti e presenta le testimonianze di registi, sceneggiatori, direttori della fotografia, produttori e amici che ricostruiscono il fascino di un attore e di un uomo che ha influenzato profondamente la sua generazione.


Sodankylä Forever: The Century Of The Cinema di Peter von Bagh

2014-11-22

Sodankylä Forever: The Century Of The Cinema di Peter von Bagh (Sodankylä Ikuisesti: Elokuvan Vuosisata) Finlandia, 2000, 89'

Il ventesimo secolo raccontato da grandi registi: la nascita di ogni loro film rivela storie vissute, dall'infanzia agli anni di vita che li hanno portati a scegliere di diventare “regista”. La forza di questa puntata speciale tra le quattro del documentario che Peter Von Bagh ha realizzato, attingendo al prezioso materiale raccolto fin dalle sue prime edizioni durante il “Midnight Sun Festival” che si svolge a Sodankylä, è il dialogo delle personalità più importanti dell'Oriente e dell'Occidente, un incontro che confronta diverse condizioni di lavoro, ma rilevando la stessa determinazione sulla necessità di narrare temi umani importanti.

I grandi film nascono da origini innumerevoli ma partono da sfide molto simili. Vi si trovano, tra gli altri, Samuel Fuller, Michael Powell, Jacques Demy, Claude Sautet, Robert Parrish, Milos Forman, Abbas Kiarostami, Joseph H. Lewis, Jonathan Demme, Youssef Chahine, Francesco Rosi, Dino Risi, Jafar Panahi, Francis Ford Coppola, Sergio Sollima, Ivan Passer, Miklós Jancsó, Amos Gitai, Marlev Hutsiev, Jerzy Kawalerowicz, John Boorman, Ettore Scola, Vittorio de Seta, Elia Suleiman. Cast: Samuel Fuller, Michael Powell, Francis Ford Coppola, Milos Forman, Joseph H. Lewis, Youssef Chahine, Miklós Jancsó, Mario Monicelli, Ettore Scola, Sergio Sollima, Vittorio De Seta, etc.

Sodankylä Forever: The Century Of The Cinema di Peter von Bagh

2014-11-23

Sodankylä Forever: The Century Of The Cinema di Peter von Bagh (Sodankylä Ikuisesti: Elokuvan Vuosisata) Finlandia, 2000, 89'

Il ventesimo secolo raccontato da grandi registi: la nascita di ogni loro film rivela storie vissute, dall'infanzia agli anni di vita che li hanno portati a scegliere di diventare “regista”. La forza di questa puntata speciale tra le quattro del documentario che Peter Von Bagh ha realizzato, attingendo al prezioso materiale raccolto fin dalle sue prime edizioni durante il “Midnight Sun Festival” che si svolge a Sodankylä, è il dialogo delle personalità più importanti dell'Oriente e dell'Occidente, un incontro che confronta diverse condizioni di lavoro, ma rilevando la stessa determinazione sulla necessità di narrare temi umani importanti.

I grandi film nascono da origini innumerevoli ma partono da sfide molto simili. Vi si trovano, tra gli altri, Samuel Fuller, Michael Powell, Jacques Demy, Claude Sautet, Robert Parrish, Milos Forman, Abbas Kiarostami, Joseph H. Lewis, Jonathan Demme, Youssef Chahine, Francesco Rosi, Dino Risi, Jafar Panahi, Francis Ford Coppola, Sergio Sollima, Ivan Passer, Miklós Jancsó, Amos Gitai, Marlev Hutsiev, Jerzy Kawalerowicz, John Boorman, Ettore Scola, Vittorio de Seta, Elia Suleiman. Cast: Samuel Fuller, Michael Powell, Francis Ford Coppola, Milos Forman, Joseph H. Lewis, Youssef Chahine, Miklós Jancsó, Mario Monicelli, Ettore Scola, Sergio Sollima, Vittorio De Seta, etc.

CINEMA DOC - Uno spazio dedicato ai documentari di cinema.

from 2014-11-21 to 2014-12-21

CINEMA DOC - Uno spazio dedicato ai documentari di cinema.

 

Sodankylä Forever: The Century Of The Cinema di Peter von Bagh

2014-11-21

Sodankylä Forever: The Century Of The Cinema di Peter von Bagh (Sodankylä Ikuisesti: Elokuvan Vuosisata) Finlandia, 2000, 89'

Il ventesimo secolo raccontato da grandi registi: la nascita di ogni loro film rivela storie vissute, dall'infanzia agli anni di vita che li hanno portati a scegliere di diventare “regista”. La forza di questa puntata speciale tra le quattro del documentario che Peter Von Bagh ha realizzato, attingendo al prezioso materiale raccolto fin dalle sue prime edizioni durante il “Midnight Sun Festival” che si svolge a Sodankylä, è il dialogo delle personalità più importanti dell'Oriente e dell'Occidente, un incontro che confronta diverse condizioni di lavoro, ma rilevando la stessa determinazione sulla necessità di narrare temi umani importanti.

I grandi film nascono da origini innumerevoli ma partono da sfide molto simili. Vi si trovano, tra gli altri, Samuel Fuller, Michael Powell, Jacques Demy, Claude Sautet, Robert Parrish, Milos Forman, Abbas Kiarostami, Joseph H. Lewis, Jonathan Demme, Youssef Chahine, Francesco Rosi, Dino Risi, Jafar Panahi, Francis Ford Coppola, Sergio Sollima, Ivan Passer, Miklós Jancsó, Amos Gitai, Marlev Hutsiev, Jerzy Kawalerowicz, John Boorman, Ettore Scola, Vittorio de Seta, Elia Suleiman. Cast: Samuel Fuller, Michael Powell, Francis Ford Coppola, Milos Forman, Joseph H. Lewis, Youssef Chahine, Miklós Jancsó, Mario Monicelli, Ettore Scola, Sergio Sollima, Vittorio De Seta, etc.

CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO di Ettore Scola (Italia, 2013, 93')

2014-11-26

CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO di Ettore Scola (Italia, 2013, 93')

Secondo appuntamento di PERCORSI DI CINEMA con l’ultimo film del maestro Ettore Scola cui seguirà l’incontro con l’autore,  condotto dal regista Roberto Giannarelli.

Ricordo/ritratto di Federico Fellini, raccontato in occasione del ventennale della morte del grande artista: un film fatto di ricordi, frammenti, momenti e impressioni sparse, ricostruiti e girati a Cinecittà, e alternati a materiali di repertorio d'epoca, scelti dagli archivi delle Teche Rai e dell'Istituto Luce.


IL VENDITORE DI MEDICINE di Antonio Morabito (Italia, 2013, 103')

2014-12-03

IL VENDITORE DI MEDICINE di Antonio Morabito (Italia, 2013, 103')

Per il terzo appuntamento di Percorsi di cinema, l’incontro, alla fine del film, sarà condotto dalla regista Wilma Labate.

Il quarantenne Bruno lavora come informatore medico per la 'Zafer', un'azienda che sta vivendo un momento difficile. Lui è l'ultimo anello nella catena del 'comparaggio' - una pratica illegale che molte case farmaceutiche attua per convincere i medici a prescrivere i propri farmaci - e pur di non perdere il proprio posto di lavoro, Bruno è disposto a corrompere medici, ingannare colleghi e tradire la fiducia delle persone a lui più vicine come sua moglie Anna, professoressa di liceo, che non sa niente dei traffici illegali del marito, né delle pressioni che sta subendo dall'azienda a causa della crisi...



SUL VULCANO di Gianfranco Pannone (Italia, 2014, 90')

2014-12-10

SUL VULCANO di Gianfranco Pannone (Italia, 2014, 90')

Chiude il ciclo Percorsi di cinema il nuovo film documentario di Gianfranco Pannone, presentato fuori concorso alla 67° edizione del Festival del Film di Locarno. L’incontro sarà condotto da Ugo Gregoretti.

Maria, Matteo e Yole: tre vite ai piedi del Vesuvio, in un luogo unico al mondo, ricco di miti, storia ed evocazioni letterarie. Maria, che vive e lavora in un'azienda florovivaistica ai piedi di una villa vesuviana in abbandono, "coltiva" anche le proprie curiosità intellettuali ed è una custode discreta del vulcano. Matteo, pittore di talento, rimette in gioco le sue opere fatte con la lava, testimonianza di un legame profondo con la terra da cui non si è mai staccato. Yole, cantante "neomelodica", vive la propria libertà di giovane donna conciliandola con un'autentica devozione per la Madonna, espressione popolare di un sacro che ha sempre caratterizzato il Vesuvio, da Dioniso/Bacco a San Gennaro. E se il proverbiale fatalismo partenopeo, dietro cui vive ancora oggi una diffusa devozione religiosa, derivasse proprio dalla presenza del vulcano, che per ben due millenni ha dato e preso alla gente che vive sotto di lui? Ma oggi chi è più pericoloso? Il Vesuvio, che potrebbe risvegliarsi da un momento all'altro, o l'uomo, che in meno di cent'anni ha prodotto danni d'ogni genere? E sorge spontanea un'altra domanda: com'è stato possibile, tra case abusive e discariche d'ogni genere, produrre tanta bruttezza in così tanta bellezza? Tra storie di vite vissute, preziosi materiali d'archivio ed evocazioni letterarie che vanno da Giordano Bruno al Marchese De Sade, da Giacomo Leopardi a Curzio Malaparte, il film prova a dare un senso a una "terra pazza" che infine rappresenta tutti noi.



PERCORSI DI CINEMA - undicesima edizione

from 2014-11-20 to 2014-12-10

Al via il 20 novembre  l’undicesima edizione  della  rassegna PERCORSI DI CINEMA, a cura dell’ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici -  organizzata in collaborazione con la Casa del Cinema di Roma e sostenuta dal MiBACT,  che si svolgerà tra novembre e dicembre con quattro appuntamenti alla Casa del Cinema a Villa Borghese.

Ad inaugurare la rassegna  giovedì 20 novembre ore 16 sarà  La mafia uccide solo d’estate di Pif, vincitore del David di Donatello e del Nastro d’Argento 2014 come miglior regista esordiente. L’incontro con l’autore sul “percorso dall’idea al film” dopo la proiezione sarà  condotto da Ugo Gregoretti.

Secondo appuntamento mercoledì 26 novembre ore 16 con l’ultimo film del maestro Ettore Scola Che strano chiamarsi Federico. Seguirà l’incontro con l’autore  condotto dal regista Roberto Giannarelli.

Il terzo appuntamento il 3 dicembre ore 16 è con il film Il venditore di medicine di Antonio Morabito. L’incontro sarà condotto dalla regista Wilma Labate.

Chiuderà il 10 dicembre ore 16  Sul vulcano il nuovo film documentario di Gianfranco Pannone, presentato fuori concorso alla 67° edizione del Festival del Film di Locarno. L’incontro sarà condotto da Ugo Gregoretti.

La rassegna  Percorsi di Cinema si è affermata come un vero e proprio “laboratorio creativo” attraverso il quale  trasmettere l’esperienza personale nella realizzazione di un film.

La sua formula si è rivelata assai efficace. Un conduttore - anch’esso  autore -  permette al regista di ripercorrere con maggiore precisione  l’iter creativo dall’idea al film, dalle tematiche legate all’analisi critica, ad altri aspetti del lavoro di regia, quali le tecniche di ripresa, la composizione del cast tecnico e artistico e le problematiche legate agli aspetti produttivi e distributivi.

Tutti gli incontri delle  passate edizioni di Percorsi che hanno visto i grandi protagonisti del cinema italiano sono visibili sul sito ANAC www.anac-autori.it

La Casa del Cinema è una struttura promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Dipartimento Cultura con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, per la direzione artistica di Caterina d’Amico e la gestione di Zètema Progetto Cultura.


CLOSER TO THE MOON di Nae Caranfil

2014-11-23

CLOSER TO THE MOON di Nae Caranfil Romania, SUA, Italia, Polonia, Franta, 2013, 117’ Concorso  Lungometraggio “Metamorfoze” Anteprima in Italia Alla presenza del regista e del produttore Interpretato da un cast internazionale, da Vera Farmiga (The Departed, Tra le nuvole, Source Code) e Mark Strong (Oliver Twist, RocknRolla, Babylon A.D., Kick-Ass) e diretto da Nae Caranfil, uno dei registi-simbolo del cinema romeno dagli anni Novanta, già regista di Asfalt Tango, Dolce far niente Filantropica e The Rest is Silence . Ambientato a Bucarest nel 1959, in piena Romania comunista del dopoguerra, racconta di una spettacolare rapina in banca che manda il Paese in subbuglio. Le autorità arrestano subito i colpevoli, quattro uomini e una donna, processati e condannati a morte. Nell'attesa di essere giustiziati, i cinque sono costretti a re-interpretare gli stessi eventi in un film di propaganda.

MORIRE PER AMOR FERITO di I. Rugina - segue THE BUCHAREST EXPERIMENT di Tom Wilson

2014-11-21

MORIRE PER AMOR FERITO (Sa mori de dragoste ranita) di Iulia Rugina Romania, 2014, 23' -  Sott. italiano Concorso cortometraggio “Cinemagia” segue, ore 1730 THE BUCHAREST EXPERIMENT di Tom Wilson (Experimentul Bucuresti) Romania 2013, 67’ sott.italiano Concorso documentario “Transparen.e” Premio Gopo Premio al Miglior Documentario2014 Partecipa a Milano film festival /Transylvania International Film Festival di Cluj-Napoca.  

LA NOSTRA FEDE E’ LA NOSTRA VITA – ROMANIA, GLI ANNI DEL TERRORE di Umberto Rondi

2014-11-21

LA NOSTRA FEDE E’ LA NOSTRA VITA – ROMANIA, GLI ANNI DEL TERRORE di Umberto Rondi, 2014, 55’ alla presenza del regista Concorso documentario “Trasparenze” Un documentario dedicato ai martiri romeni e a tutti coloro che soffrirono durante la lunga dittatura comunista in Romania, attraverso il racconto- di sopravvissuti, parenti, testimoni, esperti - delle persecuzioni religiose in particolare contro la Chiesa cattolica durante i più feroci anni del regime comunista imposto da Stalin. Una tragedia dimenticata e d molti sconosciuta di tante figure, che per un'eroica fedeltà al vangelo hanno testimoniato la propria fede e fedeltà alla Chiesa contro la tirannia della dittatura fino a dare la propria vita. Il documentario fa parte del programma ’’I militi ignoti della fede’’, di Pupi Avati e trasmesso da Tv2000 , consiste in un ciclo di ventotto documentari girati nei Paesi dell'Europa orientale che sono stati scenario delle persecuzioni, per portare alla luce le storie di uomini che hanno fatto la Storia: "I militi ignoti della grande causa di Dio", come li definì Giovanni Paolo II.  

REVEDEREA di Bogdan Alexe

2014-11-21

REVEDEREA di Bogdan Alexe Romania, 2013, 124’ sott.italiano Alla presenza del regista Concorso Lungometraggio “Metamorfoze” Ambientato in una scuola d’arte,  dove si studia teatro, musica e danza e dove arriva un direttore di casting per selezionare giovani per una grande produzione cinematografica. Per diventare una star, i giovani sono disposti a tutto, anche rovinare le proprie amicizie.

Festival cinema rumeno: i cortometraggi: ELA, PANDA E MADAME - CLAUDIU E I PESCI - SQUARE ONE - TRENTA

2014-11-22

ELA, PANDA E MADAME di Andrei Rautu (Ela, Panda si Madame) Romania, 2013, 27’ sott. italiano Partecipa al festival TIFF 2014 / Official Selection LA INDIE Film Festival / Festival International du Film D'amour de Mons, Belgia Una giovane donna molto impegnata deve portare al mare sua nonna. Ma deve fare tutto in fretta perché deve ritornare in ufficio per una riunione: se non arriva in tempo rischia di perdere il lavoro. Ma la allegra nonnina ha altri piani per la giovane nipote. CLAUDIU E I PESCI di Andrei Tanase Romania (Claudiu si crapii) Romania, 2013, 16’ sott. italiano Transilvania Internazionale film festival (TIFF) - premio Menzione speciale della giuria Partecipa: Film Festival Francofon Namur (Franta, 2013) / Film Festival Cottbus(Germania, 2013) Claudio lavora in un supermercato al banco di pesce fresco. Un giorno uno dei pesci dell’ aquario comincia a tossire SQUARE ONE (RETUR)  di Emanuel Parvu, Romania, 2013, 15’ sott. Italiano Festival DaKINO 23 Short Film Competition / ANONIMUL” International Independent Film Festival Ambientato in un paesino nel Danubio in cui le persone sono ancora guidate da credenze arcaiche. TRENTA (Treizeci) di Victor Dragomir Romania, 2012, 30’ Sott. Italiano 3 nomination GOPO 2014 [nomination] Miglior film cortometraggio, 2 nomination per miglior attore Cannes Short Film Corner, France, 2013 / Romanian Short Wave / “ANONIMUL” International Independent Film Festival, Sf. Gheorghe, Romania, 2013 / NEXT Film Festival. Concorso cortometraggio “Cinemagia”

LOVE BUILDING di Iulia Rugina

2014-11-22

LOVE BUILDING  di Iulia Rugina Romania 2013, 85’ sott.italiano Concorso Lungometraggio “Metamorfoze” Debutto alla regia di Iulia Rugina, ha conquistato il pubblico del B’est International Film Festival di Bucarest e del Transylvania International Film Festival di Cluj-Napoca. La storia di tredici coppie riunite in un resort per sistemare le proprie vite sentimentali in sette giorni, grazie all'aiuto di tre terapeuti, anch’essi con i propri problemi.

VAMA VECHE VECHE di Tudor Chirila

2014-11-22

VAMA VECHE VECHE  di Tudor Chirila Romania 2014, 90’ sott.italiano Alla presenza del regista Concorso documentario “Transparen.e” Dopo il 1990, quello spazio di tranquillità e pace di Vama Veche, subisce delle modifiche devastanti . Il film mostra nel dettaglio di un giorno della vita del villaggio, che di anno in anno, diventa sempre più conosciuto in Romania. In tante interviste agli turisti, si cerca di rispondere a qualche spinosa questione .E utile questa trasformazione, da un villaggio tranquillo con poca gente a un mega villaggio, era meglio prima, durante il così detto “ periodo d’oro” o adesso che e diventato un villaggio commerciale.

UN NUOVO MONDO di Luiza Parvu - segue AS YOU LIKE IT di Paula Onet

2014-11-23

UN NUOVO MONDO di Luiza Parvu (O lume noua) Romania,USA, Ungheria 2014, 23’, Sott.italiano Concorso cortometraggio “Cinemagia” Festival: TIFF 2014/ Festival Européen du Film Court de Brest /Timishort Filmfest / LET'S CEE Film Festival. Viena. Storia ispirata a eventi reali della prima generazione di emigranti romeni verso gli Stati Uniti nel 1907 segue AS YOU LIKE IT di Paula Onet (Dupa fel si chip) Romania, 20’ Concorso documentario “Transparen.e” presentato al Festival di Karlovy Vary, Racconta, attraverso testimonianze di svariate persone, la scelta della foto per la propria futura tomba, interrogandosi su come vogliamo  essere ricordati.

FESTIVAL DEL CINEMA RUMENO - V EDIZIONE

from 2014-11-20 to 2014-11-23

FESTIVAL DEL CINEMA RUMENO - V EDIZIONE E’ per la terza volta quest’anno che il cinema romeno si ritrova al centro di una manifestazione d’arte cinematografica in Italia. Quella proposta dall’Associazione Culturale ProEvent, giunta alla quinta edizione, è l’unica rassegna dedicatagli in esclusiva.  Verrano presentati al pubblico sia lungometraggi che cortometraggi e documentari appartenenti a questa generazione chiamata, com’è ormai tradizione, “la nouvelle vague” dei registi romeni. Il notevole successo delle precedenti edizioni del Festival del Cinema Romeno – da ricordare la prima edizione, del 2008, svoltasi sempre alla Casa del Cinema - dimostra quanta attenzione sia rivolta a questo particolare settore culturale e quanto fermento possa esserci appena oltre il classico ed esclusivo circuito della grande distribuzione. Ma soprattutto, mostra come il cinema unisce le persone, cercando le opportunità di scambio internazionale e di educazione, assumendo un ruolo di cantiere aperto e sfruttando le capacità del liguaggio artistico di trasmettere significati umani profondi. Manifestazioni come il Festival del Cinema Romeno vengono a rinforzare, con modalità nuove e diverse, adeguate ai nostri tempi, i legami culturali tra i nostri due paesi, risultato del continuo scambio storico tra le due culture dovuto inanzitutto al comune ceppo linguistico, ai valori culturali e religiosi comuni condivisi. Svincolata da barriere artificiali che gli impedirono per quasi mezzo secolo un naturale cammino, la cultura romena segue oggi un percorso caraterizzato tra l’altro da lodevoli sforzi di sincronizzazione da un lato e di affermazione di un a sua e inconfondibile identità dall’altro lato. Il fenomeno vienne infatti illustrato nel miglior modo nella cinematografia ove, a partire dagli anni ’90, opere e creazioni di registi e attori, per lo più giovani, hanno fatto si che il cinema romeno vivesse il miglior periodo della sua storia. E’ quindi doveroso ringraziare anzitutto i registi, gli attori e i produttori romeni dei film che in questi anni hanno fatto la famadella cinematografia romena a livello europeo e mondiale. Un gesto di gratitudine va alle istituzioni romene che hanno appoggiato l’iniziativa nonché alle istituzioni italiane che hanno calorosamente accolto la manifestazione e hanno gentilmente concesso il loro patrocinio. Mi è molto gradita l’occasione di fare gli auguri al Festival del Cinema Romeno e al tempo stesso mi congratulo con gli organizzatori per questa inziativa che, sono convinta, porterà un ulteriore contributo allo sviluppo e all’approfondimento delle relazioni e dell’amicizia tra romeni e italiani. Dana Manuela Constantinescu Ambasciatore di Romania in Italia    

Sul vulcano


Clown


La foresta di ghiaccio

Pietro, tecnico specializzato arriva in un piccolo paese alpino, per riparare un guasto alla centrale elettrica in alta quota, ma si trova improvvisamente di fronte a una strana sparizione...

Il mio amico Nanuk

Un'appassionante avventura nelle sconfinate terre dell'Artico Canadese, il giovane Luke sfiderà i pericolosi elementi naturali per riportare alla madre il piccolo orso Nanuk.

La scuola più bella del mondo

L'mpeccabile preside di una scuola media toscana, prepara con grande cura il gemellaggio con una scuola di Accra, in Ghana. Per un errore il bidello spedisce l'invito ad Acerra...

Words and Pictures

Una commedia sentimentale che racconta la storia di due colleghi insegnanti liceali dai sogni infranti. Jack che ama la letteratura, l'insegnamento e la vodka e Dina, artista molto nota, confinata dietro alla cattedra da una malattia degenerativa.

Lo sciacallo - Nightcrawler

Lou non riesce a trovare lavoro. Un giorno assiste per caso a un incidente stradale, decide cosi di procurarsi una videocamera per riprendere le scene più cruente e vendere il materiale ai network televisivi.

David Bowie is

from 2014-11-25 to 2015-11-26


Il balletto del Bolshoi al cinema

from 2014-11-18 to 2015-04-19


Tre cuori

Dopo aver perso il treno per tornare a Parigi, Marc incontra Sylvie, i due vagano per le strade fino al mattino seguente, si danno un appuntamento senza scambiarsi né i nomi né i numeri di telefono. Ma il giorno dell'appuntamento Marc ha un malore e non riesce ad arrivare in tempo all'incontro...

Sils Maria

Maria Enders, attrice all'apice della sua carriera, viene invitata a partecipare al revival del dramma che l'ha resa famosa vent'anni prima.

Interstellar

Un drastico cambiamento climatico ha colpito duramente l'agricoltura, un gruppo di scienziati cerca di esplorare nuove dimensioni e luoghi dove poter coltivare il granturco, l'unica coltivazione ancora in grado di crescere, per il bene dell'umanità.

Andiamo a quel paese

Salvo e Valentino, sono due amici che rimasti disoccupati, abbandonano la grande città per rifugiarsi nel piccolo paese d'origine...

Non escludo il ritorno

La storia parla della " terza vita" di Franco Califano: dal suo declino alla rinascita fino alla morte.

MATRIMONIO ALL'ITALIANA di Vittorio De Sica

2014-11-23

MATRIMONIO ALL'ITALIANA di Vittorio De Sica Italia, Francia, 1964, 102   Domenico Soriano, impenitente donnaiolo napoletano, è legato all'ex prostituta Filumena Marturano, che ha tolto dalla strada e che convive in casa sua, ormai da lui disprezzata e relegata al ruolo di badante dell'anziana madre. Un giorno Filumena si sente male ed è sul punto di morire, e chiede a Domenico di sposarla in extremis. Convinto di potersi così anche "pulire" la coscienza, Domenico accetta, ma a cose fatte la donna si alza dal letto, rivelando che era stato uno stratagemma da lei architettato per avere stabilità economica e garantire un avvenire ai suoi tre figli, della cui esistenza Domenico è sempre stato tenuto all'oscuro. Filumena rivela anche che uno di loro è figlio dello stesso Domenico, ma non precisa di quale dei tre si tratta. Dopo averla riempita di minacce e dopo aver inutilmente cercato di capire chi dei tre ragazzi è suo figlio, Domenico si ravvede ed accetta i ragazzi come suoi, mentre Filumena può concedersi un liberatorio pianto di gioia. In un continuo alternarsi tra i flashback sulla ventennale storia dei protagonisti ed il presente il film mostra l'intricato rapporto che lega Domenico a Filumena.

LA DONNA SCIMMIA di Marco Ferreri

2014-11-24

LA DONNA SCIMMIA di Marco Ferreri Italia, 1964, 82 Avendo sempre vissuto di espedienti, Antonio Focaccia decide di sfruttare una magnifica occasione: scoperta Maria, una giovane donna resa mostruosa da una fitta peluria che la ricopre, la convince ad abbandonare l'ospizio in cui vive nascosta e ad esibirsi pubblicamente in uno spettacolo rudimentale, come unico esemplare vivente di donna-scimmia. Maria accetta la proposta e finisce con l'affezionarsi profondamente ad Antonio. Dopo alcuni mesi l'uomo, un po' per pietà e molto per interesse, sposa Maria, legandola in tal modo definitivamente a sé. Accettata la proposta d'un impresario francese, i due si recano a Parigi, dove Maria s'accorge di attendere un figlio. Antonio e la moglie tornano a Napoli, ma durante il parto madre e figlio muoiono. Un museo accoglie i loro corpi imbalsamati, ma Antonio, sempre pronto a sfruttare ogni occasione, reclama i due corpi per mostrarli al pubblico in un baraccone da fiera.

DESERTO ROSSO di Michelangelo Antonioni

2014-11-30

DESERTO ROSSO di Michelangelo Antonioni Italia, 1964, 116' Un incidente d'auto provoca in Giuliana uno choc che, aggravato dall'ambiente particolare in cui la professione del marito, ingegnere elettronico, la costringe a vivere, si tramuta in uno stato di nevrosi depressiva. Corrado, un amico del marito, si sente attratto verso la donna e tenta di aiutarla ad uscire dalla sua solitudine piena di incubi, intrecciando con lei una fuggevole ed amara relazione. Tale esperienza non fa che aggravare lo stato depressivo della donna che si vede inconsapevolmente ingannata anche dal suo figlioletto, il quale finge d'essere colpito da una grave malattia. Fallito il tentativo di porre fine violentemente alla propria esistenza senza scopo, Giuliana continuerà la sua vita in precario equilibrio tra rassegnazione e pazzia.

IL GIOVEDì di Dino Risi

2014-12-01

IL GIOVEDì  di Dino Risi Italia, 1964, 110' Dino Versini, separato con un figlio, ottiene dal giudice il permesso di trascorrere un giorno a settimana con il bambino. Così, puntualmente, il giovedì Dino va a prendere Robertino con la sua spider fiammante, ansioso di fare bella figura con lui, di conquistarlo e nascondere ai suoi occhi di bambino, il fallimento della sua esistenza. I suoi modi spavaldi, le sue amicizie altolocate, però, non convincono il bambino. Così, dopo una fallimentare gita al mare, durante la quale Dino viene abbandonato dalla sua amante, e una visita a casa della nonna, l'incontro con un industriale distrugge la già traballante reputazione del padre. A fine giornata, riportato il figlio dalla ex moglie, a Dino non resta che telefonare alla sua amante per chiedere di essere perdonato.  

SE PERMETTETE PARLIAMO DI DONNE di Ettore Scola

2014-12-07

SE PERMETTETE PARLIAMO DI DONNE di Ettore Scola Italia, 1964, 105' 1º episodio - Nella campagna siciliana, una ragazza impaurita nella propria casa da un uomo armato di lupara, gli si offre in assenza del marito, mentre in realtà l'uomo si era presentato per restituire l'arma proprio al marito. 2º episodio - Alvaro, un dipendente del Ministero dei Trasporti è tutto scherzi e battute con colleghi, amici e vicini ma si trasforma in un bacchettone severo appena tornato a casa dalla moglie e dal figlio. 3º episodio - Un commerciante non capisce che la moglie di un suo vecchio compagno di scuola, con il suo consenso, si prostituisce. 4º episodio - Una donna mette fretta al proprio amante perché è in ritardo al proprio matrimonio. 5º episodio - Una giovane sofisticata esaspera, con esagerate esigenze di discrezione, il fidanzato in cerca di intimità. Cercando il posto adeguato, tra le reazioni più inaspettate di lei, il ragazzo finirà per soddisfarsi, invece, con la disinvolta donna delle pulizie di un motel di strada, dove abbandonerà la desolata fidanzata incapace di intendere il voltafaccia. 6º episodio - Un sedicente dongiovanni s'ingegna per scroccare passaggi. 7º episodio - Un giovane uomo di famiglia di educazione moralista s'incarica di riscattare la sorella mortificata da un seduttore senza scrupoli, affrontandolo per persuaderlo ad assumere le proprie responsabilità e riparare al suo gesto. Di fronte al fascino dello stile di vita del seduttore ed alla sua disinvolta modernità, invece, si dissuade e desiste dallo scopo tanto sentito in famiglia, ritrovandosi poi a esortare con vaghi argomenti la sorella, a sciogliersi e a rimettersi in gioco con un po' di malizia. 8º episodio - Una facoltosa signora annoiata seduce uno zotico rigattiere dopo averlo convinto a salire in casa. 9º episodio - La moglie di un carcerato ottiene una licenza premio al marito, per potergli poi attribuire il figlio che porta in grembo.

IL VANGELO SECONDO MATTEO di Pier Paolo Pasolini

2014-12-08

IL VANGELO SECONDO MATTEO   di Pier Paolo Pasolini Italia, Francia, 1964, 142’ Riproposizione fedele al Vangelo di Matteo della vita di Gesù Cristo, dall'annunciazione a Maria della nascita del figlio di Dio, al matrimonio con Giuseppe e la fuga in Egitto per sfuggire ad Erode ed alla strage degli innocenti. Divenuto adulto Gesù affronta le prove nel deserto, e dopo quaranta giorni di tentazioni, prosegue per la Palestina, in compagnia degli Apostoli a predicare il suo verbo, compiendo miracoli. Processato da Ponzio Pilato, viene condannato alla crocifissione e la resurrezione conclude la sua vita terrena.

SEDOTTA E ABBANDONATA di Pietro Germi

2014-12-14

SEDOTTA E ABBANDONATA  di  Pietro Germi Italia, Francia,  1964, 115’ Agnese, studentessa sedicenne, subisce violenza da parte del promesso sposo di sua sorella Matilde. Il padre, accortosi dell'accaduto, tenta di imporre le nozze riparatrici al seduttore. Questi però si rifiuta perché disprezza l'arrendevole fanciulla e, solo con la minaccia di una denuncia prima e della morte dopo, si rassegnerà alle nozze. Architettato un falso rapimento come pretesto per le nozze di fronte agli occhi della gente, il padre si trova di fronte al rifiuto energico di Agnese. Tuttavia il genitore vincerà ogni opposizione in nome dell'onore familiare e condurrà i due giovani all'altare. Colto da un collasso morirà, soddisfatto, proprio il giorno delle nozze mentre Matilde si chiuderà in convento.

LA MIA SIGNORA di Tinto Brass, Luigi Comencini, Mauro Bolognini

2014-12-15

LA MIA SIGNORA  di Tinto Brass, Luigi Comencini, Mauro Bolognini Italia, 1964, 115’  Ep. 1: L'uccellino  di Tinto Brass Una donna nutre un affetto maniacale per il suo canarino e lo vizia oltre ogni limite. Il marito, vedendosi totalmente ignorato ed esasperato da questa situazione, studia un piano raffinato per sopprimere il pennuto sparandogli da lontano. La moglie continua a comprare uccelli e il marito a ucciderli, finché non decide di usare il fucile per liberarsi della consorte. Ep. 2: Eritrea di Luigi Comencini L'arrivista ing. Sartoletti fa di tutto per ingraziarsi un potente onorevole, che però non vuol saperne di aiutarlo finché non cambia atteggiamento vedendo una prostituta, Eritrea (che Sartoletti aveva incontrato del tutto casualmente), e credendola la moglie di lui. L'ingegnere propone a Eritrea di fingersi sua moglie, con l'intento di spingerla a letto con il politico. Il proposito sembra sfumare a causa dell'ingenuità di Eritrea, ma poi va a buon fine; la donna, dopo aver imparato a frequentare l'alta società, finisce sposata con un uomo ricco e molto più anziano di lei. Ep. 3: I miei cari di Mauro Bolognini Un uomo ancora giovane è malato, tanto da dover passare lungo tempo in ospedale. I suoi familiari (moglie, figlio e suocera) in visita, anziché confortarlo, lo mortificano perché a loro dire essendo malato lui non potrebbe prendersi le sue responsabilità di padre di famiglia. Ep. 4: Luciana di Mauro Bolognini Giovanni e Luciana si incontrano casualmente al ristorante dell'aeroporto di Fiumicino: entrambi accompagnano i rispettivi coniugi in partenza con lo stesso volo intercontinentale. Entrambi hanno contratto un matrimonio di interesse per poi pentirsene: il marito di Luciana è un industriale anziano e di carattere arido, la moglie di Giovanni è una donna mascolina, volgare e autoritaria. Quando viene annunciato un guasto al carrello dell'aereo su cui sono partiti i due, Giovanni e Luciana notano di essere nella stessa situazione (ognuno dei due erediterebbe una fortissima somma in caso di vedovanza), familiarizzano e scoprono una forte intesa che li porterà a consumare un rapporto clandestino, in attesa di un possibile atterraggio di emergenza ma in realtà con la segreta speranza di una disgrazia. L'aereo però riesce ad atterrare e tutto torna come prima. Ep. 5: L'automobile di Tinto Brass Un uomo si presenta al commissariato per denunciare il furto della propria Jaguar, a cui è attaccato in modo morboso. La moglie, chiamata a testimoniare, dichiara di aver preso la macchina per andare a trovare clandestinamente un giovanotto semisconosciuto e di aver lasciato il mezzo incustodito durante il loro incontro intimo. Il marito non batte ciglio di fronte al tradimento di lei e si preoccupa solo della Jaguar: quando questa viene ritrovata si lascia andare a indescrivibili scene di giubilo, a cui la donna reagisce con un sonoro schiaffone.        

LA RAGAZZA IN PRESTITO di Alfredo Giannetti

2014-12-21

LA RAGAZZA IN PRESTITO  di Alfredo Giannetti Italia, 1964, 84’ Mario, un ozioso perdigiorno, ormai sulla soglia della quarantina, è terrorizzato dall'idea di invecchiare e di aumentare di peso. Assillato da questi due problemi, trascorre la sua esistenza tra estenuanti sedute in palestra ed una dieta rigorosissima. I rapporti con Clara, fidanzata-amante da parecchi anni, risentono di questa situazione. La ragazza intende arrivare rapidamente alla conclusione logica della lunga relazione e sposare Mario, ma urta contro l'egoismo di quest'ultimo, il quale vede nella vita matrimoniale un ostacolo alla propria libertà, una rinuncia al mondo squallido e materiale, di cui non sa peraltro fare a meno. Resasi finalmente conto della realtà, Clara abbandona l'uomo sperando in cuor suo di trovare un sostituto migliore, mentre Mario cerca conforto nelle braccia dell'ex-amante del padre.  

GLI INDIFFERENTI di Francesco Maselli

2014-12-23

GLI INDIFFERENTI  di  Francesco Maselli Italia, 1964, 115’ Storia del fallimento d'una famiglia borghese romana, gli Ardengo, un tempo ricchi ma ormai in dissesto. Sul loro patrimonio ha messo progressivamente le mani Leo Merumeci, un uomo deciso e privo di scrupoli che, stanco della relazione con la matura vedova Ardengo, diventa l'amante della figlia di lei, Carla, una ragazza smaniosa di evadere dalle ristrettezze in cui ormai vive. Michele, fratello di Carla, scopre la relazione tra i due e pensa che Carla sia ricattata da Michele, mentre la sorella lo informa di essere invece consenziente. Michele vorrebbe difendere l'onore della famiglia ma, quando vede sua madre tutta presa nei preparativi per una festa in costume, decide di indossare la maschera dell'indifferenza. Leo è sempre il più forte e Michele non può che soggiacere alla propria indecisione. Il probabile matrimonio fra Carla e Leo permetterà a quest'ultimo di impadronirsi delle ultime sostanze degli Ardengo. La vedova verrà in qualche modo tacitata, mentre Michele si accontenterà d'un buon impiego procuratogli da Leo. Per i vari personaggi si prospetta un futuro squallido quanto il loro presente.  

CHE FINE HA FATTO TOTÒ BABY di Ottavio Alessi

2014-12-26

CHE FINE HA FATTO TOTÒ BABY di Ottavio Alessi Italia, 1964, 100’ Totò e Pietro, suo fratello, sbarcano il lunario con mille espedienti. Totò è abile e violento mentre Pietro, stupido e incapace, deve subirne la tirannia. Mentre sono braccati inutilmente dalla polizia, rubano una valigia alla stazione e vi scoprono un cadavere che decidono subito di portare in campagna per abbandonarlo. Durante il viaggio in macchina, prendono a bordo due autostoppiste con una valigia analoga alla loro; a causa dell'ovvio scambio, penetrano nella villa dove sono ospiti le due ragazze e dove è andata a finire la compromettente valigia. Ivi convengono alcuni fumatori di marijuana, e Totò fa una bella scorpacciata di droga, uscendone pazzo. Dopo raccapriccianti e sadici assassini, finirà in manicomio.  

LE VOCI BIANCHE di Pasquale Festa Campanile e Massimo Franciosa

2014-12-27

LE VOCI BIANCHE di Pasquale Festa Campanile Italia, Francia 1964, 100’ Nel '700, i "musici", cioè i cantori evirati, sono molto ricercati nel campo dell'opera e perciò Meo, un giovane popolano di Roma, per sfuggire alla miseria, decide di diventare uno di loro. Grazie alla complicità di un chirurgo, Meo inizia la sua nuova carriera facendo leva sulle sue vere doti canore, ma il suo segreto non rimane a lungo tale. Tra le donne dell'aristocrazia romana, infatti, inizia a serpeggiare la voce che in realtà Meo sia ancora un uomo a tutti gli effetti. Quando il marito di una di loro, Lorenza, antica fiamma di Meo, inizia a sospettare, al giovanotto non rimane che correre ai ripari...  

IL GAUCHO di Dino Risi

2014-12-28

IL GAUCHO di Dino Risi  Italia, 1964, 95’ Marco Ravicchio, incaricato delle pubbliche relazioni d'una modesta casa di produzione cinematografica italiana, parte alla volta di Buenos Aires per presentare un film ad un festival. Insieme con lui sono uno sceneggiatore famelico e squallido, due attricette in cerca di pubblicità ed una terza attrice, Luciana, non più giovanissima, che spera di veder finalmente coronato da giuste nozze l'annoso corteggiamento d'un facoltoso argentino. A Buenos Aires il gruppetto è assillato dalle continue, impetuose manifestazioni di simpatia d'un facoltoso emigrato italiano, l'ingegner Marucchelli, il quale ha fatto della nostalgia il suo hobby preferito. Ma quando Marco - visto sfumare il suo progetto di ottenere un prestito dall'amico Stefano, emigrato anni prima, ma definitivamente fallito - chiede appunto al cordiale anfitrione quel denaro che gli occorrerebbe per riassestare in patria un bilancio fallimentare, non ottiene che belle parole. Concluso il festival, il gruppetto s'accinge a tornare in Italia con qualche esperienza e qualche delusione in più.  

ITALIANI BRAVA GENTE di Giuseppe De Santiis

2014-12-29

ITALIANI BRAVA GENTE  di Giuseppe De Santiis Italia, 1964, 150’ E' la storia di un reggimento italiano in Russia durante la campagna 1941-1943, vista con gli occhi di un agricoltore emiliano, di un idraulico romano, di un minatore pugliese e di un colonnello, tutti dispersi nella tragica disfatta.  

IL MAGNIFICO CORNUTO di Antonio Pietrangeli

2014-12-30

IL MAGNIFICO CORNUTO di Antonio Pietrangeli Italia, Francia  1964, 124’ Andrea Artusi, constatata la facilità con la quale una moglie può tradire il marito, comincia ad essere assillato dal dubbio che anche Maria Grazia, la sua bella e giovane moglie, possa essergli infedele. Il dubbio si tramuta ben presto in una vera e propria ossessione che lo spinge a comportarsi in modo tanto assurdo nei confronti di Maria Grazia (in realtà fedelissima) da costringerla a rivelargli il nome di un presunto amante. Andrea, al colmo del suo furore, si precipita alla ricerca dell'adultero e rimane ferito in un incidente d'auto. Ricondotto a casa, Andrea ha superato la sua ossessione ed è ormai convinto della fedeltà di Maria Grazia. Ma proprio allora la moglie comincia a tradirlo, intrecciando una relazione con il medico accorso al capezzale del ferito...

CINEMA ITALIANO 50 ANNI FA

from 2014-11-10 to 2014-12-30

CINEMA ITALIANO 50 ANNI FA 18 film dal 10 novembre al 30 dicembre 2014

In collaborazione con

e con

Si ringraziano

   

Il 10 novembre prende l’avvio una nuova rassegna della Casa del Cinema: “Il cinema italiano 50 anni fa” che, fino alla fine dell’anno, presenterà al pubblico romano 18 grandi film girati nel 1964. Mezzo secolo fa il cinema italiano era nel suo periodo d’oro: la produzione era ricchissima, alimentata da un pubblico affezionato agli autori e agli attori nazionali. La rassegna vuole essere rappresentativa di una cinematografia vitale, sofisticata e popolare al tempo stesso, capace di schierare un numero notevolissimo di autori e attori di rilevanza internazionale. Da De Sica e De Santis fino a Bertolucci e Leone, passando per Germi e Comencini, Bolognini e Pietrangeli,  Maselli e Lizzani, Antonioni e Pasolini; da Rossano Brazzi e Amedeo Nazzari fino a Claudia Cardinale e Stefania Sandrelli, senza dimenticare Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni e Nino Manfredi, Walter Chiari e Alberto Sordi, Totò e Sofia Loren, Silvana Mangano e Monica Vitti. Notevole anche la partecipazione di divi stranieri, presenti e futuri. Uno tra tutti: l'allora semisconosciuto Clint Eastwood, destinato a un  grande futuro. Non a caso il film rivelazione dell'anno - Per un pugno di dollari - fu l'incontrastato campione d'incassi sul mercato nazionale. Ma parecchi altri titoli comparvero ai primi posti della classifica del box office. Presentiamo questa rassegna come augurio di buon anno al cinema italiano.

 

Torneranno i prati


A qualcuno piace classico. Appunti di storia del cinema (IV edizione)

from 2014-10-28 to 2015-05-19


Doraemon - Il film

Dal 1969 il simpatico e protettivo gatto robot, creato da Fujiko F. Fujio diverte grandi e piccini. rotagonista è sempre Nobita, un bambino di 10 anni destinato ad un futuro di insuccessi a causa della sua natura pigra a indolente.

Lampedusa-Parigi: diario di viaggio, di Emiliano Pappacena

2014-11-28


Mare Chiuso

2014-11-24


Muri

2014-11-21


La gabbia dorata

2014-11-24


CINEMA DOC - Uno spazio dedicato ai documentari di cinema.

CINEMA DOC - Uno spazio dedicato ai documentari di cinema.

 

Pelo Malo

Junior, nove anni, vive nella periferia di Caracas con Marta la giovane madre rimasta vedova e senza lavoro. Per la foto di classe, il piccolo, decide di lisciarsi i crespi capelli, ma per Marta questo bisogno diventa l'indizio di una latente omosessualità e...

#ScrivimiAncora

Amici dall'età di 5 anni, Rosie e Alex, sognando di viaggiare insieme per il mondo e di lasciare la piccola cittadina in cui vivono, ma il destino li dividerà...

La spia - a most wanted man

Tratto dall'omonimo romanzo di John le Carrè, A Most Wanted Man è ambientato nella comunità islamica della città di Amburgo dove un giorno piomba un uomo dalle origini ceceno\russe in fin di vita, alla ricerca di suo padre...

Confusi e Felici

Anche gli psicanalisti possono cadere in depressione! Marcello, psicanalista cialtrone e cinico, un giorno decide di chiudersi in casa e mollare tutto...

Dracula Untold

Il giovane principe Vlad guida la carica per respingere i tentativi dell'impero Ottomano di utilizzare la Romania come un punto d'appoggio per conquistare il resto d'Europa.

Frank

Per un aspirante musicista è una fortuna o un terribile guaio finire a suonare con Frank? È un genio, porta una gigantesca maschera di cartapesta e sicuramente dopo aver lavorato con lui non sarai mai più lo stesso.

Un fantasma per amico

Un piccolo fantasma che vive di notte nel castello di Eulenstein ha un unico desiderio, vedere com'è il mondo alla luce del giorno

Il sale della terra

Un viaggio alla scoperta di territori inesplorati, un omaggio alla bellezza del nostro pianeta. Un omaggio a Sebastião Salgado che da quarant'anni attraversa i continenti sulle tracce di un'umanità in pieno cambiamento e di un pianeta che a tale cambiamento resiste.

Buoni a nulla

Gianni e Marco sono due uomini buoni e gentili ma sottoposti a continue ingiustizie e angherie. Bisognerebbe arrabbiarsi e imparare a farsi rispettare, ma come si fa? Da soli è difficile ma forse unendo le forze...

Boyhood

Il piccolo Mason, assieme alla sorella Samantha, vive un viaggio emozionale e trascendente attraverso gli anni, dall'infanzia all'età adulta.

The Judge

Un avvocato torna nella sua città natale per i funerali della madre, qui scopre che il padre con cui ha rapporti molto freddi, è sospettato di omicidio. Decide di aiutarlo a far luce sulla verità e ritrovare un rapporto migliore.

Guardiani della Galassia

Il coraggiso esploratore Peter Quill è inseguito dai cacciatori di taglie per aver rubato una misteriosa sfera ambita da Ronan, un essere malvagio la cui sfrenata ambizione minaccia l'intero universo.

Faber in Sardegna

2014-11-23

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
con
Dori Ghezzi
Paolo Fresu
Danilo Rea
Rita Marcotulli
Maria Pia De Vito



Una proiezione in prima assoluta del film “Faber in Sardegna” di Gianfranco Cabiddu, un documentario musicale prodotto da Clipper Media in collaborazione con Rai Cinema per raccontare il complesso rapporto tra De André e un luogo speciale come l’Agnata e la Sardegna, con i suoi suoni, le musiche, la sua lingua. Un film musicale che alterna passato e presente. Il passato evocato dalle rare immagini d’archivio che lo ritraggono all’Agnata, fotografie e spezzoni di filmati familiari, testimonianze che raccontano un Fabrizio De André privato, intimo e mettono in luce la vita di un uomo che smessi i panni dell’artista conosciuto da tutti, indossa quelli dell’allevatore e del contadino; il presente che va oltre il tempo concentrandosi sulla sua musica, suonata oggi dai tanti musicisti che ogni anno all’Agnata danno vita a concerti umplugged, che hanno il sapore di un ritrovarsi tra amici per il piacere di cantare insieme le sue canzoni. Saranno presenti oltre all’autore, Gianfranco Cabiddu, Dori Ghezzi e Cristiano De André, in rappresentanza della Fondazione De André, Paolo Fresu, in rappresentanza del Festival Time in Jazz di Berchidda che organizza i concerti omaggio all’Agnata, e molti artisti tra cui Danilo Rea, Rita Marcotulli e Maria Pia de Vito.

...E fuori nevica!

Enzo, immaturo cinquant'enne, vive cantando sulle navi da crociera. Quando muore sua madre, scopre che per entrare in possesso dell'eredità dovrà convivere con i fratelli Stefano e Ciro, che non incontrava da anni..

Il giovane favoloso

Giacomo è un bambino prodigio che cresce in una casa che è una biblioteca. La sua mente spazia ma la casa è una prigione, in Europa scoppiano le rivoluzioni e lui cerca disperatamente contatti con l'esterno...

Stagecoach - Cinema

2014-11-25

(USA 1939) directed by John Ford, starring John Wayne, Claire Trevor, Thomas Mitchell, b/w, 96', 35mm Italian dubbed version
A stagecoach crosses Apache land in order to reach the city of Lordsburg. Among the passengers are Dallas, a prostitute, and the young Ringo, wanted for a crime he did not commit. Both of them will find love and redeem themselves on the journey. The most beloved Western film of all times is still worthy of its legendary status, with its deeply humanistic views married to a keen sense of entertainment.


Obsession - Cinema

2014-12-09

(Italy 1943) directed by Luchino Visconti, starring Clara Calamai, Massimo Girotti, Juan De Landa, b/w, 140', 35mm restored original cut
A tramp reaches an inn by chance near the Po river. The owner befriends him and offers him a job, but the tramp becomes the lover of the owner's wife and together they plan to kill him in order to get his life insurance. The first feature film by Visconti quickly became the symbol of the rebirth of the Italian film industry, wiping away years of fascist rhetoric with bitter and transgressive realism. The film was mangled by the censors more than once, and is here presented in a restored uncut version.


Kiss me, stupid - Cinema

2015-01-13

(USA 1964) directed by Billy Wilder, starring Dean Martin, Kim Novak, Ray Walston, Felicia Farr, b/w, 126', 35mm original language with Italian subtitles
Orville is a small-town piano teacher and amateur songwriter. One day he happens takes in a famous singer, who's also a notorious womanizer. Orville is ready to do whatever it takes to sell him his songs, and tricks the singer into believing that Polly, a sexy prostitute, is his wife, and that she's ready to spend the night with the singer. Billy Wilder is one of the few directors able to make movies that are both cynical and funny, to lash out at society and, at the same time, to delight the same society with a comedy of errors that's impossible to resist.


Possession - Cinema

2015-01-27

(France / West Germany 1981) directed by Andrzej Zulawski, starring Isabelle Adjani, Sam Neill, Margit Carstensen, color, 124', 35mm restored original cut, Italian dubbed version
Mark discovers that his wife Anna is cheating on him. She denies the obvious and this leads to violent fights between them. Mark begins to tail her and discovers a chilling truth. Director Zulawski's film is a visionary and unclassifiable work, whose ability to explore the darkest side of the human spirit still leaves contemporary audiences breathless. Isabelle Adjani's performance is unbelievably strong and won her the award for Best Actress at the Cannes Film Festival.


Love Me Tonight - Cinema

2015-02-10

(USA 1932) directed by Rouben Mamoulian, starring Maurice Chevalier, Jeanette MacDonald, Myrna Loy, b/w, 90', 35mm original language with Italian subtitles
A young tailor visits a castle owned by French nobles and, following a string of misunderstandings, he's mistaken for a nobleman himself. Things are further complicated when he falls in love with a princess. One of the best musical comedies of all time, boasting timeless songs by Rodgers and Hart (Isn't it Romantic, Lover), great performances by Chevalier and MacDonald and the work of one of the most gifted innovators among classic Hollywood directors.


The Red Circle - Cinema

2015-02-24

(France / Italy 1970) directed by Jean-Pierre Melville, starring Alain Delon, Yves Montand, Gian Maria Volonté, color, 130', 35mm Italian dubbed version
A fugitive on the run, an ex-con and a former cop hatch a sensational plan to rob Paris jeweler. The robbery starts out well, but a cop who's been on their heels for a long time just won't let them go without a fight. According to director Melville, The Red Circle sports each one of the 19 situations typical in a Noir film. Being a full compendium and a milestone of the genre, the film deeply influenced filmmakers such as Michael Mann, John Woo, Walter Hill and Quentin Tarantino.


Dishonored - Cinema

2015-03-10

(USA 1931) directed by Josef von Sternberg, starring Marlene Dietrich, Victor McLaglen, Gustav von Seyffertitz, b/w, 91', 35mm original language with Italian subtitles
During the First World War, the Austrian secret service enlist a prostitute to act as a deep-cover agent in the Russian ranks. But what if the spy has to betray the man she loves? Through his refined baroque style, director von Sternberg drags the audience into a universe of burning passions, foolish love, betrayal and adventure. A universe in which Marlene Dietrich, fragile and ruthless at the same time, is the definitive mistress.


Five Fingers - Cinema

2015-03-24

(USA 1952) directed by Joseph L. Mankiewicz, starring James Mason, Danielle Darrieux, b/w, 108', 35mm Italian dubbed version
Five Fingers is the incredible true story of Elyesa Bazna, a.k.a. Cicero, the smartest and most famous spy of the Second World War. He managed to get a job at the English Embassy in Ankara and went on to pass a long list of top-secret documents to the Nazi Secret Service, including information on the Normandy Invasion. A masterpiece in the genre of the spy story, led by Mankiewicz's precise direction and by James Mason's performance - one of the highlights of his career - it builds to an irresistible climax of suspense.

First Name: Carmen - Cinema

2015-04-07

(France 1983) directed by Jean-Luc Godard, starring Maruschka Detmers, Jacques Bonaffè, Jean-Luc Godard, color, 84', 35mm Italian dubbed version
After getting mixed up with an anarchic group, the young and lovely Carmen asks her uncle, a dazed film director stuck in a clinic, to let her use his apartment to shoot a film. However, she actually uses the apartment to plan a bank robbery, but what she didn't plan on was falling in love with a cop... One of the funniest (and sexiest) films directed by Godard, full of innovative, fascinating ideas about sound, music and photography. The film won the Golden Lion at the Venice Film Festival.


The Naked Kiss - Cinema

2015-04-21

(USA 1964) directed by Samuel Fuller, starring Constance Towers, Anthony Eisley, Michael Dante, b/w, 93', 35mm original language with Italian subtitles
While fleeing from her past, a prostitute reaches a quiet little town and lands a job in a hospital for disabled children. Finally a fresh start for her life, and a new love too, or so she thinks until an unsettling event turns everything upside-down. A cult-movie for a whole generation of film buffs, this is one of the oddest works by director Fuller, juxtaposing violence and tenderness with unbelievable skill. The POV shot that opens the film is a classic sequence in the history of Cinema.


Secret Agent - Cinema

2015-05-05

(UK 1936) directed by Alfred Hitchcock, starring John Gielgud, Madeleine Carroll, Peter Lorre, b/w, 83', 35mm original language with Italian subtitles
During the First World War a British writer, presumed dead, is enlisted by the Secret Service to go to Switzerland and assassinate an enemy spy. He is helped by Elsa, a young woman posing as his wife, and by a killer nicknamed "The General". Among the lesser-known films of Hitch's British period, it is full of the typical Hitchockian combination of irony and suspense. The chocolate factory sequence is a true highlight of Hitchcock's art.


Many Wars Ago - Cinema

2015-05-19

(Italy / Yugoslavia 1970) directed by Francesco Rosi, starring Gian Maria Volonté, Alain Cuny, Pier Paolo Capponi, color, 101', 35mm
During the First World War, officer Sassu is displaced to the Altopiano di Asiago, where a sadistic general throws his soldiers into the fray. Wiped out by enemy fire, the troops violently revolt, led by officer Sassu. Loosely based on Emilio Lussu's novel A Year on the Plateau, Rosi's film was criticised at length on its release and the director was charged with libel. The film was rehabilitated only many years later and finally hailed as an anti-war masterpiece.


Proof - Cinema

2014-11-21

directed by John Madden. USA, 2005, 100 min., original version with Italian subtitles
This zany comedy focusing on mathematicians, with Anthony Hopkins in the role of a genius who's gone completely round the bend, reveals their human side, transcending the cliché that all scientists are humourless; they have fun, they quarrel and they have feelings too, just like everyone else.


Zodiac - Cinema

2014-11-22

directed by David Fincher. USA, 2007, 156 min., Italian version
An atypical and obsessive cop movie by the talented director of such cult thrillers as Seven, is based on the acts of a serial killer who terrorised San Francisco and eluded the police for years, calling the force's bluff with mysterious coded messages: out-and-out enigmas requiring expert deciphering.


Le pere di Adamo - Cinema

2014-11-23

directed by Guido Chiesa. Italy, France, 2007, 86 min.
Do modern physics and contemporary social chaos resemble one another? This surprising and innovative documentary suggests that they do as, enlisting the help of weatherman Luca Mercalli, it sets the evolution of clouds and the weather forecast alongside flexworkers' protest movements.


21 - Cinema

2014-11-26

directed by Robert Luketic. USA, 2008, 125 min., original version with Italian subtitles
Mathematics and gambling go hand in hand at the heart of 21, a film based on the true story of a brilliant student at Boston's MIT, one of the leading research universities in the world, who broke the bank at Las Vegas with a group of brainy mathematicians.


The Number 23 - Cinema

2014-11-27

directed by Joel Schumacher. USA, 2007, 98 min., Italian version
This murky drama inclining towards the noir focuses on the paranoid obsession with numbers that devastates the life of a humble dog-catcher after he reads a novel on the number 23 in which he is convinced that he can detect a threatening link with his own life.


Io sto con la sposa

Il documentario mette letteralmente nello schermo un matrimonio e il suo corteo di invitati mai così partecipi. Perché i cinque protagonisti di questa avventura sono in fuga dalla guerra e dal loro Paese fiaccato dalla belligeranza.

COME SPOSARE UN MILIONARIO (How to Marry a Millionaire) di Jean Negulesco

2014-12-16

COME SPOSARE UN MILIONARIO (How to Marry a Millionaire) di Jean Negulesco (USA, 1953, 95') v.o. sott it

Tre belle ragazze, Shatze, Loco e Pola, indossatrici presso una casa di moda di New York, messi in comune i propri risparmi, prendono in affitto un sontuoso appartamento, come base di operazione per la conquista di tre mariti milionari. Shatze ha tra i suoi ammiratori un bravo giovanotto senza pretese, un certo Tom, che le fa la corte; ma per Shatze il marito ideale sarebbe Mr. Hanley. Questi sarebbe disposto ad impalmare la fanciulla, se la sensibile differenza d'età non lo rendesse un po' perplesso. Anche Loco ha pescato un uomo ricco e maturo, Mr. Brewster, che sta per divorziare da sua moglie e intanto confina la futura giovane sposa in una sua riserva di caccia. Ma Loco s'innamora di Eben, giovane guardia forestale, e lo sposa. Quanto a Pola, l'ultima delle tre fanciulle, essa è veramente adorabile; ma è afflitta da una terribile miopia. Succede cosi' che, dovendo partire dall'aeroporto in compagnia di Mr. Merrill, uomo distinto, in alta posizione, sbagli aereo e incontra Dennmark, il suo padron di casa, in eterna lotta col fisco, e alla fine lo sposa. Superata ogni perplessità, Shatze sta per sposare il suo maturo milionario; ma il ricordo di Tom è troppo vivo nel suo spirito. All'ultimo momento essa pianta il suo Creso per rifugiarsi tra le braccia di Tom. Ma Shatze è nata vestita: dopo le nozze scopre che Tom è un autentico milionario.


UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO di Elia Kazan

2014-11-25

I film saranno introdotti dai docenti del dipartimento di Storia dell'Arte e dello Spettacolo (DASS, Università di Roma "La Sapienza")

UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO (A Streetcar Named Desire) di Elia Kazan (USA, 1951, 122') v.o. con sott. it.

Tratto dal dramma teatrale omonimo di Tennessee Williams Rimasta vedova a causa del suicidio del marito, la fragile Blanche si trasferisce da Laurel, Mississippi, a New Orleans, a casa di sua sorella Stella, sposata con il brutale Stanley Kowalski. Blanche in realtà è fuggita a causa della sua condotta scandalosa e ha perduto la proprietà di famiglia, della quale una parte spettava a Stella, e comincia a raccontare una serie di bugie per coprire il suo passato, ma Stanley vuole vederci chiaro. Fra gli amici del cognato, Blanche conosce il timido Mitch, che subisce il fascino della donna, ma Stanley scopre la verità sulla cognata e informa l'amico, che si allontana, cancellando così la possibilità per Blanche di rifarsi una vita. Ma fra Stanley e la cognata c'è un sottile gioco di seduzione, a cui Blanche non è estranea, che finirà con uno stupro, conducendo la donna in manicomio, mentre Stanley si riconcilierà con la moglie che ha appena partorito.


INTRIGO INTERNAZIONALE (North by Northwest) di Alfred Hitchcock (USA, 1959, 136')

2014-12-09

I film saranno introdotti dai docenti del dipartimento di Storia dell'Arte e dello Spettacolo (DASS, Università di Roma "La Sapienza")

INTRIGO INTERNAZIONALE (North by Northwest) di Alfred Hitchcock (USA, 1959, 136') v.o. sott. it.

Roger Thornhill, agente di pubblicità, arrestato per aver guidato in stato di ubriachezza, racconta alla polizia una storia incredibile. Mentre si trovava in un albergo di New York, era stato rapito da due uomini, portato nella villa di un certo Townsend, interrogato, costretto a bere del wisky e spinto in una automobile da corsa: si voleva evidentemente farlo morire in stato di ubriachezza. Thornhill ricorda che i suoi rapitori si rivolgevano a lui chiamandolo George Kaplan. La polizia fa indagini, ma non giunge ad alcun risultato; intanto Thornhill viene a sapere che un Townsend si trova nel palazzo dell'Onu. Il Townsend che trova lì non è però quello che ha incontrato nella villa; il loro colloquio viene interrotto in modo tragico quando Townsend è pugnalato a morte dai rapitori di Roger. Approfittando della confusione, Roger fugge a Chicago, dove spera di incontrare George Kaplan, dal quale potrà avere qualche spiegazione. In treno trova Eva Kendall e questa fa in modo che la polizia rinunci a seguire Roger. Un gruppo di agenti segreti del governo americano segue con interesse gli sviluppi della vicenda in cui è implicato Roger: essi hanno creato un immaginario George Kaplan per mascherare la pericolosa attività di un loro compagno che opera in mezzo alle spie di una potenza straniera. I rapitori di Roger sono le spie, e l'agente americano che le controlla è Eva Kendall. Ma Thornhill non sa niente di tutto questo e trova strano il contegno di Eva, della quale s'è innamorato. Sfuggito ad un attentato, Roger viene avvicinato dal capo degli agenti americani che gli svela la vera attività di Eva; in seguito viene a sapere che le spie hanno scoperto il doppio gioco da lei praticato e vogliono ucciderla. Egli riesce però a salvarla: alla fine tutte le spie vengono arrestate e Roger sposerà Eva.


HISTORY OF FILM

from 2014-10-14 to 2015-03-15

La Casa del Cinema e l’Università di Roma «La Sapienza»,  Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo, organizzano  un ciclo  di proiezioni gratuite per il pubblico e per gli  studenti del corso di storia del cinema della Facoltà di Lettere, anno accademico 2014-2015.

Dalle atmosfere perturbanti dell’espressionismo tedesco allo sfarzo luminoso del technicolor hollywoodiano, dall’universo parallelo di Walt Disney alla modernità di Rossellini e Godard: una serie di incontri  per costruire un percorso didattico che recuperi l’esperienza di visione della sala cinematografica.

I film saranno introdotti dai docenti dell’Università «La Sapienza»

14 ottobre Nosferatu (F. W. Murnau, 1922)

28 ottobre Tempi moderni (C. Chaplin, 1936)

11 novembre Metropolis (F. Lang, 1927)

25 novembre Un tram che si chiama desiderio (E. Kazan, 1951)

9 dicembre Intrigo internazionale (A. Hitchcock, 1959)

16 dicembre Come sposare un milionario (J. Negulesco, 1953)

LE  DATE DELLE PROIEZIONI SUCCESSIVE SARANNO COMUNICATE IN SEGUITO

 Prossimi appuntamenti

Eva contro Eva (J. L. Mankiewicz, 1950)

Alice in Wonderland (W. Disney, 1951)

Viaggio in Italia (R. Rossellini, 1954)

Il gusto del sakè (Y. Ozu, 1962)

Il settimo sigillo (I. Bergman, 1957)

Questa è la mia vita (J.-L. Godard, 1962)

Deserto rosso (M. Antonioni, 1964)

L’anno scorso a Marienbad (A. Resnais, 1961)

Aguirre, Furore di Dio (W. Herzog, 1972)

Cinque pezzi facili (B. Rafelson, 1970)


Il regno d'inverno - Winter Sleep

Aydin gestisce un piccolo albergo nel centro dell'Anatolia con la moglie Nihal, con cui ha un rapporto burrascoso, e la sorella Necla. Durante l'inverno l'hotel si trasforma in un rifugio ma anche il teatro dei loro conflitti.

Fratelli unici

Pietro e Francesco hanno passato tutta la vita a desiderare di essere figli unici e ora sono obbligati a riscoprirsi fratelli. E forse a scoprire l'amore...

394 Trilogia nel mondo (2012)

2015-02-13

Di M. Pacifico, con T. Servillo e la Compagnia di ''Trilogia della villeggiatura'', compagnia Teatri Uniti.

Chiove (2007)

2015-02-14

Di P. Miro, traduzione di E. Ianniello, regia di F. Saponaro, compagnia Teatri Uniti.

Rosencrantz e Guildenstern sono morti (1998)

2015-02-15

Di T. Stoppard, nella versione di F. Piccolo, regia di A. Renzi.

Sabato, domenica e lunedì (2004)

2015-02-17

Di E. De Filippo, regia di T. Servillo (regia teatrale), P. Sorrentino (regia televisiva).

Rasoi (1994)

2015-02-20

Di E. Moscato, regia di M. Martone, con omonimo spettacolo di M. Martone e T. Servillo, compagnia Teatri Uniti.

L'uomo di carta (1996)

2015-02-21

Di B. Hrabal, regia di S. Incerti, con dallo spettacolo Una sola moltitudine di A. Renzi.

Delirio Amoroso (2005)

2015-02-22

Di A. Merini, regia di L. Maglietta, S. Soldini.

Donne del mito

from 2014-09-20 to 2014-12-19


FAUSTINA di Gigi Magni. Proiezione rimandata

AVVISO IMPORTANTE

LA PROIEZIONE DEL FILM  "FAUSTINA" DI GIGI MAGNI, IN PROGRAMMA DOMANICA 21 SETTEMBRE,E' RIMANDATA A DATA DA DESTINARSI POICHE' I MATERIALI RISTAMPATI NON SONO ANCORA PRONTI.

Everyday rebellion

Non è un'utopia che forme di protesta non violenta e di disobbedienza civile possano cambiare il mondo e lo stato delle cose...

I nostri ragazzi

Liberamente ispirato al libro "La cena" di Herman Koch, il film racconta la vita di due fratelli, opposti nel carattere e nelle scelte di vita, che si incontrano una volta al mese in un ristorante per rispettare la tradizione, fino a quando una sera...

Due giorni, una notte

Sandra è sposata e con due figli. La giovane donna deve convincere i colleghi a rinunciare ai loro bonus di 1000 euro per non essere licenziata.

CINEMA PER LA RETE: WEB MOVIES COPRODOTTI DA RAICINEMA

from 2014-06-09 to 2015-07-06

CINEMA PER LA RETE Le nuove modalità del consumo cinematografico è il tema dell’incontro promosso ed organizzato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNNCI) per lunedì 9 giugno presso la Casa del Cinema di Villa Borghese. In particolare l’iniziativa intende analizzare e studiare il progetto WEB MOVIES di Rai Cinema, che ha coprodotto undici film low budget distribuiti e visionabili in rete. Si tratta di una serie di produzioni dichiaratamente di genere, affidate a giovani registi, allo scopo di promuoverne l’esperienza professionale e favorire un auspicabile ricambio generazionale. L’incontro prevede alle 16:30 la proiezione del film Neverlake di Riccardo Paoletti, cui seguirà un incontro pubblico. Partecipano Carlo Brancaleoni, responsabile dell’area Produzioni Cinematografiche e Progetti con Scuole Cinema e Giovanni Scatassa, responsabile dell’area Marketing e Commerciale di Rai Cinema;  Cosimo Alemà, Tommaso Arrighi, Manuela Cacciamani, Riccardo Paoletti, Francesco Siciliano, Christian Bisceglia e Ascanio Malgarini, produttori e registi di alcuni film del progetto e per il SNCCI i critici  Maurizio G. De Bonis e  Domenico Monetti. All’incontro del 9 giugno, seguiranno con cadenza settimanale tre appuntamenti con la proiezione dei seguenti film: Lunedi 16 giugno: Aquadro di Stefano Ludovichi Lunedi 23 giugno La Santa di Cosimo Alemà Martedì 1 luglio Fairytale di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia  

La mafia uccide solo d'estate

Il film racconta la storia dell'educazione sentimentale e civile di un bambino, nato a Palermo lo stesso giorno in cui Vito Ciancimino, mafioso di rango, viene eletto sindaco.

DUPLICATO DI [La Tosca - Festa dell'Opera al Cinema]


La Tosca - Festa dell'Opera al Cinema


Il fantasma della libertà


Nostos - Il ritorno


Dersu Uzala


Stalker


Hôtel à Rome Montescaro


free wifi hotel termini

hotel a roma 4 stelle
Hôtels près de Porta di Roma
Hôtel Sky à Rome

Hôtel 3 étoiles à Rome: Hotel La Pergola ™ Hotel Address:Via dei Prati Fiscali 55 - 00141 ROMA (RM)
Tel +39 06 8107250 Fax +39 06 8124353 City Zone of Rome : Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina