Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

faceBook hotel Rome

Rom hotel Sonderangebote
Room was nice, large enough for a couple, clean and tidy. linen changed everyday. Bathroom was adequate, spotless and well refurbished. Staff was great, so professional and very helpful with touristic ..by TripAdvisor"




 

Concerto di Natale del Coro della Diocesi di Roma

2014-12-14

Basilica di San Giovanni in Laterano


Antonello Venditti

2015-09-05

Stadio Olimpico


Mario Biondi

2015-05-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Mario Biondi


Dopo il grande successo del "Sun Tour", che ha toccato le principali città italiane, e dopo il trionfo della sua parte europea, che l'ha visto calcare i palchi più prestigiosi d'Europa, nel 2015 Mario Biondi è pronto a tornare ad esibirsi dal vivo anche in Italia con un nuovo straordinario tour teatrale.

Mark Knopfler and Band

from 2015-07-21 to 2015-07-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Mark Knopfler chitarra
Guy Fletcher tastiere
Richard Bennett chitarra
Jim Cox piano
Mick McGoldrick fiati, flauto
John McCusker violino, mandolino
Glenn Worf basso
Ian Thomas batteria



Mark Knopfler è il primo ospite annunciato per Luglio Suona Bene 2015. Il grande musicista ex leader dei Dire Straits sarà ospite della Cavea del Parco della Musica per presentare il nuovo lavoro “Tracker”, registrato nel suo studio British Grove a West London, affiancato da una band di 7 elementi, la maggior parte dei quali lavora con lui da due decenni. Mark Knopfler ha venduto oltre 120 milioni di album, sia durante la sua carriera come cantante leader e compositore dei Dire Straits, che da solista.
“Tracker” è il nono album solista di Knopfler, una serie iniziata nel 1996 con “Golden Heart”. L'album contiene anche interventi di special guest come Ruth Moody, Bruce Molski, Nigel Hitchcock e Phil Cunningham. Plurivincitore di Grammy Awards, Knopfler continua a combinare i suoi testi ironici con la sua abilità chitarristica e ha dato vita a grandi hits come Money For Nothing, Sultans of Swing, Romeo and Juliet, Walk of Life, What It Is e Sailing To Philadelphia. Ha collaborato con molti altri artisti tra cui Bob Dylan, Eric Clapton, Randy Newman, Van Morrison e Emmylou Harris, e ha composto diverse colonne sonore tra cui Cal, Local Hero e Princess Bride.
Mark Knopfler è scozzese di nascita (Glasgow) ma inglese d’adozione (Newcastle, città spesso presente nelle sue canzoni). Impiegato inizialmente come insegnante di scuola, fa ben presto della musica - fino a quel momento il suo principale passatempo - un lavoro a tempo pieno fondando sul finire degli anni ’70 i Dire Straits. La sua carriera solista si sviluppa parallelamente a partire dal 1983, quando scrive la colonna sonora per il film di David Puttnam “Local Hero”. E’ il primo di numerosi lavori cinematografici su commissione che lo vedono lavorare su pellicole come “Comfort and Joy”, “Cal” e The Princess Bride” (“La storia fantastica”), in quest’ultimo caso insieme a Guy Fletcher dei Dire Straits. Di rilievo anche il suo curriculum come produttore discografico: Knopfler lavora al banco di regia per artisti come Bob Dylan ("Infidels"), Randy Newman, Willy DeVille, Aztec Camera e Tina Turner. Nel corso degli anni ’80 non produce molto al di là dei Dire Straits: a fine decennio, in compagnia degli amici Brendan Croker e Steve Phillips, pubblica però un delizioso album in stile “retrò” a nome “Notting Hillbillies”. Messa in stallo la band principale, gli anni ’90 vedono Knopfler diradare di molto i suoi impegni discografici, collaborare con il grande chitarrista Chet Atkins per un album a nome di entrambi e partecipare a diversi progetti di altri artisti, mentre nel 1996 esce il primo vero album solista, “Golden Heart”, con ospiti internazionali e atmosfere sospese tra Irlanda e America. Con il nuovo millennio, dopo un periodo di silenzio interrotto soltanto dal lavoro per altre colonne sonore, l’attività solista dell’ex Dire Straits si intensifica: tre album solisti tra il 2000 e il 2004, “Sailing to Philadelpia”, The Ragpicker’s dream” e “Shangri-La”,
che evidenziano in maniera crescente l’interesse del musicista per la mitologia e le sonorità tradizionali americane. Inclinazione confermata, nel 2006, da “All The Roadrunning”, disco di materiali originali inciso in coppia con Emmylou Harris ma ancora una volta di stampo country-folk. Il 2007 è l’anno in cui il viaggio musicale di Mark Knopfler, riattraversando l’oceano Atlantico, torna nella natia Gran Bretagna. “Kill to get Crimson”, infatti, è caratterizzato da suoni, storie e impressioni che pescano direttamente dalla tradizione musicale di Albione. Su percorsi musicali parzialmente simili, caratterizzati prevalentemente da sonorità folk/celtiche (ma con deviazioni nel rock, nel blues e nella musica anni Trenta, Quaranta e Cinquanta) si sviluppa anche il successivo “Get Lucky”, pubblicato nel corso del 2009. Nel 2012 esce “Privateering”, nello stesso anno sarà impegnato in un tour americano insieme a Bob Dylan e viene premiato con un Lifetime Achievement Award 2012 Ivor Novello Awards (il più alto riconoscimento per il songwriting del Regno Unito).

Carosello Swing Quartet

2014-12-04

Elegance Cafè

Con D. Mercuri (voce), E. Cefali (chitarra), P. Furzi (contrabbasso), F. Giovannelli (batteria).
I componenti del quartetto propongono un repertorio misto, che va dai classici di alcuni artisti della musica italiana come Renato Carosone, Fred Buscaglione, Paolo Conte e Sergio Caputo a storiche canzoni della musica internazionale come ''What a Wonderfull World'', ''All of me'', ''Summertime'', ''Fly me to the moon'' e altre. Non manca il tocco di british style, grazie al repertorio di brani dei Beatles riarrangiati in chiave swing..

Martin Hagfors & C+C=Maxigross

2014-11-28

Circolo degli Artisti

L'avventura del collettivo psichedelico C+C=Maxigross è iniziata nel 2009 quando la banda decise di registrare nella propria casa di montagna un pugno di canzoni composte in compagnia, durante una serata passate tra amici davanti al camino e a spasso per i boschi della Lessinia. La loro musica è stata spesso definita folk psichedelico, termine che si confà maggiormente agli esordi della band, quando il suono era prevalentemente acustico, basato su cosmiche armonie vocali e arrangiamenti semplici e naif, proprio come erano nate le prime canzoni in montagna..

Canialga

2014-12-02

Conte Staccio

Con A. Giovannini (voce, basso, chitarra), L. Piermatteo (chitarra elettrica), G. Fiammenghi (chiarra, basso, cori).
La band definisce il proprio rock ''bipolare'' e dà il meglio nei live con musiche che prendono spunto dalla scena rock/elettronica, dal grunge al blues, dal punk fino alla wave. La maggior parte dei pezzi è in Italiano ma non mancano brani in inglese. La forza del gruppo è quella di mixare generi apparentemente diversi, riuscendo a creare un sound originale e potente ispirato da temi come la natura, l'ironia e la sofferenza..
Ingresso libero.

Avishai Cohen's Triveni ''Dark Nights''

2014-12-06

Casa del Jazz

Presentato da Musei in Musica 2014.
Trombettista e compositore apprezzato in tutto il mondo, Avishai Cohen presenta nella sua unica data italiana ''Dark Nights'' (Anzic Records), il suo settimo album come leader e al contempo il terzo ''capitolo'' discografico del suo elettrizzante, irresistibile Trio Triveni..
Ingresso libero.

The Game

2014-12-05

Atlantico Live

Jayceon Terrell Taylor, in arte The Game, è considerato uno dei protagonisti della nuova ondata della scena hip hop della West Coast. Cresce a Compton, la problematica città californiana che ha dato i natali al gangsta rap, e ha sin dall'infanzia una vita molto turbolenta, a partire dall'affidamento ad una famiglia adottiva fino ad arrivare alla sua affiliazione ai Bloods, una delle gang cittadine..

2Cellos

2014-12-12

Atlantico Live

Con L. Sulic (violoncello), S. Hauser (violoncello).
Appuntamento con i 2Cellos diventati famosi per aver arrangiato la celebre Smooth Criminal di Michael Jackson..

I suoni dell'arcobaleno - Orchestra Giovanile di Roma

from 2014-12-03 to 2014-12-17

Teatro Viganò


"Le Trincee del Cuore - I canti popolari della Prima Guerra Mondiale" con Ambrogio Sparagna

2014-11-30

Complesso del Vittoriano


PMCE Parco della Musica Contemporanea Esemble

2015-03-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma

Matthew Shlomowitz Fast Medium Swing
Johanna Bailie Artificial Environments
Matthew Shlomowitz Left, Right, Up, Down, Pogo
Johanna Bailie The Grand Tour
Matthew Shlomowitz Five Monuments for Our Time

PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble



Io non capisco perché le persone hanno paura delle idee nuove. Io sono impaurito da quelle vecchie.
John Cage

Frattini, Sorrentino, Perotti, Cancellieri

2015-03-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma

George Crumb Vox Balenae
David Lang Burn Notice
Alessandra Ravera Creazione
György Ligeti Sonata per violoncello solo
Francesco Pennisi Acanthis
Lucio Gregoretti Mundus Novus

Paolo Frattini flauto
Francesco Sorrentino violoncello
Lucio Perotti pianoforte
Tommaso Cancellieri regia del suono



Il più alto scopo è non avere scopo alcuno. John Cage

Massimo Ceccarelli, Lucio Perotti, Pietro Pompei

2015-03-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma

Alexander Skrjabin Studio op. 42 n. 5
Alexander Skrjabin Preludio op. 11 n. 22
Alexander Skrjabin Preludio op. 11 n. 15
Alexander Skrjabin Sonata n. 3 op. 23 - III tempo
Alexander Skrjabin Sonata op. 70 n. 10
Alexander Skrjabin Sonata n. 5 op. 53 (Poema dell'estasi)
Fabio Cifariello Ciardi Games V - con video ed elettronica (prima esecuzione)
Fabrizio De Rossi Re The Raucous Lunatic: Love True Love (prima esecuzione)

Realizzazione video Giulio Latini e Silvia Di Domenico

Massimo Ceccarelli contrabbasso, strumenti a corde, voce
Lucio Perotti pianoforte e tastiere
Pietro Pompei batteria e percussioni



Se qualche cosa ti annoia dopo due minuti, riprova dopo quattro. Se ancora ti annoia, aspettane otto. Quindi sedici. Poi trentaquattro. Alla fine si scopre non è affatto noiosa.
John Cage

Luca Cipriano, Luca Nostro, Flavio Tanzi

2015-03-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma

Giacinto Scelsi Ko-Tha per due chitarre elettriche
Riccardo Nova Wav-Alif-Ha-Da, per chitarra elettrica e percussioni
Clarence Barlow Until Version 7, per chitarra
Paolo Marchettini da definire, per clarinetto e percussioni
Pasquale Catalano da definire, per clarinetto chitarra e percussioni
Glen Velez Tuppim

Luca Cipriano clarinetti
Luca Nostro chitarre
Flavio Tanzi percussioni


con la partecipazione di
Lori Cotler voce
Glen Velez frame drums
Ensemble Frame Drums Italia
Andrea Piccioni frame drums, voce
Paolo Rossetti frame drums, voce
Francesco Savoretti frame drums, voce
Peppe Frana oud, robab


La prima domanda che mi pongo quando qualcosa non sembra così bella come mi sarei aspettato è perché ho questa sensazione di non bellezza? E molto presto scopro che non c'è ragione.
John Cage

Zurria, Bagnoli, Ravaglia, Tanzi

2015-05-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma

Salvatore Sciarrino Muro d’orizzonte
Morton Feldman Instruments 3
Doina Rotaru Dincolo prima esecuzione italiana
Emanuele Casale 5
Iannis Xenakis Dmaathen
Goffredo Petrassi Tre per sette
Aldo Clementi Triplum


Manuel Zurria flauto
Fabio Bagnoli oboe
Paolo Ravaglia clarinetto
Flavio Tanzi percussioni






Non c'è niente di cui abbiamo bisogno che non sia pericoloso.
John Cage

Rullo, Burgarella, Peverini, Fattorini, Toro, Armatys

2015-04-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Studio 2
Programma

Franco Donatoni About
Roberto De Simone I racconti di mamma orca
Fausto Sebastiani Creazione
Alfred Schnittke Klavierquartett
Marcello Panni Creazione

Adriano Rullo chitarra
Giuseppe Burgarella pianoforte
Francesco Peverini violino
Filippo Fattorini violino
Alessio Toro viola
Anna Armatys violoncello



Ogni cosa è un’eco del niente.
John Cage

Biagio Antonacci - L'amore comporta Tour 2014

2014-12-12

Palalottomatica

Durante questo nuovo spettacolo, Biagio Antonacci interpreterà dal vivo i successi del suo ultimo disco L'Amore comporta, uscito l'8 aprile 2014..

Don Giovanni allo specchio - Ritratto di un seduttore

2014-12-19

Teatro Palladium

Di R. Salemi, musiche di W.A. Mozart, con R. Salemi, Quartetto Delfico: M. Massa e A. Vassalle (violini), G. Vitale (viola), V. Brunelli (violoncello)
.
Don Giovanni Tenorio, il più grande seduttore di tutti i tempi, punito per la sua condotta immorale, termina i suoi giorni precipitando all'inferno per mano dello spirito del Commendatore (il Convitato di Pietra), padre di Donna Anna, da Don Giovanni ucciso in duello per essere intervenuto a difesa dell¿onore della figlia. Lo ritroviamo barbone, in un angolo di strada, al momento del risveglio mattutino.¿.

Lamalamela + Garage 22 + Rising Funk

2014-11-27

Conte Staccio

Quarta serata di gare per l'edizione 2014-2015 del contest gratuito per le band rock emergenti che il Contestaccio organizza con l¿Associazione Monte dei Cocci. Il Contestaccio conferma così la propria volontà di rappresentare una vetrina e un trampolino di lancio per le band emergenti a Roma e in tutta Italia. La band vincitrice del Contest riceverà un premio in denaro di ¿ 2000 e avrà la possibilità di partecipare come ospite al Messap Festival nell¿estate del 2015. In gara questa sera 3 band: Lamalamela, Garage 22, Rising Funk..
Ingresso libero.

Everloud

2014-11-28

Conte Staccio

Con M. Casalaina (voice), A. Grasso (guitar), M. Cappella (guitar), L. Buompreda (bass), P. Dossi (drums).
Iniziata la loro attività musicale nell'ottobre 2010 come Full Moon, gli Ever Loud si impongono da subito sulla scena underground e alternative rock di Roma. I loro brani originali sono il risultato del lavoro di artisti provenienti da generi diversi, e uniscono l'hard rock e il grunge degli anni 90' ai toni più caldi del rock melodico più recente. I loro artisti di riferimento vanno dai Pearl Jam ai Soundgarden dagli Alice in Chains ai Foo Fighters. Cambiata la formazione nel novembre 2011 e dopo aver preso il nome di Ever Loud, a dicembre del 2013 esce il loro primo EP composto da 7 brani..
Ingresso libero.

Ninah Mars + The Evidence

2014-11-29

Conte Staccio

Avanguardista è l'aggettivo che definisce a pieno la musica di Ninah Mars, artista italo-venezuelana definita la poetessa rock del nuovo millennio. Il suo sound è un punk dalle venature pop rock avvolgenti e stravolgenti. Presenta al Contestaccio il nuovo album dal titolo ''Alboom!''11 tracce che raccolgono esperienze personali e storie della sua immaginazione abilmente arrangiate e rappresentate con grande energia..
Ingresso libero.

The Rock Theater

2014-11-30

Conte Staccio

Una domenica sera al Contestaccio a tutta musica con la jam session ''The Rock Theater'' che grazie a tante band mette insieme la ''Country and Western Music'' degli anni '70, i successi anni '80, approdando alla musica degli anni '90 con un tributo particolare alle band londinesi e allo stile ROCK alternative e ''acid jazz britannico''..
Ingresso libero.

Festival pianistico di Roma

2014-11-30

Biblioteca Angelica - Ministero per i Beni e le Attività Culturali


Embrace - Danilo Rea e Cristiana Pegoraro

2014-12-02


Cartoon Heroes

2014-12-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Insieme, dal vivo, gli interpreti originali di sigle senza tempo, per rivivere la magia degli eroi dei ragazzi di ieri e di oggi!

Torna l’imperdibile appuntamento con “Cartoon Heroes”: un progetto proposto da Helikonia e da Cartoon Village, con la preziosa collaborazione di RadioAnimati, che porta per il quarto anno consecutivo sul palco della Sala Petrassi una super-band, un collettivo musicale formato da alcuni tra gli autori e i cantanti più importanti delle sigle dei cartoni che ci hanno accompagnato dagli anni Ottanta ad oggi, da Mazinga a Ken il guerriero, dall’Ape Maia a Hello Kitty. Un modo per vivere in maniera “animata” la magia del Natale e per celebrare il mondo della fantasia cantando insieme agli interpreti originali le sigle dei cartoni più famosi. Tre resident band dal vivo sul palco, un coro di bambini, quindi artisti originali contemporaneamente sul palco a repertori unificati, doppiatori e una regia tutta rinnovata! Mai come quest’anno un’invasione di cartoni animati partirà dalla Sala Petrassi per rapire i cuori dei bambini di ieri e di oggi. Mancare sarebbe folle!

Max Ionata e Roberto Tarenzi

2014-11-28

TramJazz

Con M. Ionata (sax), R. Tarenzi (piano).
Max Ionata e Roberto Tarenzi, in questo inedito concerto, propongono un repertorio vastissimo che comprende l'esecuzione di grandi classici del jazz e brani originali con al centro sempre la caratteristica essenziale di questo genere musicale: l'improvvisazione..

Marcello Allulli Quartet

2014-11-29

TramJazz

Con E. Fioravanti (batteria), M. Allulli (sax tenore), F. Poeti (chitarra), F. Ponticelli (contrabbasso).
''Nella scaletta jazzisticità e medioevalità, improvvisazioni collettive e Beatles, interiorità ed energie, radici e foglie. E tanta voglia di tradirci e fare altro da ciò che diciamo di voler fare.'' Ettore Fioravanti.

Omaggio a Roma

2014-12-02

TramJazz

Con R. Siniscalchi (voce), M. Antonietti (chitarra), S. Indino (fisarmonica).
Le storie dell'anima musicale di Roma: le passioni, l'amore e il piacere, la bellezza e l'effimero della vita nella Città Eterna..

Jarabe de Palo

2014-12-11

PIPER CLUB

Jarabe de Palo, l'artista spagnolo conosciuto in tutto il mondo, torna con un nuovo singolo, ''Vecina'', estratto dall'ultimo album ''Somos''..

Ut Jimi

2014-11-27

Big Mama

Con E. Volpini (voce e chitarra), A. Romanazzo (basso), G. Milone (batteria).
A proporre la musica di Hendrix è il trio guidato da Elio Volpini, già leader della progressive band Uovo di Colombo, uno dei chitarristi italiani che meglio sa interpretare la musica del genio di Seattle..

Adika Pongo

2014-11-28

Big Mama

Gli Adika Pongo sono oramai una realtà musicale sin dal 1994, anno in cui leader e fondatore del gruppo era quel Niccolò Fabi che sarebbe poi divenuto cantautore affermato. Da allora la band, capitanata da Alessandro Benedetti e Costantino Ladisa, non si è mai arrestata. (dalle note del locale).

Groove - Techno is the answer

2014-11-28

Brancaleone


The Botta Band Live

2014-11-29

Be Bop Jazz & Blues Live Club

Con A. Aprea (voce), A. Di Giovanni (piano), C. Ficini (Trombone e voce), D. Cordisco (Chitarra), S. Nunzi (contrabbasso), A. Botta (batteria).
Circondato dai migliori musicisti swing, Alberto Botta, storico batterista di Renzo Arbore, regala una serata all'insegna del jazz..

Stefano Carboni Quartet

2014-11-27

'Gusto Wine Bar


Le Mystère des Voix Bulgares

2014-12-20

Università La Sapienza - Aula Magna


Oltre Project 5tet

2014-11-28

Auditorium del Massimo


Il canto dei popoli: Il mondo di Rumi

2014-11-29

AltreVie


Female Cut - Play The Difference

2014-11-29

Rialto Sant'Ambrogio

Female Cut ritorna negli spazi del Rialto con una nuova rassegna di eventi che spaziano dalla musica al teatro, dal cinema alle arti visive. Play The Difference è la nuova sfida per la promozione del talento al femminile: trasformare la differenza in uno nuovo strumento per affrontare il futuro, imparando a valorizzare e giocare attraverso l¿arte con il proprio essere ''altro''..

Francesco Bearzatti & The Bears

2014-12-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Francesco Bearzatti sax tenore, clarinetto
Simone Serafini contrabbasso
Manhu Roche batteria



Per la prima volta si esibiranno insieme all’Auditorium Parco della Musica Francesco Bearzatti, musicista che ha pubblicato già altri titoli con la Parco della Musica Records e con cui ha ottenuto importanti riconoscimenti, il contrabbassista Simone Serafini e l’originale e talentuoso batterista Manhu Roche, in passato al fianco di Michel Petrucciani. In programma composizioni originali dei musicisti, molte delle quali incluse nel disco Live in France, pubblicato dalla Parco della Musica Records.

Muse

2015-07-18

IPPODROMO CAPANNELLE


Rock in Roma 2015

from 2015-06-01 to 2015-08-01

IPPODROMO CAPANNELLE


Tutto ciò che mi resta

2015-01-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
con
Marco Baliani e Francesco Lotoro
e la partecipazione straordinaria di Ute Lemper

interpreti
Francesca Dego, Roby Lakatos violini
Marian Serban cymbalon
Myriam Fuks voce yiddish
Marian Balog voce rom
Paolo Candido cantante
Angelo De Leonardis baritono
Leonardo Gallucci chitarra
Vana Gierig pianoforte

Coro delle Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Coro Ha Kol

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Paolo Fratini flauto
Francesco Gesualdi fisarmonica
Paolo Ravaglia clarinetto
Giancarlo Ciminelli tromba
Enzo Filippetti sassofono
Francesco Peverini, Filippo Fattorini violini
Luca Sanzò viola
Anna Armatys violoncello
Massimo Ceccarelli contrabbasso
Gianluca Ruggeri percussioni
Tonino Battista direttore

video e regia
Marco Visalberghi




Una serata straordinaria dedicata al Giorno della Memoria, organizzata dalla Fondazione Musica per Roma, in coproduzione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.
I documenti e le partiture musicali recuperate e archiviate da Francesco Lotoro – testi e musiche composte dai prigionieri nei lager nazisti – verranno interpretate da un cast di grandi artisti internazionali. Marco Baliani e Francesco Lotoro racconteranno le incredibili storie legate a queste opere, realizzate da musicisti spesso dimenticati dalla storia.

Silencio

2014-12-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
con
Attilio Bolzoni, Diego Osorno, Anabel Hernández, Luigi Carletti e Agente Kasper

video di
Attilio Bolzoni e Massimo Cappello
montaggio
Massimo Cappello, Igor Renzetti, Guglielmo Del Signore

interpreti
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Filippo Fattorini, Giuliano Cavaliere violini
Luca Sanzò viola
Francesco Sorrentino violoncello
Lucio Perotti pianoforte
Luca Nostro chitarra elettrica

Lo spettacolo è preceduto dalla consegna del Premio “ A mano disarmata ” ai giornalisti che si sono distinti nell’informazione contro le mafie.



Lo spettacolo “Silencio” è una nuova produzione Fondazione Musica per Roma e Associazione Stampa Romana in cui Attilio Bolzoni e Diego Osorno prendono sotto esame le due strade parallele, del Messico e della Calabria. Un diario di viaggio esclusivo filmato nei territori dove dominano le nuove rotte della droga, insieme ai musicisti del PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble, le testimonianze in scena di Anabel Hernández, Luigi Carletti e il misterioso “Agente Kasper”.

È un viaggio in un luogo del mondo dove la vita di un giornalista vale meno di niente. Nelle strade deserte del Tamaulipas stavo seguendo le tracce di un grande reportero che si chiama Diego Osorno e con lui ho ritrovato anche gli altri, i vivi e i morti. Sono loro i protagonisti di un film-documentario che non poteva avere che questo titolo: «Silencio». Li ammazzano i narcos ma soprattutto li ammazza il potere. Trafficanti che fanno affari con governatori e governatori che si mischiano ad assassini, ufficiali di polizia corrotti, stragi di mafia e stragi di Stato che si confondono nel sangue. Ne hanno uccisi ottanta di giornalisti in Messico negli ultimi quattordici anni. E altri sedici sono scomparsi, i loro corpi non li hanno mai trovati. E non c’è mai un colpevole per un giornalista che muore in Messico. Mai. Dai confini violenti con il Texas alle spiagge bianche della Riviera Maya, dove tutto deve sembrare quieto, tranquillo, divertente. I due volti della mafia, di tutte le mafie. E poi, seguendo l’istinto, con il regista Massimo Cappello siamo precipitati nella parte più «messicana» del nostro Paese, in quella Calabria dove decine di giovanissimi cronisti sono corrispondenti di guerra a casa loro. Abbiamo attraversato campagne e città parlando con questi colleghi che sopravvivono in terra di ‘Ndrangheta. Dopo tanto silenzio diffondono un’informazione scomoda, in cambio ricevono minacce, attentati, pallottole calibro 12. Alla fine del viaggio che è cominciato a Città del Messico ed è continuato in fondo all’Italia, con Massimo abbiamo capito chi sono in realtà Diego Osorno e tutti gli altri. Sono ribelli, sono diventati ribelli per continuare a fare i giornalisti. Attilio Bolzoni

Mare Ignotum

2015-01-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
con la partecipazione del filosofo
Maurizio Ferraris

Programma
David Lang
Death Speaks
esecuzione in prima europea

interpreti
Patrizia Polia voce
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Filippo Fattorini violino
Luca Nostro chitarra elettrica
Lucio Perotti pianoforte

Tommaso Cancellieri regia del suono



La paura non è soltanto un male ma pare essere uno dei concetti delle idee fondanti della nostra società. Maurizio Ferraris descrive il ruolo della paura nell’immaginario collettivo. Attraverso le testimonianze di veri momenti di paura (naufragio, malattia, criminalità…) risponde ad una domanda cardine della storia dell’umanità: essere impassibili o no alla paura? Una incontro nel mare ignotum con una musica d'eccezione, in prima esecuzione europea: i Death Speaks di David Lang. Maurizio Ferraris dal 1995 è professore ordinario di filosofia teoretica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Torino. Presso l'Ateneo torinese dirige il CTAO (Centro interuniversitario di Ontologia Teorica e Applicata) e il LABONT (Laboratorio di Ontologia). Ha studiato a Torino, Parigi, Heidelberg e insegnato nelle maggiori università europee. Dirige la Rivista di Estetica ed è nel comitato direttivo di Critique e di aut aut. Dal 1989 al 2010 ha collaborato al supplemento culturale de Il Sole 24 ORE; dal 2010 scrive per le pagine culturali de la Repubblica.

Sardinian Dances

2015-02-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Programma
musiche di
Paolo Fresu e Franco Oppo
North Sardinian Dance
Gallurese
Trio N. 2

interpreti
Paolo Fresu tromba
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Manuel Zurria flauto
Francesco Peverini violino
Lucio Perotti, Giuseppe Burgarella pianoforti

Tommaso Cancellieri regia del suono

Proiezione in prima assoluta del cortometraggio
“Ci sarà ancora il mare?” di Marco Delogu



Un inedito viaggio all'interno della cultura popolare della Sardegna attraverso tre grandi artisti sardi: lo studioso e compositore Franco Oppo, il grande interprete jazz Paolo Fresu e la lente cinematografica (alla sua prima esperienza nel cinema) di Marco Delogu.

Kaija Saariaho

2015-04-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Kaija Saariaho

Programma
Kaija Saariaho
Lichtbogen
Aer
New Gates

interpreti
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Manuel Zurria flauto
Francesco Peverini, Davide Simonacci violini
Luca Sanzò viola
Michele Marco Rossi violoncello
Massimo Ceccarelli contrabbasso
Lucia Bova arpa
Lucio Perotti pianoforte
Antonio Caggiano percussioni
Tommaso Cancellieri regia del suono
Tonino Battista direttore


Tutti i compositori sono dei sognatori. Ma ben pochi sono quelli che hanno creato immagini sonore di tale potenza magnetica come la finlandese Kaija Saariaho, basti pensare ad opere come Lichtbogen... un viaggio nell'universo della Saariaho richiede un continuo confronto con le più profonde e oscure dimensioni del vostro subconscio.
Tom Service, The Guardian

Kaija Saariaho, finlandese di origine e parigina di adozione è semplicemente la compositrice donna più rappresentata al mondo (dati Operabase). Un concerto-incontro che ripercorre attraverso le sue opere da camera più rappresentative la produzione artistica della compositrice scandinava.

Premio Valentino Bucchi - Parco della Musica

2015-06-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
membri della Giuria
Bruno Canino
Marcello Panni
Gart Knox
Gianluca Ruggeri



Fondazione Musica per Roma in collaborazione con la Fondazione Bucchi indice il primo Premio di Interpretazione musicale al Parco della Musica dedicato alla musica moderna e contemporanea. Per questa prima edizione il Premio avrà come testi di concorso la musica per strumento solo di Luciano Berio.

Satyricon

2015-05-07

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Satyricon
opera da camera di Bruno Maderna
su testi liberamente adattati dall'autore dal “Satyricon” di Petronio

interpreti
Solisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Manuel Zurria flauto
Fabio Bagnoli oboe
Paolo Ravaglia, Luca Cipriano clarinetti
Giancarlo Ciminelli tromba
Francesco Paolo Balestrieri fagotto
Francesco Peverini, Filippo Fattorini violini
Luca Sanzò viola
Anna Armatys violoncello
Massimo Ceccarelli contrabbasso
Lucia Bova arpa
Lucio Perotti pianoforte
Fulvia Ricevuto, Ganluca Ruggeri percussioni
Tommaso Cancellieri regia del suono

Tonino Battista direttore



Che succede a una società che come unico pensiero ruota intorno al proprio benessere materiale? Petronio descrive il declino della moralità dell'Impero Romano nella sua opera Satyricon, opera che si è conservata solo in parte (consumata anch'essa dalla bellezza dell'attimo?). Il compositore veneziano Bruno Maderna, artista di riferimento delle poetiche culturali degli anni settanta riprende, pochi mesi prima dalla sua prematura scomparsa, il testo (così come ha fatto Federico Fellini qualche anno prima) per mostrare un nascosto parallelismo tra la situazione antica e quella dei nostri giorni.

" Un compositore che continua a credere nella possibilità e nella necessità di un teatro Musicale in grado di appassionare e divertire gli spettatori ma al tempo stesso di risvegliare la loro coscienza critica sollecitandoli a pensare, giudicare e a guardare il mondo con disincanto ." Susanna Pasticci

Premio Valentino Bucchi - Parco della Musica

2015-05-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
membri della Giuria
Tristan Murail
Ivan Fedele
Manuel Zurria

interpreti
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Paolo Fratini flauto
Fabio Bagnoli oboe
Alessio Toro viola
Francesco Sorrentino violoncello
Lucia Bova arpa
Adriano Rullo chitarra

Tonino Battista direttore

È uno dei premi di composizione più prestigiosi in Italia riservato a compositori di ogni paese nati dal 1° gennaio 1973. Quest’anno, giunto alla sua 37ª edizione, il Premio si presenta con un meccanismo di selezione delle opere completamente rinnovato. Dopo la chiusura dei termini di partecipazione - il 7 febbraio 2014 - una prima selezione delle opere pervenute sarà svolta da una platea di circa 100 lettori individuati nell’ambito di figure di rilievo della vita musicale italiana: compositori, interpreti di musica contemporanea, musicologi, critici musicali, esponenti dell’organizzazione e della produzione musicale e artistica. Ognuno dei lettori esprimerà in voti - da uno a dieci - il proprio giudizio. In questo modo si vogliono mettere in relazione le voci più nuove della creatività e della ricerca musicale contemporanea con le effettive realtà produttive, agevolando il più possibile la circolazione di idee e i contatti tra artisti e operatori culturali, fine primario di ogni concorso di composizione che voglia incidere sulla musica del suo tempo. Le opere che entreranno nella semifinale saranno quindi giudicate da una grande giuria internazionale. Le opere ammesse alla finale, da un minimo di quattro a un massimo di sei composizioni, saranno eseguite in pubblico concerto presso il Parco della Musica di Roma il giorno 5 maggio 2015 dal PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista, alla presenza della Giuria Internazionale. Al termine del concerto la Giuria procederà alla determinazione delle opere premiate e il concerto sarà registrato da Radio3 Rai. L’autore dell’opera vincitrice del Premio Valentino Bucchi – Parco della Musica otterrà un premio e la pubblicazione dell’opera stessa a cura della Universal Edition.

La Passione secondo Simone Weil

2015-04-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi



Programma
Kaija Saariaho
La Passion de Simone , 2006
oratorio per soprano, coro e orchestra

interpreti
Solisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Manuel Zurria, Paolo Fratini flauti
Fabio Bagnoli oboe
Luca Cipriano clarinetto
Marco Dionette fagotto
Andrea Di Mario tromba
Luigino Leonardi trombone
Filippo Fattorini, Giuliano Cavaliere violini
Alessio Toro viola
Francesco Sorrentino violoncello
Massimo Ceccarelli contrabbasso
Lucia Bova arpa
Giuseppe Burgarella celesta
Fulvia Ricevuto, Antonino Errera percussioni
Tommaso Cancellieri regia del suono

Clement Mao Tacasc direttore


" È una lunga meditazione sul mistero della vita e della morte l'oratorio La Passion de Simone che la compositrice finlandese Kaija Saariaho (classe 1952) ha dedicato alla figura di Simone Weil (1909 - 1943), filosofa, scrittrice e mistica francese (di origine ebraica) che a soli 34 anni si è lasciata morire di stenti in un ospedale di Londra, come estremo gesto di rifiuto e come atto di condivisione verso tutti i bambini malnutriti e i prigionieri reclusi nei campi di concentramento, vittime innocenti degli orrori perpetrati dalla Seconda guerra mondiale. Si tratta di una partitura estremamente densa e complessa, sintesi artistica in cui denuncia sociale, pensiero assoluto e riflessioni spirituali confluiscono in un linguaggio che presenta connotazioni di intensa drammaticità e lontane reminiscenze con l'universo musicale del sommo Messiaen. L'organico prevede una voce solista, coro, orchestra e inserti di "live electronics" (con le registrazioni audio di alcune citazioni tratte dai testi della Weil), mentre la struttura si articola in quindici stazioni fortemente ancorate alla tradizionale impronta formale della Passione, che intendono ripercorrere idealmente le tappe compiute da Gesù lungo la via del Calvario ." Andrea Milanesi "L'Avvenire"

Tristan Murail

2015-05-06

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Tristan Murail

Programma
Tristan Murail
La chambre des cartes
Winter fragments
Allégories

interpreti
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Manuel Zurria flauto
Paolo Ravaglia clarinetto
Francesco Peverini violino
Luca Sanzò viola
Anna Armatys violoncello
Lucio Perotti pianoforte
Flavio Tanzi percussioni
Tommaso Cancellieri regia del suono
Tonino Battista direttore



La musica di Tristan Murail è forse uno degli ultimi “grandi discorsi” (l’espressione è di Jean François Lyotard) sulla musica e sul suo ruolo sia estetico che culturale. L'opera di Murail può corrispondere bene a una sorta di “ideale” estetico: anziché dover scegliere tra l’universo acustico e quello elettronico, Murail ha insistito sulle zone intermedie tra la sintesi e la produzione strumentale dove proliferano suoni “diversi”, una volta si sarebbe detto “spettrali”, derivati spesso dall’uso dei microintervalli e/o dalla modulazione di frequenza.

Peter Eötvös

2015-01-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Peter Eötvös

Programma
Igor Stravinsky
Ottetto
Peter Eötvös
Octet plus

interpreti
Solisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Manuel Zurria flauto
Paolo Ravaglia clarinetto
Marco Dionette, Francesco Balestrieri fagotti
Andrea Di Mario, Beatrice Di Mario trombe
Luigino Leonardi trombone
Tonino Battista direttore



Peter Eötvös, fra i compositori di maggior successo degli ultimi anni e direttore d’orchestra ai massimi livelli, appartiene di diritto a una tradizione musicale forte come quella ungherese, con figure come Bartók, Ligeti e Kurtág. Eötvös ha vissuto in prima persona tutte le avventure più importanti della ricerca musicale dagli anni ’60 in avanti. Un programma che prevede l'esecuzione dell'Ottetto di Igor Stravinsky e l'Octet plus di Peter Eötvös, recente omaggio del compositore ungherese alla memoria di Karl Heinz Stockhausen, eseguito dal PMCE e dai Solisti dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con la direzione di Tonino Battista e la supervisione di Peter Eötvös.

Laura Lala Quartet

2014-11-28

Elegance Cafè

Con L. Lala (voce), S. Maggio (piano), F. Puglisi (contrabbasso), M. Valeri (batteria).
Cantante jazz e cantautrice, siciliana di nascita e romana d'adozione, Laura Lara presenta un repertorio in cui alcune canzoni provenienti dal mondo degli standard jazz, vengono inserite nel repertorio di composizioni originali con i testi in dialetto siciliano.
Ad accompagnarla Simone Maggio al piano, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria..

Batucada Quartet

2014-11-29

Elegance Cafè

Con N. Llamazares (voce), L. Cologgi (chitarra classica e loopstation), R. Merlo (cajon e percussioni), F Zangrande (basso).
Nascono nel 2012 e prendono il nome da uno degli andamenti musicali più significativi della musica brasiliana, la Batucada. I tre musicisti si specializzano nella musica brasiliana, fondando il trio che ripropone in chiave acustica i classici di Jobim, Gilberto e Veloso e gli standard jazz di Gershwin e Parker..

Voices of Victory

2014-12-23

Centro Commerciale Porta di Roma


Cristina D'Avena

2014-12-08

Centro Commerciale Porta di Roma


Porta di Roma Live - Christmas Edition

from 2014-11-29 to 2014-12-20

Centro Commerciale Porta di Roma


Mark Turner Quartet

2015-03-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Mark Turner sassofono
Ambrose Akinmusire tromba
Joe Martin basso
Marcus Gilmore batteria




Mark Turner è uno dei sassofonisti più ammirati della sua generazione, riconosciuto per la sua intima espressività e per la sua naturale attitudine ad esplorare a 360° l'ampia gamma di possibilità che offre il sax tenore. Dopo l'uscita di Lather of Heaven (il suo sesto album come leader) torna in Italia con un quartetto di musicisti legati tra loro da una profonda affinità elettiva. Il gruppo vede alla tromba il californiano Ambrose Akinmusire, una delle nuove stelle del jazz, strumentista dall'inconfondibile stile eclettico e raffinato che vanta collaborazioni di prestigio (Jon Henderson, Joshua Redman, Steve Coleman) mentre la sezione ritmica è formata da Joe Martin al basso e Marcus Gilmore alla batteria. L'interazione tra loro crea un perfetto ed equilibrato incrocio tra le line ipnotiche della melodia e le atmosfere delicate e impalpabili create dal ritmo.

Craig Taborn

2015-03-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Craig Taborn pianoforte





Craig Taborn cresce musicalmente a Minneapolis, in mezzo a svariate influenze, dal jazz alla techno. Il suo talento lo conduce a studiare autori di ogni latitudine e a tradurli poi nella sua musica con notevole disinvoltura. Taborn arriva alla ribalta del jazz con James Carter: rimane nel quartetto del sassofonista qualche anno e incide i primi album della band. Nel '95 incide come leader per la prima volta, in trio. Nel '99 lo troviamo nella Note Factory di Roscoe Mitchell e, nello stesso tempo, nel gruppo elettronico di Carl Craig. Ma è la collaborazione con Tim Berne a valorizzare Taborn come tastierista di rara fantasia e capacità improvvisativa.
Suona e incide anche con Hugh Ragin, Gerald Cleaver e Lotte Anker, con Dave Douglas, Drew Gress, Evan Parker, Chris Potter, Susie Ibarra, Assif Tsahar e molti altri. Dopo due album in trio, Taborn firma uno fra i dischi più inclassificabili degli ultimi anni, "Junk Magic", per tastiere, viola, sassofono e percussioni. Un'altra situazione interessante è quella che vede Taborn nel trio cooperativo insieme a William Parker e Gerald Cleaver, con una musica di improvvisazione totale.

Le Natalitudini

2014-12-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
cantanti
Noemi Smorra, Stefania Del Prete, Aurelia Porzia, Mirko Fabbreschi

Orchestra
diretta da
Alberto Giraldi

Coro “Le Natalitudini”
diretto da
Stefano Vasselli

narratori
Mino Caprio, Lapo Mantelli

attori
Alfonso Di Vito, Stefano Dilauro, Laura Rinciari,

presentatori
Claudio Boschi, Chiara Oliviero,

collaborazione ideativa
Annalisa Vasselli, Lapo Mantelli
contenuti e regia
Valerio Gallo Curcio

Parte del ricavato sarà devoluto ad Antea Associazione ONLUS


“Le Natalitudini”. Musiche, storie e immagini del Natale dal mondo per i grandi e meno grandi. Ovvero il linguaggio artistico dei ricordi, delle attese e delle ritualità confrontato con quello più diretto dedicato a chi lo sta conoscendo adesso. Lo spettacolo mostrerà quindi due modi di “vivere” il Natale attraverso lo scorrere di musiche, poesie ed estratti teatrali che cercheranno di abbracciare più “Natalitudini” espressive di questa meravigliosa festa. Gli artisti, attraverso canzoni, immagini, letture e recitazioni, ci parleranno del Natale, proveniente da diverse latitudini e longitudini, seguendo due prospettive emotive e due linguaggi diversi.

Brunetta e Burlotto, 1720

2015-02-12

Oratorio del Gonfalone

Con Anna Catarci soprano, Salvatore D'Alò basso, Ars Consonandi Ensemble, Antonio Maria Pergolizzi cembalo e direzione.
Intermezzo in tre parti con musiche di Domenico Natale Sarro (ms Dresda 1720)
Realizzazione scenica di Giordano Punturo.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

L'arpa in Latinoamerica. Viaggio attraverso i ritmi e le culture

2015-02-19

Oratorio del Gonfalone

Con Lincoln Almada arpa gesuita.
Musiche tradizionali del Mexico, del Venezuela, delle Andes, Paraguay e Argentina, eseguite con l'arpa tradizionale del territorio guaranì, che mantiene le caratteristiche dell'arpa giunta in Sudamerica con gli Spagnoli nel XVII secolo.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

Hello! Mr Bach

2015-02-26

Oratorio del Gonfalone

Con Concezio Panone organo, Luca Cola contrabbasso.
Musiche di J.S. Bach negli arrangiamenti di Concezio Panone.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

Seis cuerda. Dialoghi tra antico e contemporaneo

2015-03-05

Oratorio del Gonfalone

Con Giorgio Albiani chitarra.
Musiche di J.S. Bach, F. Sor, J. Rodrigo, M. de Falla, V. Saldarelli e un inedito di Carlo Domeniconi.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

A Sua Maestà Maria Teresa, Imperatrice

2015-03-12

Oratorio del Gonfalone

Con Gonfalone Ensemble & I Cameristi di Roma. Presentazione di Diego Procoli.
Settimino per fiati e archi op. 20 di Ludwig van Beethoven.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

... En Suitte .... Recital di Paolo Pandolfo, viola da gamba

2014-11-27

Oratorio del Gonfalone

Musiche di J.S. Bach, Mr. De Machy.
Il virtuoso della viola da gamba Paolo Pandolfo in un recital solistico che presenterà al pubblico due suites di J.S. Bach per violoncello nella sua trascrizione per viola da gamba, e una suite di Mr. De Machy-.
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com.

Il Settecento veneziano e Bach

2014-12-04

Oratorio del Gonfalone

Musiche di A. Vivaldi, A. Marcello, Albinoni, J.S. Bach, con Gonfalone Ensemble: A. Mion (oboe barocco)
.
Programma con musiche di Vivaldi, A. Marcello, Albinoni, J.S. Bach.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com.

Le viole del Novecento

2014-12-11

Oratorio del Gonfalone

Con L. Sanzò (viola, viola d'amore), M. Paciariello (pianoforte).
Programma con musiche di Nino Rota, Lino Liviabella, Paul Hindemith, Francesco Antonioni..
Per informazioni .
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com.

Made in Italy

2014-12-18

Oratorio del Gonfalone

Con I Cameristi di Roma.
Programma: musiche di Donizetti, Rossini, Verdi, Rota, Piccioni, Ortolani, Morricone, Piovani..
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com.

C'eravamo tanto amati. Canzoni d'amore del '15-'18

2015-01-22

Oratorio del Gonfalone

Con L. Ganci (tenore), C. Panone (pianoforte).
Programma con musiche di E. De Curtis, V. Valente, E. Cannio, E.A. Mario, A. Gill, G. Lama, V. Fassone.
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com.

Alfabeto falso. Quando le lettere nascondono qualcosa

2015-01-29

Oratorio del Gonfalone

Con I Bassifondi. Simone Vallerotonda tiorba, chitarra e direzione,
Gabriele Miracle percussioni, Josep Maria Martì-Duran colascione basso e chitarra battente.
Musiche di Kapsberger, Foscarini, Santiago de Murcia,
Corbetta, Bartolotti, Piccinini, Sanz.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

La Sfera Armoniosa (1623)

2015-02-05

Oratorio del Gonfalone

Con Romabarocca Ensemble: Beatrice Palumbo, Miyoung Joo, Monica Sarti, Sabrina Cortese soprani
Ewa Augustynowicz violino, Margherita Galasso viola da gamba, Fabrizio Carta tiorba, Lorenzo Tozzi maestro al cembalo.
Musiche per il matrimonio di Niccolò Ludovisi e Isabella Gesualdo. musica di Paolo Quagliati - poesia di Battista Guarini, (Roma, 1623.
Per informazioni 06.6875952 (lun.-ven. ore 9:30-17).
Per prevendite info@oratoriogonfalone.com www.oratoriogonfalone.com.

Minimal Quartet

2014-11-27

Elegance Cafè

Con A. Romanazzo (contrabbasso), L. Sciocchetti (voce), A. Sciocchetti (sax), A. di Veroli (batteria e percussioni).
La timbrica eterogenea di voce, sax e contrabbasso viene amalgamata perfettamente dal trio romano dei Minimal Quartet. Il loro repertorio spazia da classici standard americani a brani della musica pop italiana ed internazionale in cui l'arrangiamento tende ad una buona fusione tra jazz e leggera. Andrea Romanazzo contrabbasso, Laura Sciocchetti voce e Alfredo Sciocchetti sax e Andrea di Veroli batteria e percussioni..

Festival Organistico Internazionale di Avvento

from 2014-11-30 to 2014-12-14

San Pietro in Montorio


Trio 3:0

2014-12-04

Forum Austriaco di Cultura


Goran Bregovic - Wedding & Funeral Orchestra

2015-03-15

Teatro Brancaccio


Hevia in concerto

2015-03-17

Teatro Brancaccio


Concerto Dobet Gnahorè

2014-12-08

Teatro Palladium


Concerto d’apertura con Badara Seck e Ismaila Mbaye

2014-11-30

Teatro Palladium


Nel segno del Rock

2014-11-28

Teatro Biblioteca Quarticciolo

Di da un'idea di: M. Abbondanzieri, E.Capuano, con Ass. Cul. Clama Cults.
Un progetto presieduto e supervisionato proprio da uno dei grandi nati e vissuti musicalmente nel nostro territorio: il cantautore Enrico Capuano. Lui, come tanti oggi, è l'espressione di quella musica che viene dal basso e che arriva fino ai grandi concerti..

Canti d'amore e di Natale | Concerto del Coro Vivaldi

2014-12-13

Teatro Scuderie Villino Corsini

Con Coro giovanile Vivaldi.
''Canti d¿amore e di Natale'' è una carrellata di brani che restituiscono alla parola Natale il suo significato più autentico, e cioè amore. Natale cioè nascita, primo e più importante gesto d¿amore della vita umana....

TorBellaMusica | Troppo Avanti Show

2014-11-27

Teatro Tor Bella Monaca

Con Debbit, Virtus, 'Ntoni Monato, Strikkinino, Hosted by WsW Wufer.
Serata dedicata alla nuova scena rap in collaborazione con l'etichetta ed il programma radiofonico di Piotta. Hip Hop e Reggae da La grande Onda..

TorBellaMusica | Caffè Loti Trio

2014-12-04

Teatro Tor Bella Monaca

Con N. Citarella, S. Saletti, P. Tadayon.
Incontri, suoni e aromi sulle sponde del mediterraneo. Un viaggio/omaggio al caffè, luogo d'incontro e di scambio....

Acustico Italiano 2.0

from 2014-12-02 to 2014-12-03

Teatro dell'Orologio

Regia di M. Zeuli, con D. Severino (pianoforte e voce), F. ''Panchito'' Surace (percussioni), P. D'Agostino (chitarre). Brani di Conte, Dalla, De Gregori, Paoli, Lauzi, Tenco , Modugno, Battisti, Buscaglione, presentato da Exit - Emergenze Per Identità Teatrali - Overlook.
Acustico Italiano 2.0 è un concerto in cui è possibile far convivere le grandi canzoni italiane e quelle d'autore in un bilanciamento naturale di poesia ed italianità. Pianoforte e voce Domenico Severino, percussioni Francesco ''Panchito'' Surace, chitarre Peppe D'Agostino..

Paese Metropolitano, emozioni e culture condivise

2014-12-04

Teatro dell'Orologio

Con L. Fellini (cantautore), G. Barettin (piano), Compagnia Antidotum Tarantulae, compagnia Akunamatata, presentato da Exit - Emergenze Per Identità Teatrali - Overlook.
Paese Metropolitano, emozioni e culture condivise - con Lorenzo Fellini cantautore, Gabriele Barettin pianista e la Compagnia Antidotum Tarantulae: un viaggio attraverso persone che vivono la città per mezzo della loro esperienza artistica..

Marco Colonna e Asa Quartet in ''Tales of the moon catcher''

2014-12-05

Teatro dell'Orologio

Con M. Colonna (clarinetto basso), G. D'Urbano (sax soprano), S. Ensabella (sax alto), F. Pecorari (sax tenore), presentato da Exit - Emergenze Per Identità Teatrali - Overlook.
Il suono del quartetto di sassofoni è l'ideale medium capace di essere classico e feroce, ritmico e suadente... ogni brano è una storia..

Accentrica

2014-12-09

Teatro dell'Orologio

Di e con A. Galasso, presentato da Exit - - Emergenze Per Identità Teatrali - Teatro dell' Applauso.
Andrea Galasso ci racconta degli aneddoti e dalle curiosità che hanno contraddistinto la nascita di alcune delle canzoni più famose dal dopoguerra in poi, si arriva alla storia, talvolta celata e misteriosa, di alcune delle figure più importanti della nostra epoca che, attraverso la Nonviolenza Attiva, hanno segnato il cammino dell'umanità..

James e amici

2014-12-03

Conservatorio di Musica di Santa Cecilia


Avvento e Natale fra '500 e '600

2014-12-19

San Giovanni Battista dei Fiorentini


Echi d'Italia e d'Europa

2014-12-13

San Giovanni Battista dei Fiorentini


Digressioni dal Barocco

2014-12-12

Santa Balbina all'Aventino


La maniera rara e singolare

2014-12-08

Sant' Apollinare


Movere e dilettare con celebri soggetti

2014-12-07

San Giovanni Battista dei Fiorentini


Vertigini Barocche

2014-12-06

San Lorenzo in Lucina


La religiosità - La tradizione

2014-12-05

Santa Maria in Vallicella - Chiesa Nuova


Sognare In-Cantando - Ensemble “Il Sogno Barocco”

2014-11-30

San Luigi dei Francesi


Orchestra “I Musicali Affetti”

2014-11-28

San Lorenzo in Lucina


I confini del Barocco - Ensemble ‘La Magnifica Comunità’

2014-11-27

San Girolamo della Carità


Trio Magritte

2014-11-30

Palazzo del Quirinale


So far so good #Jazz Night

2014-11-28

Charity Cafe'

Con N- Jori Pedersen (voce), P. Principato (piano), M. Loddo (contrabbasso).
''So Far So Good'' è firmato quasi interamente Pedersen, un viaggio fra il suo paese d'origine, e quella d'adozione.. Un disco con un suono nord-europeo, un ricco miscuglio tra il passato ed il presente, della tradizione ed il moderno, e dei testi che raccontano gli appunto di un lungo viaggio..

Frances & Hot Tunes

2014-11-29

Charity Cafe'

Con F.Ascione Nickerson (voce), M. Galiano (chitarra & voce), A. D'Amora (chitarra). Special Guest: S. Corrias (batteria)
.
Frances A. Nickerson ci propone un viaggio originale e contaminato attraverso la tradizione blues americana e la psichedelia californiana degli anni 60. Un percorso guidato da Mario Galiano e Alfonso D'Amora che ci porta in alta quota, grazie anche all'inesorabile macchina ritmica messa a punto da Stefano Corrias. Un quartetto veramente caldo, energico e raffinato....

A Porte Aperte - M° Massimo Paris. Musica d’insieme per archi. I giovani talenti incontrano i grandi Maestri.

2014-12-28

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Da ottobre 2014 a maggio 2015, ogni quarta domenica del mese, il Museo di Roma ospita una rassegna di incontri musicali a cura dell'orchestra di giovani talenti Archi Accademia Nova. L’orchestra, guidata da personalità del mondo musicale, terrà prove pubbliche per i visitatori del Museo e al termine eseguirà in un concerto i brani provati.

M° Massimo Paris
Orchestra Archi Accademia Nova

Musiche di W.A.Mozart


A Porte Aperte - M° Gabriele Geminiani. Musica d’insieme per archi. I giovani talenti incontrano i grandi Maestri.

2015-01-25

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Da ottobre 2014 a maggio 2015, ogni quarta domenica del mese, il Museo di Roma ospita una rassegna di incontri musicali a cura dell'orchestra di giovani talenti Archi Accademia Nova. L’orchestra, guidata da personalità del mondo musicale, terrà prove pubbliche per i visitatori del Museo e al termine eseguirà in un concerto i brani provati.

M° Gabriele Geminiani
Orchestra Archi Accademia Nova

Musiche di P.I.Tchaikowsky


A Porte Aperte - M° Marco Fiorini. Musica d’insieme per archi. I giovani talenti incontrano i grandi Maestri.

2015-02-22

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Da ottobre 2014 a maggio 2015, ogni quarta domenica del mese, il Museo di Roma ospita una rassegna di incontri musicali a cura dell'orchestra di giovani talenti Archi Accademia Nova. L’orchestra, guidata da personalità del mondo musicale, terrà prove pubbliche per i visitatori del Museo e al termine eseguirà in un concerto i brani provati.

M° Marco Fiorini
Orchestra Archi Accademia Nova

Musiche di D.Shostakovich


A Porte Aperte - M° Gabriele Geminiani. Musica d’insieme per archi. I giovani talenti incontrano i grandi Maestri.

2015-03-22

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Da ottobre 2014 a maggio 2015, ogni quarta domenica del mese, il Museo di Roma ospita una rassegna di incontri musicali a cura dell'orchestra di giovani talenti Archi Accademia Nova. L’orchestra, guidata da personalità del mondo musicale, terrà prove pubbliche per i visitatori del Museo e al termine eseguirà in un concerto i brani provati.

M° Gabriele Geminiani
Orchestra Archi Accademia Nova

Musiche di A.Dvorak


A Porte Aperte - M° Stefano Pagliani. Musica d’insieme per archi. I giovani talenti incontrano i grandi Maestri.

2015-04-26

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Da ottobre 2014 a maggio 2015, ogni quarta domenica del mese, il Museo di Roma ospita una rassegna di incontri musicali a cura dell'orchestra di giovani talenti Archi Accademia Nova. L’orchestra, guidata da personalità del mondo musicale, terrà prove pubbliche per i visitatori del Museo e al termine eseguirà in un concerto i brani provati.

M°Stefano Pagliani
Orchestra Archi Accademia Nova

Musiche di Schubert-Mahler


A Porte Aperte - Evento conclusivo. Musica d’insieme per archi. I giovani talenti incontrano i grandi Maestri.

2015-05-24

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Da ottobre 2014 a maggio 2015, ogni quarta domenica del mese, il Museo di Roma ospita una rassegna di incontri musicali a cura dell'orchestra di giovani talenti Archi Accademia Nova. L’orchestra, guidata da personalità del mondo musicale, terrà prove pubbliche per i visitatori del Museo e al termine eseguirà in un concerto i brani provati.

Orchestra Archi Accademia Nova

Evento conclusivo da definire


Roma Festival Barocco 2014 - VII Edizione

from 2014-11-21 to 2014-12-19


Mike McCoy & Voices United

2014-12-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Mike McCoy
Voices United




Voices United è un gruppo di cantanti con doti vocali eccezionali, che è entrato nel cuore del suo fondatore Mike McCoy, essendo formato da direttori di coro, pastori, predicatori, musicisti provenienti da varie chiese dell’area metropolitana di Washington. Voices United è diventato un vero e proprio gruppo nel 1994, con lo scopo di evangelizzare tramite il canto, la lode e l’adorazione. Il loro stile di canto riprende il suono contemporaneo ma mantiene il sapore gospel tradizionale. Nel 1996, il gruppo diventa una corale attiva, formata da venticinque coristi. Nell’agosto del 1998 Mike McCoy and Voices United registrano il loro primo live CD intitolato "Ready", uscito poi nel 2000. Il 27 ottobre del 2000, Mike McCoy and Voices United vengono nominati per il "Best Local Gospel Group" a Washington DC. Nel gennaio del 2010 poi Mike McCoy and Voices United sono nominati "Stellar Award for Contemporary Choir of the Year."

Harlem Gospel Choir

2014-12-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Harlem Gospel Choir



L’Harlem Gospel Choir è il coro gospel più famoso d’America e uno dei più celebri al mondo. Fondato nel 1986 da Allen Bailey per le celebrazioni in onore di Martin Luther King, il coro è composto dalle più raffinate voci e dai migliori musicisti delle chiese nere di Harlem e di New York. Nel 1988 sono stai scelti dagli U2 per il video di “I Still Haven’t found What I’m Looking For” e sono l’unico coro gospel al mondo ad essersi esibito per importanti personalità come Nelson Mandela, Papa Giovanni Paolo II, Paul McCartney e in eventi di rilievo come il 60° compleanno di Elton John, il concerto in Time Square per il tributo a Michael Jackson e uno dei comizi elettorali del Presidente Barack Obama. L’Harlem Gospel Choir si batte, attraverso la sua musica, per una migliore comprensione della cultura afro-americana e della musica gospel e ha condiviso il suo messaggio di amore, pace e armonia con migliaia di persone di nazioni e culture diverse.

Coro Afrique

2014-12-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Coro Afrique
con
Badara Sek Trio
Chicago High Spirit



L'attività del Coro Afrique è volta alla promozione dell'intercultura e alla sensibilizzazione del pubblico verso la cultura africana e afro-americana. Il Coro Afrique è nato a Roma nell'ottobre 2013 come gruppo musicale di bambini afro-italiani riuniti da Francoise Kankindi, in collaborazione on le comunità africane e associazioni che operano nella capitale, per eseguire un repertorio dedicato ai compositori africani, con l'esecuzione di opere di Dumisani Marair,. maestro della tradizione popolare del Centro Africa e del sudafricano Kevin Volans. L'evento, sotto la guida della cantante americana Joy Garrison e del Griot Badara Sek, vedrà la partecipazione del percussionista Ismaila Mbaye, Moustapha Dembele esperto di Kora e del gruppo gospel Chicago High Spirit che comprende oltre Joy Garrison, Charlie Cannon, Orlando Johnson, Desiree Mohammed. Una vera integrazione culturale di artisti stranieri residenti in Italia per un’occasione di incontro e condivisione con la cittadinanza. Una festa per bambini e genitori.

The Charleston Mass Choir

2014-12-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
The Charleston Mass Choir



Prestigiosa corale gospel proveniente dalla Carolina, inizia la propria attività musicale con il primario intento di dare spazio ai molti giovani appassionati di gospel che cercano un’occasione per esprimere il proprio talento e anche una possibile carriera nel mondo della musica gospel, soul e r&b. In pochi anni la corale diventa una delle formazioni giovanili più interessanti e acclamate di gospel contemporaneo della regione. La particolarità di questa corale consiste nel sapere mischiare ritmi moderni a quelli tradizionali, raggiungendo un equilibrio musicale di grande spessore artistico. Nella loro musica si possono trovare canti tradizionali rivisitati con gusto e creatività in linea con le nuove tendenze contemporanee. Il loro sound sa essere esplosivo ma anche carico di sfumature e suggestioni celestiali tipiche della più genuina tradizione gospel afroamericana.

F.O.C.U.S. Sound of Victory

2014-12-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
F.O.C.U.S. Sound of Victory


Il 25 dicembre 1997 segna la nascita dei “F.O.C.U.S. Sound of Victory” (Followers of Christ Upholding Standards) sotto la guida di Wayne Ravenell che vuole creare uno dei migliori, vibranti, gruppi gospel di Charleston - South Carolina. All’inizio il gruppo è composto appros - simativamente da 20 elementi e da gruppi esterni provenienti da diversi ministeri. Sebbene lo stile di musica sia differente dal gospel tradizionale, il gruppo raccoglie numerosi responsi positivi dal pubblico tanto che viene richiesto come supporto dai più famosi artisti e gruppi gospel quali God’s Property, Trinitee 5:7, The Mighty Clouds of Joy, Dorinda Clark-Cole, Karen Clark – Sheard, Byron Cage, Natalie Wilson, New Direction, Alvin Slaughter, Overseer Hezekiah Walker, Sha’ Simpson, Tye Tribbett & G.A. e Anthony Hamilton. Nel corso degli anni attraversa esperienze, periodi di transizione e di trasformazione. Nell’agosto del 2005 Wayne Ravenell passa il titolo al successore, Michael Brown, ministro della musica e suo assistente. Nel marzo 2005 registrano il loro primo progetto live “The Heart of a Worshiper” dove ritroviamo uno stile creativo e un’espressiva e versatile musicalità. Questo gruppo dai toni vivaci intende comporre musica per Dio attraverso un radicale e innovativo modo di pregare, un reale esempio per tutti i suoi fan.

Kevin Lemons & Higher Calling

2014-12-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Kevin Lemons
Higher Calling



Dotato musicista, direttore e arrangiatore, Kevin S. Lemons è originario di Atlanta, dove cresce in una famiglia di grandi tradizioni musicali, cominciando dalla nonna Mrs. Ruth Lemons, fondatrice nel 1942 del tuttora esistente Atlanta Masonic Choir, successivamente diretto da suo padre e in cui lui stesso ha maturato le prime fondamentali esperienze musicali. Nel 1996 Kevin inizia la carriera solista, organizzando e dirigendo “Higher Calling”, un affiatato coro allora composto per lo più da amici riuniti in una piccola chiesa. Oggi la formazione conta 65 elementi ed è considerato tra le eccellenze del panorama gospel nazionale in USA, per potenza, stile, qualità dei solisti e particolare gusto negli arrangiamenti dei brani originali e tradizionali. Kevin Lemons & Higher Calling hanno condiviso la scena con grandi nomi del gospel contemporaneo quali Dr. Bobby Jones, Fred Hammond, Ricky Dillard, Hezekiah Walker, The Clark Sisters e molti altri. Il loro secondo progetto discografico “Declaration”, pubblicato l’anno scorso, ha avuto un considerevole esordio al 10° posto in classifica delle Billboard Gospel Charts edal 4° posto sulle iTunes Gospel Charts. Con una selezione di dieci elementi con sezione ritmica del coro Higher Calling, Lemons si propone in questa tournée italiana una sorta di ritorno agli inizi della sua attività, presentando sia composizioni originali che classici del repertorio gospel di fama internazionale.

Pastor Patrick George & Up Choir

2014-12-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Pastor Patrick George
Up Choir



Pastor Patrick George ha certamente il dono della musica: non è solo un cantante ma anche un direttore di coro e si occupa di workshop musicali in Inghilterra e negli Stati Uniti. Pastor George è stato consulente per Revelation TV con "Express Yourself" e inizia ora la sua avventura per Sky TV Uk nella trasmissione "Gospel Live". Patrick ha raggiunto un'ampia audience grazie al suo talento e alle sue doti musicali, iniziando dalla partecipazione a "Britain's Got Talent" nel 2008 e continuando ad esibirsi presso il Grove Theatre e al "Last Choir Standing" della BBC. Il suo successo si è esteso anche al di fuori dei confini del Regno Unito, arrivando negli Stati Uniti e in Europa. Inoltre l'artista continua a contribuire all'organizzazione del Gospel in The Sun, concerto a cadenza annuale e al Police Appreciation Concert. Data la sua popolarità è stato chiamato a collaborare con altri famosi musicisti come Whoopi Goldberg & Jason Donovan e Catherine Tatenel. Il motto di Pastor Patrick George è "contro di Lui nessun'arma deve prosperare", messaggio che evidenzia il percorso delle sue performance, mirato a fare la differenza nel segno del cambiamento.

Anthony Morgan's The Harlem Spirit of Gospel

2014-12-22

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Anthony Morgan
The Harlem Spirit of Gospel


Anthony Morgan’s The Harlem Spirit Of Gospel è un gruppo dal sound versatile, che spazia dal gospel al jazz, dal pop al r&b, che si esprime attraverso il dono della voce e della musica. È nato sotto la direzione di Anthony Morgan, un artista di grandissimo talento, che pazientemente e accuratamente ha selezionato alcune delle voci più uniche di New York e i membri dell'AMHSOG hanno suonato nei più importanti cori gospel al mondo. Nei loro precedenti tour italiani hanno toccato alcune tra le sedi più prestigiose della nostra penisola entusiasmando il pubblico dell'Auditorium di Roma, il Teatro Smeraldo e lo storico club Blue Note Milano, del Teatro Accademia di Conegliano Veneto e della trasmissione televisiva SCALO 76, trasmessa da Rai 2. Il gruppo ha tenuto seminari e workshop di altissimo livello presso numerose corali gospel in Italia.

Craig Adams & The Voices Of New Orleans

2014-12-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Craig Adams
The Voices Of New Orleans



Craig Adams è stato fin dall’infanzia una figura emblematica nelle chiese frequentate dai neri della Louisiana. Seguendo le orme del padre Fats Domino, è oggi uno fra i più talentuosi pianisti e organisti di New Orleans. Dotato di una gran voce e di un estroso talento si è guadagnato una solida reputazione come direttore musicale e maestro di coro. Craig Adams è stato invitato da prestigiose formazioni americane di gospel nero, tra queste Marva Wright, Davell Crawford, Kim Burrel, Marrutte Brown Clark, Tyrone Foster e The Arc Singers. Ha inoltre partecipato alla registrazione di alcuni album come “Live in New Orleans” dei New Orleans Gospel Soul Children e “I Can’t Repay” di Jai Reed. Nel dicembre 2002 ha deciso di creare il suo gruppo. Si è quindi circondato dei migliori artisti e musicisti di New Orleans, fin dall’inizio si è imposto fra i migliori ensemble della città e ha avuto l’occasione di esibirsi su palcoscenici prestigiosi come il New Orleans Jazz and Heritage Festival e il New Orleans French Quarter Festival. Il gruppo ha ricevuto nel 2004 The Big Easy Entertainment Awards. Questo premio viene assegnato agli artisti che hanno contribuito in maniera significativa all’arricchimento della città di New Orleans. Ha calcato le scene del Jazz Festival di Vienna, Juan Les Pins Jazz Festival, Newmood Jazz Festival, Colour of Ostrava accanto ai grandi nomi del jazz, del funk e del blues.

The New York Gospel Spirit

2014-12-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
The New York Gospel Spirit









Una delle più brillanti e originali formazioni statunitensi degli ultimi anni, The New York Gospel Spirit si caratterizza per un sound moderno ed elettrizzante che rappresenta appieno l'evoluzione della musica nera afro-americana dagli spiritual ai più frenetici ritmi contemporanei. L'ensemble si compone di dodici elementi di grandissimo talento, sia per la potenza espressiva delle voci che per le grandi doti interpretative di ciascuno. I vari componenti di questa prestigiosa corale provengono infatti da diverse esperienze musicali e hanno fatto parte dei cori gospel più importanti del mondo. Le loro più disparate influenze musicali trovano perfetta armonia in questo originale progetto che si caratterizza per un repertorio estremamente coinvolgente che spazia dal gospel intenso ed emozionale fino alle sonorità più incalzanti del r&b. Lo spettacolo dei New York Gospel Spirit non è un semplice concerto: è un viaggio nello stile e nello spirito della musica gospel, con un’attenzione particolare ai suoi sviluppi teatrali e coreografici. Ogni artista è in scena per raccontarci la sua storia, il suo modo di esprimere il gospel: un mix di musica, recitazione, improvvisazione e teatralità che catapulta il pubblico direttamente a Broadway.

Trini Massie & The Sound of Gospel Singers

2014-12-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Min. Trini Massie

The Sound of Gospel Singers



“Powerful!” Così le innumerevoli persone che hanno avuto modo di incontrare Trini descrivono il suo energetico ed esplosivo talento musicale. Questo straordinario compositore, direttore, musicista e predicatore ha un vasto numero di fans in tutto il mondo, con le sue 4 ottave di estensione, la sua dinamica di direzione e il suo talento musicale. Chi ha cantato sotto la sua direzione dichiara: “Semplicemente tira fuori il meglio dalla tua voce” e ancora “ti fa venire voglia di cantare”. La sua preparazione musicale è stata ispirata da artisti quali The Hawkins, Clark Sisters, Thomas Whitfield, James Cleveland, Mattie Moss Clark, e Richard Smallwood, Donald Lawrence, V. Michael McKay, Ricky Dillard. Si è esibito con artisti quali Tye Tribbett and GA, Ricky Dillard, Kirk Franklin, Karen Clark- Sheard, Moore, Lecresia Campbell, Jonathan Nelson and Purpose, Shirley Ceasar, Twinkie Clark, Dorinda Clark-Cole, James Hall and Worship & Praise, Youthful Praise, Michael McDonald, Reba McIntyre, e molti ancora. Attualmente è direttore musicale della Ararat Baptist Church con il Rev. Dr. William H. Curtis Senior Pastor di Pittsburgh.

Fabrizio Bosso e Julian Mazzariello

2015-03-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
per il ciclo Carta Bianca

Fabrizio Bosso e Julian Mazzariello

special guest Fabio Concato





Ci sono due modi di fare le cose insieme: perseguire due strade parallele che portano alla stessa meta, oppure pedalare all’unisono. Quest’ultima è la scelta che hanno fatto Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello e l’album “Tandem” è l’approdo naturale di un rapporto artistico già rodato, di un’unione iniziata sul palco ma che trascende le regole delle classiche collaborazioni. In occasione del concerto all’Auditorium parteciperà anche Fabio Concato che nel disco ha interpretato la sua celebre Gigi dove la tromba di Bosso e il piano di Mazzariello si fanno più lievi, come ad accompagnare, con discrezione, un testo importante che racconta un padre attraverso parole in cui ognuno può ritrovare la propria espressione del rapporto con un genitore.


“Tandem” racconta lo stesso spirito di condivisione che i due trovano sul palco e nella vita, interpretando grandi canzoni e temi della musica internazionale, senza distinzione di genere: da "Oh Lady Be Good" di George Gershwin a "Luiza" di Antonio Carlos Jobim, dall’omaggio al grande Michel Legrand in una versione di "Windmills of your Mind", al tema di "Taxi Driver" di Bernard Herrmann, brani che confermano nuovamente, dopo l’interpretazione di Nuovo Cinema Paradiso, l’omaggio a Nino Rota e la sonorizzazione de Il Sorpasso, la fascinazione di Fabrizio per il mondo del cinema. Spazio anche ai brani originali con Wide Green Eyes e Dizzy's Blues di Fabrizio Bosso e Goodness Gracous di Julian Oliver Mazzariello.

Jackson Browne

2015-05-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Jackson Browne





Attesissimo concerto quello di Jackson Browne che fa tappa con il suo lungo tour all'Auditorium Parco della Musica.
Jackson Browne è stato uno dei musicisti più influenti della musica statunitense degli anni settanta, famoso anche per il suo impegno politico e ambientalista. Chitarrista, pianista e cantautore, il suo stile e la sua poetica possono essere accostati a quelli di artisti come Nick Drake, Neil Young e Bruce Springsteen.
Nella Sala Santa Cecilia il cantautore statunitense presenterà per la prima volta dal vivo a Roma i brani di “Standing In The Breach”, il suo quattordicesimo ultimo album registrato a Los Angeles 2014 uscito a novembre 2014, dopo essere stato anticipato dal singolo “The Birds Of St. Marks”. Attraverso 10 canzoni “Standing In The Breach” esplora amore, speranza e incertezze della vita moderna, in un profondo viaggio personale.

La Traviata - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2014-11-01 to 2014-12-06

Teatro Salone Margherita


La Traviata - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2015-01-11 to 2015-04-28

Teatro Salone Margherita

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


La Traviata - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2014-12-30 to 2015-01-02

San Paolo entro le mura

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


Concerto per il Nuovo Anno - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2014-12-31 to 2015-01-01

San Paolo entro le mura

I Virtuosi dell’opera di Roma greet the new year with an exceptional event: a lyrical concert enriched by famous valzer and christmas songs. Introducing  the Soprano Singer S. Leone, The Mezzosoprano I. D’Errico, The Tenor C. De Berlingò and The Baritone Singer G. Gavioli

 


Petite Messe Solennelle di Rossini

2014-12-28

San Paolo entro le mura


Rassegna '900 Live

from 2014-11-26 to 2014-12-22

Palazzo dei Congressi


Banco del Mutuo Soccorso

2014-12-06

GranTeatro


Sara Della Porta intro ''Monk's mood''

2014-12-14

Alexanderplatz

Con S. Della Porta (voce), C. Filippini (pianoforte), V. Florio (contrabbasso), G. Hutchinson (batteria).
Sara Della Porta ci propone un omaggio al grande Thelonious Monk. I suoi compagni di viaggio saranno Domenico Sanna al pianoforte, Vincenzo Florio al contrabbasso e Gregory Hutchinson alla batteria..

Gianluca Esposito intro ''The Hammer''

2014-12-21

Alexanderplatz

Con Massimo Manzi (batteria) Mauro Grossi (piano), L.Bulgarelli (basso), G. Esposito (Sax soprano e alto).
Il gruppo di Gianluca Esposito propone brani del suo ultimo prodotto discografico ''The Hammer'' repertorio che prevede brani originali del leader e standard jazz arrangiati da Esposito..

Unplugged In Monti Church Sessions # 2 - Gravenhurst performing Flashlight Seasons

2014-11-27

Teatro Chiesa Metodista

Con N. Talbot.
La creatura artistica di Nick Talbot, a metà tra folk, shoegaze e post-rock, arriva in Italia per due imperdibili date per eseguire per intero il secondo disco Flashlight Seasons, a dieci anni dalla sua ristampa su Warp..

Matinée Classica: IL CREPUSCOLO DEGLI DEI

2014-11-30

AltreVie


Concerto di Pasquetta - Easter Monday concert

2015-04-06

Chiostro di Campitelli


Concerto di Pasqua. Easter day concert - Encanto Ensemble

2015-04-05

Chiostro di Campitelli


New Year's Concerto - Classical music Chopin & Schubert

2015-01-01

Chiostro di Campitelli


Christmas with Liszt - Sara Ferrandino (pianoforte)

2014-12-26

Chiostro di Campitelli


The Christmas concert - Alessandra Tiraterra (pianoforte)

2014-12-25

Chiostro di Campitelli


Pino Daniele "Nero a metà"

2014-12-13

Palalottomatica


Concerto di Natale del Coro dell'Aventino

2014-12-20

San Paolo entro le mura

The most famous songs of the Christmas tradition worldwide and polyphonic pieces by
Rachmaninov, Lauridsen and Busto.


Il concerto di Natale dei cori dello Spazio Corale

2014-12-05

Sant'Eustachio


Alan Parsons - The Greatest Hits Tour

2015-03-28

Auditorium Conciliazione


OrchestraBottoni

2014-11-29

Scuola Popolare di Musica di Testaccio

Con A. Costanzo (voce, percussioni), A. D'Alessandro (organetto solista), G. Nardone (organetto basso - bassoon), R. Di Fenza (batteria percussiva), presentato da Contaminazioni.
L'ensamble filtra, attraverso l'originale suono che da anni la identifica, tutte le idee che riceve. Allo stesso tempo, tramite il suo lavoro di ricerca, si fa protagonista di una contaminazione continua. Le armonie e le melodie polifoniche della numerosa sezione di organetti, sorretta da un inedito organetto basso (bassoon), il collante ritmico tenuto dalle batteria percussiva, insieme al timbro ''teatrale'' della voce di Antonella Costanzo e ai fraseggi del solista Alessandro D'Alessandro, sono l'espressione di questa particolare sperimentazione..

Georges Aperghis

2015-03-26

Sala Casella


Fabrizio Moro in concerto

from 2015-04-17 to 2015-04-18

Auditorium Conciliazione


Revolution - The Show

2015-02-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
The Beatbox

regia
Giorgio Verdellui



"Revolution - The Show” - “The Best Beatles Experience” è lo spettacolo attraverso il quale il pubblico avrà la possibilità di rivivere la straordinaria epopea dei Beatles. Dagli inizi al Cavern di Liverpool al concept album Sgt. Pepper fino ai due ultimi album: Abbey Road e Let It Be. Uno spettacolo che, per noi italiani, coincide con le celebrazioni del cinquantenario dell'unica tournée che Paul, John, Ringo e George realizzarono in Italia nel 1965. Sul palco The Beatbox, attualmente riconosciuto da stampa e fan club britannici come il miglior live act beatlesiano europeo. Sei cambi di scena, costumi fedelmente riprodotti, strumenti originali e su tutto canzoni eseguite con una ricercatezza e un’accuratezza sonora quasi maniacale. L’abile mano del Regista Giorgio Verdelli beatlesiano da sempre, firma uno spettacolo davvero di alto livello. Un’esperienza irripetibile per beatlesiani D.O.C ma anche per tutti coloro i quali hanno nel cuore brani come Yesterday, Let It Be, Get Back, Ticket To Ride e tanti altri.
Per il pubblico una vera e propria immersione nella storia dei Beatles con i Beatbox, unanimemente riconosciuti come uno dei migliori live act beatlesiani nel mondo e sicuramente i numeri uno in Europa. quattro musicisti dal curriculum più che nobile: Alfio Vitanza, Mauro Sposito, Riccardo Bagnoli e Guido Cinelli vantano collaborazioni con i grandi nomi del pop italiano (Latte e Miele, Antonello Venditti, Anna Oxa, Eugenio Finardi, New Trolls, Dario Baldan Bembo e molti altri). I Beatbox hanno già suonato i mezza Europa, riscuotento larghi consensi con spettacoli SoldOut.
Lo show percorre la storia dei Beatles, con esecuzioni fedelissime a quelle originali. La scaletta è quella che i Beatles proponevano al top della loro carriera concertistica, prima di interromperla per dedicarsi alla sperimentazione in sala di incisone, e i Beatbox la ripropongono fedelmente, con una accuratezza esecutiva assoluta, restituendo all’ascoltatore l’impatto sonoro e soprattutto vocale del leggendario quartetto.

Stacey Kent Quintet

2015-05-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Stacey Kent voce
Jim Tomlinson sax, flauti
Graham Harvey pianoforte, fender
Jeremy Brown basso
Josh Morrison batteria



Una voce solare, lieve, leggera e mai banale, un canto che esprime una serenità di rara bellezza. Newyorkese trapiantata in Gran Bretagna, Stacey Kent è uno degli astri nascenti del panorama jazz mondiale. Nella sua musica unisce lo swing delle proprie origini americane alle influenze stilistiche e linguistiche europee. Dopo “Raconte – moi”, album cantato in francese, e il recentissimo “Dreamer in concert”, un live registrato a La Cigale di Parigi, esce “The Changing light”, con vari ospiti tra cui il leggendario chitarrista brasiliano Roberto Menescal, una piacevole miscela di Jazz, Samba e bossa nova, nata dall’amore di Stacey per la musica brasiliana.
Con una decina di album al suo attivo, una nomination nel 2009 ai Grammy Award e una media di oltre 250 concerti l’anno, Stacey Kent è una delle cantanti jazz del momento. Trasferitasi in Inghilterra, dopo la laurea in letteratura comparata, la vita di Stacey Kent ha preso una svolta imprevista che l’ha portata a diventare in breve tempo una delle cantanti jazz più apprezzate. I primi passi in musica a Oxford nella cerchia degli studenti universitari, la portano ad approdare alla mitica CBS che la invita allo show televisivo Sunday Morning. La sua fama si amplia sempre più a livello internazionale con inviti in Giappone e Cina. Stacey Kent vanta numerosi dischi di platino e d’oro, nonché premi discografici e della critica internazionale. E’ passata dal Jazz Cat Club, con la sua vena raffinata e romantica, all’Olympia di Parigi e al Birdland di New York.

Van De Sfroos Tùur Teatràal

2015-01-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Fa tappa all’Auditorium Parco della Musica il tour teatrale di Davide Van De Sfroos, ribattezzato dal cantautore tremezzino - in perfetto stile de sfroos - “Tùur Teatràal". Il concerto vuole essere una rievocazione delle canzoni che nel passato hanno fatto la storia di Davide Van De Sfroos unita a una rivisitazione in chiave acustica di alcuni dei brani di "Goga e Magoga", l'album campione di vendite pubblicato lo scorso aprile e che ha debuttato al secondo posto delle classifiche Fimi/Nielsen.
"Il Tùur Teatràal sara' l'occasione per rispolverare alcuni dei brani rimasti a lungo chiusi in un cassetto - conferma Davide - C'è grande voglia di riscoprire il passato, affidandosi a quelle canzoni che ancora oggi fanno parte a pieno titolo della mia storia personale e musicale. Il teatro permette di rivisitare i brani in chiave acustica e intima, mescolando passato e presente, con uno sguardo anche al futuro".

Paolo Conte Tour 2014-2015

from 2014-12-04 to 2014-12-06

Teatro Sistina

Con P. Conte.
Impossibile descrivere un' artista come Paolo Conte e difficile riuscire a far comprendere la natura stessa dell'atmosfera musicale che porterà dal vivo, basti, quindi, il suo nome per dar senso e importanza agli eventi che lo vedranno protagonista..

Claudio Baglioni - ConVoi Retour

from 2014-11-28 to 2014-11-30

Palalottomatica

Questa è la seconda del progetto live di Claudio Baglioni che in uno strepitoso crescendo, ha già letteralmente entusiasmato 200 mila persone in tutta Italia..

Tiziano Ferro in concerto

2015-06-26

Stadio Olimpico


Jacopo Giovannini V.I.P. (Very Young Pianist)

2014-12-14

Teatro di Villa Torlonia


Gran sorpresa finale

2015-05-23

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Da Poulenc ai paesi del Tango

2015-04-18

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Fiati in concerto

2015-03-21

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


I colori della chitarra dal Rinascimento ai Beatles

2015-02-21

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Classic Duo Violino-Arpa

2015-01-24

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Bayan's...ound

2014-12-13

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Stagione musicale 2014-2015 degli Amici della Musica di Roma

from 2014-11-15 to 2015-05-23

Presbiteriana di Sant'Andrea - Chiesa Di Scozia (St Andrew's Presbyterian Church of Scotland)


Rotary Youth Chamber Orchestra

2014-12-01

Teatro San Genesio

''Da Vivaldi a Gershwin'' - La ''Rotary Youth Chamber Orchestra'', ideata da Maria Sbeglia, è un'orchestra d'archi giovanile nata come progetto Rotary del Distretto 2100 (Campania Calabria e Territorio di Lauria) , con l'intento di offrire a giovani e talentuosi musicisti l'opportunità di creare un organico stabile che possa crescere e diventare un punto di riferimento nel panorama musicale del nostro territorio. L'orchestra ha debuttato a luglio 2013 ad Anacapri, nell'ambito dell'undicesima edizione del festival ''Dal Barocco al Jazz'' e in seguito si è esibita in tutta Italia e in buona parte d'Europoa. Il repertorio dell'Orchestra che in questa serata sarà alla prima esibizione al Teatro San Genesio, nell'ambito del Vitala Festival, è molto vasto e spazierà dalla musica barocca, a quella romantica sino al jazz, alla musica da film e alla canzone napoletana..
Per informazioni 3478248661.

Duo in Concert

2014-12-13

Teatro San Genesio

Con Davide Pistoni - Pianoforte; Katia Caposotto - Voce.
Questo duo di eccezione che annovera numerose esibizioni al Teatro San Genesio, nell¿ambito del Vitala Festival, ripropone in chiave acustica brani di repertorio vario, dal soul al blues al jazz e light pop, non da semplici ''esecutori'' ma re-inventandoli e personalizzandoli. Un vero mix sensoriale presentato da un duo di acclamato talento ed esperienza che si esibisce regolarmente in teatri e manifestazioni In Italia e all¿estero con grande successo di pubblico..
Per informazioni 3478248661.

Chicago High Spirit - Concerto Gospel

2015-01-03

Teatro San Genesio

Con Charlie Cannon, Orlando Johnson, Joy Garrison, Desiree Mohammad - Voce; Davide Pistoni- Pianoforte.
Questo fantastico gruppo, per il secondo anno al Teatro San Genesio, nell¿ambito del Vitala Festival, condurrà il pubblico all'essenza della musica Spiritual e Gospel Song, brillando per la varietà del repertorio e dell'esecuzione. Essi si distinguono per la loro superba armonia e per la potenza vocale.
Il costante impegno dei componenti è alla base dei successi ottenuti in tutto il mondo; hanno collaborato con solisti di fama internazionale come Ramazzotti, Bocelli, Zucchero, Crawford, Amii Stewart, Baglioni, Ricciarelli, Gasdia. Importanti le loro partecipazioni ai Concerti in Vaticano per il Papa in Mondovisione e al Giubileo degli artisti sempre in Sala Paolo VI (Sala Nervi). Una serata da non perdere per inaugurare bene il Nuovo Anno!.
Per informazioni 3478248661.

Tango Creación

2015-01-19

Teatro San Genesio

Con Michela Tintoni - Violino; Monica Fini- Pianoforte; Massimo de Stephanis - Contrabbasso; Sandra Cartolari - Voce.
Questo trio di bravissimi ed esperti musicisti ''Tangueri'', alla loro terza gradita esibizione al Teatro San Genesio, nell¿ambito del Vitala Festival, presenta un repertorio coinvolgente e appassionante che rilegge i classici del tango argentino, dagli anni ¿20 di Gardel, a Troilo e Di Sarli, fino al tango nuevo di Rovira e piazzola. Reduci da numerose esibizione di successo, in tour per l¿Italia, in questo concerto presenteranno e incanteranno con novità e sorprese e saranno accompagnati in qualche brano da una cantante di eccezione e dall¿esibizione elegante e raffinata di una coppia di ballerini..
Per informazioni 3478248661.

Franc Cinelli in concerto

2015-02-23

Teatro San Genesio

Franc Cinelli, bluesman italo-inglese, cantante, autore e polistrumentista presenterà, accompagnato dalla sua band, un set di brani originali e di atmosfera che spaziano dal folk al pop con influenze country e blues. Il rock di Franc Cinelli è di stampo anglo-americano (tra il Boss, Dylan e Nutini) ma dal cuore italiano.
La sua musica è stata descritta dalla stampa inglese come ¿piena di speranze e di promesse, è come il sole che tramonta sul deserto, ed è ricca di candore fanciullesco¿. In questa serata che sarà la sua terza esibizione al Teatro San Genesio, nell¿ambito del Vitala Festival, Franc Cinelli emozionerà nuovamente il pubblico con il suo sound unico, reduce da un altro tour mondiale di successo ed in vista della prossima uscita del suo nuovo e atteso album..
Per informazioni 3478248661.

Duo in Concert

2015-03-07

Teatro San Genesio

Questo duo talentuoso con la voce eccezionale della cantante e attrice americana Carolyn Gouger che annovera numerose esibizioni al teatro San Genesio, sia teatrali che musicali, presenterà un set di brani acustici e di atmosfera soul, blues, jazz e tratti da musical di successo per un concerto raffinato e appassionante..
Per informazioni 3478248661.

Trio Specchio Blu

2015-03-21

Teatro San Genesio

Con Dalia Mattioni- Voce; Pedro Scassa - Chitarra; Max Baldassarre - Batteria.
Un trio di talento, alla sua terza esibizione al Teatro San Genesio nell¿ambito del Vitala Festival, che presenterà un set di brani acustici e di atmosfera soul, blues, pop-funk e bossanova con arrangiamenti innovativi e personalizzati..
Per informazioni 3478248661.

The Bobs

2015-04-07

Teatro San Genesio

Un graditissimo ritorno in teatro del front man e straordinario interprete e cantante Eddie Zengeni e della splendida voce di Emanuela di Pietro con la loro nuova formazione musicale composta da musicisti di eccezione: I Bobs (Band of Broken Souls) direttamente da Cambridge per un concerto all¿insegna del rhythm&blues, soul, rock ed influenze irish e folk! Una vera sorpresa!.
Per informazioni 3478248661.

Duo in Concert

2015-05-23

Teatro San Genesio

Talentuoso Duo con la splendida voce raffinata, sensuale ed avvolgente della cantante e attrice Gabrielle Chiararo, che annovera numerose esibizioni al teatro San Genesio. Presenteranno un set di brani soul, blues, jazz e light pop per un concerto emozionante e coinvolgente..
Per informazioni 3478248661.

Three Tenors: Napul’è arie d’opera e balletto - Opera in Roma

from 2014-12-30 to 2015-01-02

Evangelica Valdese

Three Tenors

CAST
Tenors - Cladio Minardi, Marco Bianchi, Giuseppe Macagno
Piano - Catia Capua
Mandolin - Antonio Boienzo 
Dancers - Jennifer Giurioli, Micol Girasole e Beatrice De Santis
Artistic Direction- Minea De Mattia

Program:

1° Act

Enrico Cannio O’ SURDATO ‘NNAMURATO (con balletto)
Bixio Cherubini MAMMA
Luigi Denza FUNICULÌ FUNICULÀ (con balletto)
Salvatore Cardillo CORE 'NGRATO
Salvatore Gambardella COMME FACETTE MAMMETA (con balletto)
Ernesto De Curtis TU CA NUN CHIAGNE
Giuseppe Verdi LA TRAVIATA Dei miei bollenti spiriti
Antonio De Curtis MALAFEMMENA (con balletto)
Guido Maria Ferilli UN AMORE COSÌ GRANDE 
Giuseppe Verdi LA TRAVIATA Libiam, ne’ lieti calici (con balletto) 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

2° Act

Pietro Mascagni MATTINATA Romanza (con balletto)
Giuseppe Verdi IL TROVATORE Di Quella Pira
Ernesto De Curtis TORNA A SURRIENTO (con balletto)
Giuseppe Verdi IL RIGOLETTO La donna è mobile
Domenico Modugno NEL BLU DIPINTO DI BLU
Ruggiero Leoncavallo I PAGLIACCI Vesti la giubba
Renato Rascel ARRIVEDERCI ROMA (con balletto)
Giacomo Puccini TURANDOT Nessun dorma
Eduardo Di Capua ‘O SOLE MIO (con balletto) 


La Traviata: complete opera with orchestra, chorus and ballet - Opera in Roma

2015-01-03

Evangelica Valdese

The Opera Academy Orchestra and Danza di Roma will take you through the captivating realty of the most famous Opera in the world, “La Traviata”,  in full version with costumes and scenery, Orchestra choir, singers, soloists and dancers. The innovative introduction with the danced parts, as foreseen by the  original score by G. Verdi, a unique element in this version.

LA TRAVIATA, OPERA IN THREE ACTS.

MUSIC BY GIUSEPPE VERDI
LIBRETTO BY FRANCESCO MARIA PIAVE

Cast

Violetta - soprano - Roberta Polverini
Alfredo Germont -  tenore - Emil Alekperov
Giorgio Germont - baritono  - Maurizio Zanchetti
Annina / Flora Bervoix - soprano -  Maria De Giglio 
Gastone, Visconte de Létorières -  tenore - Domenico Venturini
Il barone Douphol - baritono -  Leo Civati
Il dottor Grenvil / Il marchese d’Obigny - basso - Silvano Arcadi
Un commissionario - basso - Luca Renzetti
Giuseppe, servo di Violetta - tenore - Antonio Ascani
Matador ballerino - Massimo Bartucci, Antonino Agliano’
Zingarella ballerina - Borana Qirjazi. Michela Giada Ventura  
Coro matadori, picadori, zingarelle, gente del popolo

Maestro concertatore e direttore - Americo Caretti
Regia e coreografie - Minea De Mattia
Maestro del coro - Antonio Ascani
Scene e costumi - Opera in Roma


La ChiaraStella. I canti di Natale nelle tradizioni popolari

2015-01-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica
diretta da
Ambrogio Sparagna

Coro Popolare
diretto da
Anna Rita Colaianni

ospiti
Lena Chamamyan
Circo El Grito



La ChiaraStella propone uno spettacolo dedicato ai canti natalizi della tradizione italiana, eseguiti conservandone lo spirito originario con cui queste antiche preghiere popolari cantate furono composte. A questa edizione della ChiaraStella partecipa anche Lena Chamamyan, la più famosa cantante siriana, di origine armena, nata a Damasco ed esule oggi dalla sua patria. Tre canzoni della tradizione cristiana, armena ed araba evocheranno, come solo il canto popolare sa fare, il comune destino di bene per tutti gli uomini. Gli artisti del Circo El Grito con le loro poetiche evoluzioni acrobatiche, realizzate con teli colorati, animeranno alcuni momenti suggestivi dello spettacolo.

Ladyvette

2014-11-28

Cotton Club

Con Pepper, Sugar, Cherry (voce).
''Swing Night in Rome'' al Cotton Club con ''Ladyvette'' una formazione d¿orchestra di 4 elementi con ben 3 voci, come le vere dive anni '50! Una serata tutta a base di swing con il concerto delle Ladyvette. Il gruppo è formato da Pepper, Sugar e Cherry, un trio swing anni Cinquanta..

Lo stato sociale

2014-11-28

Atlantico Live

Attualmente impegnati con le ultime tappe del tour estivo nei festival open air in Italia, da nord a sud, i cinque di Bologna hanno già registrato oltre 26.000 presenze in 12 date, conferma del forte consenso di pubblico del nuovo disco L'Italia Peggiore che ha subito, da indipendente, scalato le classifiche di iTunes, piazzandosi in ottima posizione anche nella classifica ufficiale dei dischi più venduti in Italia..

Giampaolo Ascolese & Marie Reine Levrat

2015-05-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Giampaolo Ascolese vibrafono, batteria
Larry Franco voce
Antonello Vannucchi pianoforte
Michele Ascolese chitarra
Elio Tatti contrabbasso
Giancarlo Sanò archivio fotografico e repertorio storico
Massimo Achilli progetto visivo, montaggio e regia video
Marie Reine Levrat quadri e disegni originali nel progetto visivo

interverranno
Stefano Senardi, Fabrizio Salvatore, Alessandro Guardia, Franco Fasano, Gerardo Iacoucci, Paola Massero, Mauro Zazzarini, Riccardo Biseo, Massimo Moriconi, Dario Lapenna e tanti altri amici di Nicola...




A cinque anni dalla scomparsa di Nicola Arigliano, da tutti considerato il più grande crooner della canzone Italiana in forma di Jazz ma non solo, Giampaolo Ascolese, suo collaboratore per più di 20 anni, e Marie Reine Levrat, pittrice e compagna di Ascolese e grande amica di Nicola, vogliono ricordane la grande figura musicale, ma anche la graffiante autoironia che ha contraddistinto tutta la sua carriera.
Nella serata del 30 Maggio 2015, primo evento in assoluto dedicato a Nicola Arigliano a Roma dopo la sua scomparsa avvenuta il 31 Marzo 2010, saranno invitati molti musicisti che hanno collaborato con lui, oltre al gruppo base che è stato compagno di viaggio di Nicola negli ultimi 10 anni.
In particolare saranno invitati, come ospiti, i musicisti con i quali Arigliano ha vinto il “Premio Tenco” nel 1995 (Riccardo Biseo, Massimo Moriconi) ed il gruppo con il quale Arigliano ha partecipato a numerosissime trasmissioni televisive, festival del Jazz e concerti in tutta Italia, nonché a due edizioni del festival di Sanremo ( 2003 come super ospite e 2005, con il conseguimento del “Premio della Critica”). Il gruppo che costituirà l’ossatura musicale di tutta la serata, sarà costituito da: Giampaolo Ascolese, Antonello Vannucchi, Michele Ascolese, Elio Tatti e sarà completato da colui che forse è l’unico vero erede musicale del grande Arigliano, Larry Franco, cantante-crooner, anche lui pugliese, che è stato anche pianista di Arigliano per circa due anni. Le serata è una prima nazionale assoluta e prevede la proiezione di un progetto visivo curato da Massimo Achilli in sincrono con la musica “live”, con immagini di repertorio ed originali della pittrice Marie Reine Levrat, dedicate ad alcune canzoni tipiche del repertorio di Arigliano. Oltre ai quadri ed ai disegni di Marie Reine Levrat, ci saranno immagini di repertorio appartenenti ad un grande amico di Nicola, Giancarlo Sanò, nativo di Squinzano come Nicola, che gentilmente metterà a disposizione per la serata. Infine saranno invitati numerosissimi ospiti musicali e non, che hanno collaborato con Arigliano, compreso l’autore del brano “Colpevole” , Franco Fasano, con il quale Arigliano si è aggiudicato l’ambìto “Premio della Critica” al festival di Sanremo nel 2005.

Sergio Caputo Show

2015-03-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Sergio Caputo chitarra, voce



Sergio Caputo inizia la sua carriera musicale alla fine degli anni 70 al Folk Studio di Roma, ma il grande successo arriva nel 1983 col suo primo album Un Sabato Italiano, tutt'ora un classico della musica italiana.
Seguono altri 11 album più varie compilation da cui vengono estratti una serie di brani memorabili, tra cui L’Astronave Che Arriva, Italiani Mambo, Il Garibaldi Innamorato. Oltre ai successi discografici, la carriera di Sergio è caratterizzata da un’intensa attività live che culmina in tre partecipazioni al Festival di Sanremo.
Lo stile del cantautore romano affonda le radici nel jazz e spazia nei ritmi latini, mentre il suo linguaggio letterario attinge dal quotidiano e dalle nevrosi metropolitane.
Nel 2013, celebra il trentennale di Un Sabato Italiano. Sergio pubblica un album-celebrazione con nuove versioni dei suoi brani più celebri con un sound jazz e i due inediti C’est moi, l’amour e I love the sky in semptember. Inoltre si ripresenta al suo pubblico con Un Sabato Italiano Show 30: due ore di spettacolo durante le quali propone live l'intera track-list dell’album, più i maggiori successi della sua carriera. La formazione è quella tipica della Big Band, composta, oltre che da Sergio alla voce e alla chitarra, da batteria e percussioni, basso, tastiere, e una sezione fiati con tromba, e due sax. Contemporaneamente pubblica il suo romanzo autobiografico Un Sabato Italiano Memories, che racconta l’ambiente e il contesto in cui maturarono i brani dell’album.
Nel 2014, Sergio Caputo, incassato il successo del suo show celebrativo, trova ancora nel teatro il suo ambiente più congeniale e propone il Sergio Caputo Show, con una scaletta che comprende sempre i suoi maggiori successi, ma anche diverse novità e un Sergio Caputo sempre più comunicativo e disponibile al dialogo con il suo pubblico.

Natale in blues: Melodie della tradizione natalizia in arrangiamenti jazz originali

2014-12-28

Teatro di Villa Torlonia


Amadeus: scusi ma lei è massone? Mozart, le sue opere ed il legame con le regole massoniche (Le nozze di Figaro – Die Zauberflote “Flauto Magico”)

from 2014-11-30 to 2014-12-01

Teatro di Villa Torlonia


Presentazione del libro "Susanna non vien. Amore e sesso in Mozart"

2014-11-30

Teatro di Villa Torlonia


Med Free Orkestra

2015-01-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Sara Jane Ceccarelli voce
Lavinia Mancusi voce
Francesco Fiore tromba
Angelo Olivieri tromba
Alessio Guzzon tromba
Ihor Svystun trombone
Gabriele Gagliarini percussioni arabe e mediterranee
Attilio Costa chitarra acustica/elettrica
Vincenzo Vicaro sax e clarinetto
Andrea Merli batteria
Alessandro Severa fisarmonica
Riccardo di Fiandra basso



Nel 2010 nasce la “Med Free Orkestra”. Cinque Paesi, tre continenti e cinque lingue diverse, la Med Free Orkestra è un ensemble multietnica composta da dodici musicisti provenienti da varie aree del sud del mondo, Perù, Grecia, Ucraina, Canada e Sud Italia e rappresenta una delle esperienze più interessanti e originali nell’ambito musicale italiano e del bacino del mediterraneo.
La multietnica e romana Orkestra pone Roma e l’Italia al centro del Mediterraneo in una contaminazione di suoni e sapori scaturita dall’incontro delle tante culture che compongono la straordinaria esperienza umana e musicale della Med Free Orkestra.
La collaborazione attiva con artisti di fama nazionale ed internazionale provenienti anche da altre regioni del mondo, da Andrea Satta a Baba Sissoko, da Paola Turci a Franky HI NGR, da Stefano Di Battista a Yannis Vassilakos, dai Nobraino a Emanuele Dabbono, da Ennio Fantastichini a Corrado Fortuna, da Claudio Fava a Andrea Rivera, da Erri De Luca a Claudio Prima (Banda Adriatica), da Vincenzo Crivello a Gli Scontati, da Vincenzo Ostuni a Raffaele (Lele) Vanolli, da Paolo Briguglia a Alessandro Haber, da Claudio Santamaria a Roy Paci a Mbarka Ben Taleb, contribuisce a rafforzare questo concetto. Insomma, è come partire per un viaggio che dalle strade di Roma arriva ad abbracciare l’intero Mediterraneo in un intreccio di musica, lingue, etnie, culture e orizzonti che va ben oltre i confini del Mare Nostrum. La Med Free Orkestra propone un pop-rock-balcanico-mediterraneo-orientale dando spazio alla musica mediterranea, dalla musica balcanica, klezmer, africana, persiana, turca, greca, reggae e più in generale alla world music.

Concerto di Pasquetta - Concerti del Tempietto. Festival Musicale delle Nazioni

2015-04-06

Chiostro di Campitelli


Concerto di Pasqua - Concerti del Tempietto. Festival Musicale delle Nazioni

2015-04-05

Chiostro di Campitelli


Concerto di Capodanno 2015 - Concerti del Tempietto. Festival Musicale delle Nazioni

2015-01-01

Chiostro di Campitelli


Natale... con Liszt - Concerti del Tempietto. Festival Musicale delle Nazioni

2014-12-26

Chiostro di Campitelli


Concerto di Natale - Concerti del Tempietto. Festival Musicale delle Nazioni

2014-12-25

Chiostro di Campitelli


Ecem Alniacik (pianoforte)

2014-11-30

Chiostro di Campitelli


Aldo de Vero - Giuseppe Campisi (pianoforte a quattro mani)

2014-11-29

Chiostro di Campitelli


Concerti del Tempietto - Festival musicale delle nazioni

from 2014-11-01 to 2015-01-01

Chiostro di Campitelli


Jovanotti 2015 Tour - Jovanotti in concerto

2015-07-12

Stadio Olimpico


The Game

2014-12-05

Atlantico Live


Spasimo

2014-11-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Programma
Giovanni Sollima
Medea nuova versione per violoncello e voci
Spasimo

interpreti
Giovanni Sollima violoncello, violoncello elettrico
Solisti del coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Tonino Battista direttore




Giovanni Sollima è un vero virtuoso del violoncello. Suonare, per lui, non è un fine ma un mezzo per comunicare con il mondo. Ed è un compositore fuori dal comune che, grazie all'empatia che instaura con lo strumento e con le sue emozioni e sensazioni, comunica attraverso una musica unica nel suo genere, dai ritmi mediterranei, con una vena melodica tipicamente italiana ma che, nel contempo, riesce a includere tutte le epoche e i generi, dal barocco al "metal". Il suo è un pubblico variegato e trasversale: dagli estimatori di musica colta ai giovani "metallari" e appassionati di rock, Giovanni Sollima conquista tutti. Scrive soprattutto per il violoncello e contribuisce in modo determinante alla creazione continua di nuovo repertorio per il suo strumento. Il concerto vede Sollima protagonista assoluto come compositore e come interprete. Apre la musica di scena della “Medea” di Euripide, composta per la rappresentazione di Peter Stein al Teatro Greco di Siracusa nel 2004, qui proposta in una nuova versione dove, insieme alle 12 voci, viene inserita la partecipazione dello stesso Sollima. Segue “Spasimo”, dedicata a uno dei simboli della contraddizione storico-culturale, la storica chiesa sconsacrata in stile gotico-normanno, priva di tetto e riportata in vita dal degrado proprio durante gli anni ’90, linfa vitale di Palermo, sintesi di quanto di meglio ha composto il nostro: pattern che si susseguono e si ripetono citando la musica araba, il pop, la tradizione popolare e la musica d’avanguardia. Un concerto che conduce l’ascoltatore in luoghi privi di appigli: l’unica soluzione è la resa alle emozioni.

Le più belle arie del mondo

2015-03-18

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Suoni, parole, immagini a cento anni dalla prima guerra mondiale

2015-03-11

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Violini virtuosi: Francesca Dego e Domenico Nordio

2015-03-04

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Claudio Monteverdi. Il combattimento di Tancredi e Clorinda

2015-02-25

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Quartetto di Roma

2015-02-18

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Raffaele Mallozzi, Carlo Tamponi, Gianluigi Giglio

2015-02-11

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Ars Trio di Roma

2015-02-04

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Gesualdo Coggi e l'Orchestra Roma Sinfonietta

2015-01-28

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Kalàscima. L’altra notte della taranta

2015-01-21

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Concerto di Natale

2014-12-17

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Incontro/concerto con Francesco Antonioni e Nicola Lagioia

2014-12-10

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Luca Pincini e Gilda Buttà

2014-12-03

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Roma Sinfonietta Stagione 2014 - 2015

from 2014-10-29 to 2015-03-18

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


La Befana vien di not(t)e

2015-01-06


Concerti di Natale

from 2014-12-14 to 2014-12-21


Le Percussioni Se volete vincere… dovete batterle

2014-12-04


Che orecchie grandi che ho!

2015-03-22


Omaggio a Richard Strauss (1864 - 2014)

2014-12-19

Auditorium Parco della Musica


Mikhail Pletnev in recital

2014-12-05

Auditorium Parco della Musica


Bandabardò

2015-02-28

Atlantico Live


Concerto di Natale 2014 - XXII edizione

2014-12-13

Auditorium Conciliazione


Olen Cesari & International Clandestine Orchestra

2014-11-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Olen Cesari violino, direzione
Shama Milan voce
Michael Rodi pianoforte
Gabriel Gagliarini percussioni
Paolo Cozzolino basso, contrabbasso
Raul Scebba batteria

speciale guest
Alessandro Mannarino





Olen Cesari è uno straordinario artista, virtuoso del violino e compositore eclettico. Lucio Dalla lo considerava uno dei più grandi del mondo. Il suo repertorio spazia dalla musica classica al jazz, dalla etnica alla world music.
Il suo spettacolo è uno straordinario viaggio attraverso il mondo tra i brani più famosi della musica internazionale. A fare da scenografia alle note, suggestive immagini degli oceani e delle meraviglie sommerse. “Ho scelto il mare come cornice dello spettacolo – spiega il Maestro Olen Cesari – non solo perché sono nato a Durazzo ma anche per sensibilizzare gli spettatori al rispetto e all’amore per l’ambiente. Proprio il mare sempre più spesso sta diventando tragicamente la tomba di migliaia di migranti e della loro speranza in un futuro migliore. A queste anime dedichiamo il nostro concerto”.
Accompagnato dalla sua band, International Clandestine Orchestra (ICO), Olen Cesari ha portato la versione live di “Unexpected” in giro per l’Europa con grandi consensi di pubblico e di critica. Il suo è un gruppo multietnico composto da sei musicisti di sei diverse nazionalità provenienti da tre continenti: uno dei più grandi cantanti cubani Shama Milan, membro del Sestetto National de Cuba; al pianoforte ‘mister armonia’ il sudafricano Michael Rodi; alle percussioni ‘il millemani’ peruviano Gabriel Gagliarini; al basso e contrabbasso il napoletano Paolo Cozzolino, uno dei più grandi esperti della musica partenopea; alla batteria l’argentino Raul Sceba, molto noto anche per la sua presenza nell’Orchestra di piazza Vittorio. Il suono della International Clandestine Orchestra è affidato alla grande professionalità di Alessandro Aloisi.

Gabriele Ciampi

2014-12-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
musiche composte e dirette da
Gabriele Ciampi
CentOrchestra

interpretazione di
Carmela Colaninno
coreografie di
Paola Jorio
testo scritto da
Carmela Colaninno e Alessia Maurodopulos


Racconto autobiografico in cui si ripercorrono le tappe fondamentali e gli avvenimenti che hanno dato vita alla musica del compositore. Dapprima una sola nota, come un'anima in cerca di spazio e di ossigeno. Un'anima costretta in lacci di seta e regole, in balia di un mondo sconosciuto ricco di lingue che si mescolano e confondono, in una babele dove le parole aleggiano aride e prive di significato. Poi l'assolo di un bambino ignaro e sorridente che gioca ad intrecciare i fili in un ricamo perfetto di suoni. Infine l’orchestra e il concerto. Tutto si fonde nel tentativo di comporre seguendo le regole, per poi stravolgerle, inventarne di nuove e arrivare a sfiorare l'irraggiungibile. “The Minimalist Evolution” è il cammino di un uomo. Un cammino fatto di ostacoli, prese di coscienza, passi indietro, atti di coraggio, rinunce, confessioni.

Roberto Fabbri

2014-12-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Roberto Fabbri Guitar Quartet
Roberto Fabbri
Paolo Bontempi
Leonardo Gallucci
Luigi Sini

Orchestra d’Archi e Coro dell’Accademia “Novamusica” di Roma
diretti da
Luca Proietti


“Chitarra!” è uno spettacolo in cui la chitarra classica opera una fusione fra tradizione e attualità. Il “monologo” strumentale dei momenti solistici si alterna a momenti dialettici, con il quartetto di chitarre e con l’orchestra d’archi, attraverso nuovi arrangiamenti di brani contenuti nei precedenti lavori dell’artista. Il concerto si aprirà con la visione del video, diretto da Matteo Vicino, “Don’t Let Me Be Misunderstood”, il celebre brano dei Santa Esmeralda proposto da Roberto Fabbri in una versione inedita. Durante lo spettacolo, inoltre, verranno presentati degli estratti di “Quartieri Spagnoli, Italia”, regia di Fabio Venditti, reportage prodotto da TG2 Dossier con la collaborazione di Actionaid, di cui il chitarrista ha curato la colonna sonora. L’ultimo album di Fabbri, “Nei tuoi occhi”, è una raccolta di 17 composizioni inedite, ognuna delle quali narra una storia, un sentimento, un luogo o un avvenimento, con l’obiettivo di riportare la chitarra classica al grande pubblico e negli importanti cartelloni concertistici. Il disco comprende “Fantasia sin palabras”, la composizione commissionata a Roberto Fabbri dal XXVI Festival Internacional Andrés Segovia 2012 di Madrid.

EVENTO ANNULLATO Alan Stivell Electric Band

2014-12-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Alan Stivell, alfiere della riscoperta della musica bretone, interprete eccelso di ballate e danze celtiche di sapore tradizionale, continua la sua esplorazione musicale originale, che fonde la tradizione dell’arpa celtica alle tradizioni di tutto il mondo e alla musica elettronica. Al pubblico della sala Sinopoli presenterà i brani più noti di 40 anni di carriera artistica, iniziata con il leggendario concerto e album dal vivo Live a l’Olympia nel 1972.
Ad Alan Stivell, nome d’arte in bretone di Alain Cochevelou, si deve la rinascita e il rinnovamento della musica tradizionale bretone, che, a partire dagli anni ‘70, lo ha reso celebre nel mondo. Il suo nome è legato indissolubilmente all’arpa celtica, strumento del quale non solo è un virtuoso, ma che è letteralmente rinato con lui.
Il padre, Jord Cochevelou, legato alla cultura del suo paese di origine, la Bretagna, è anche un valente musicista e liutaio e sogna la ricostruzione, attraverso lo studio di antiche testimonianze e disegni, di un’autentica arpa celtica, mitico strumento oramai dimenticato da secoli. Nel 1953 Jord realizza il sogno e offre la rinata arpa a suo figlio, di soli 9 anni, che già suona l’arpa classica (e il pianoforte) come un vero enfant prodige. Nelle sue mani, l’arpa celtica torna a nuova vita. Nel 1955, all’età di undici anni, è per la prima volta sul palco dell’Olympia e tuttora rimane l’artista più giovane esibitosi nel tempio della canzone francese, un record difficilmente battibile. Oltre ad apprendere la lingua bretone, Alan impara a suonare la bombarda e la cornamusa strumenti utilizzati nella musica tradizionale bretone. I membri di uno dei maggiori ensemble bretoni di musica tradizionale, il Bagad Bleimor, lo invitano a fare parte del gruppo come solista cedendogli praticamente il rango di leader: Alan Stivell ha 14 anni. La sua prima incisione discografica risale al 1959, con un primo 45 giri; seguiranno ventidue album, molti dei quali fanno parte della storia del folk revival mondiale.
La sua caratteristica non è la semplice riproposizione della musica tradizionale, ma il suo utilizzo per una nuova musica bretone. Nel 1971, Alan pubblica l’album Renaissance de la harpe celtique, totalmente strumentale. Accanto all’arpa celtica, compaiono anche le percussioni e la chitarra acustica affidata ad un virtuoso bretone, Dan Ar Braz. Nel 1972 Stivell torna all’Olympia: è il trionfo. Per l’occasione si fa accompagnare da musicisti di assoluto valore come lo stesso Dan Ar Braz, Gabriel Yacoub, futuro leader dei Malicorne e dal batterista còrso Michel Santangeli. L’album dal vivo registrato per l’occasione vende oltre un milione di copie.
Già nel 1973 Alan è considerato l’alfiere della rinata musica bretone (e celtica) e comincia ad essere noto in tutto il mondo. Lo stesso anno, va in tournée negli Stati Uniti, in Canada e in Gran Bretagna, dove la celebre rivista musicale Melody Maker incorona il suo album Chemins de Terre come miglior album dell’anno. Nel 1980 si ha la svolta sinfonica con un album doppio che resta il più famoso: Symphonie Celtique. Con una formazione spiccatamente rock, un insieme di bombarde e cornamuse e un’orchestra sinfonica, Alan si fa accompagnare dalla cantante berbera Djourha e dal sitar del nepalese Narendra Bataju, allievo prediletto del grande Ravi Shankar. Il risultato è un affresco musicale di inusitata bellezza. Seguono altri album e concerti in tutto il mondo. Nel 1995 pubblica Brian Boru (capo guerriero irlandese che sconfisse i Vichinghi): questo album segna il suo deciso ritorno alla musica più tradizionalmente celtica. Nel 1998 è la volta del diciannovesimo album della lunghissima carriera di Alan Stivell, intitolato 1 Douar: nell’album compaiono Youssou N’Dour, il “re del raï” algerino Khaled, Jim Kerr del gruppo scozzese Simple Minds e il grande Paddy Moloney dei Chieftains. Con quest’ultimo album, Alan intende dimostrare che le differenze di cultura e di lingua (bretone, inglese, wolof, arabo) sono le componenti fondamentali dell’umanità. Le ultime uscite includono il doppio cd Best Of (che comprende i brani più noti e la rimasterizzazione dell’album del 1972) e Emerald del 2009 il disco che segna il ritorno alla radici folk dell’ album Chemins de Terre, che esplora canti tradizionali, fondendo le radici bretoni con le influenze di un viaggio intorno al mondo, dall’Africa all’Asia, a segnare un’altra tappa di un lungo originale viaggio musicale che continua.

Franco D'Andrea Electric Tree

2015-03-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna


Franco D'Andrea piano



Dj Rocca

Andrea Ayassot


Dopo la Carta Bianca che lo ha visto protagonista della stagione 2013 – 2014 con tre differenti progetti, in solo, in sestetto e in trio con Han Bennink e Dave Douglas e con l’uscita discografica Franco D’Andrea - Sextet Monk and The Time Machine per la Parco della Musica Records, Franco D’Andrea continua la sua collaborazione con la Fondazione Musica per Roma come artista residente. Nell’arco della stagione il pianista e compositore punto di riferimento e caposcuola del jazz italiano proporrà tre differenti progetti in trio con i quali potrà continuare a mostrare al pubblico la sua poliedrica creatività musicale. Franco D’Andrea ha tracciato con i suoi dischi, i suoi concerti e la sua attività didattica un percorso tutto personale nel jazz, portando avanti una ricerca profonda nell’ambito della musica afroamericana, dando vita a progetti ambiziosi che vanno dal solo ai grandi ensemble, sempre mantenendo una cifra estetica e poetica estremamente originale.

Franco D'Andrea Piano Trio

2015-05-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Franco D'Andrea piano

Aldo Mella

Zeno De Rossi


Dopo la Carta Bianca che lo ha visto protagonista della stagione 2013 – 2014 con tre differenti progetti, in solo, in sestetto e in trio con Han Bennink e Dave Douglas e con l’uscita discografica Franco D’Andrea - Sextet Monk and The Time Machine per la Parco della Musica Records, Franco D’Andrea continua la sua collaborazione con la Fondazione Musica per Roma come artista residente. Nell’arco della stagione il pianista e compositore punto di riferimento e caposcuola del jazz italiano proporrà tre differenti progetti in trio con i quali potrà continuare a mostrare al pubblico la sua poliedrica creatività musicale. Franco D’Andrea ha tracciato con i suoi dischi, i suoi concerti e la sua attività didattica un percorso tutto personale nel jazz, portando avanti una ricerca profonda nell’ambito della musica afroamericana, dando vita a progetti ambiziosi che vanno dal solo ai grandi ensemble, sempre mantenendo una cifra estetica e poetica estremamente originale.

Tuxedomoon

2014-12-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Steven Brown tastiere e strumenti vari
Blaine L. Reininger tastiere e violino
Peter Principle basso elettrico, electronics
Luc Van Lieshout tromba
Bruce Gedulding visuals




Tuxedomoon sono da sempre l’intellighenzia della new wave sperimentale statunitense, anche se ormai di casa tra Europa e Sud America. Suoni elettronici ma vivi, rock d’autore, immagini che si rincorrono, come un film che si fa teatro: trent’anni fa erano i figli ribelli della musica colta americana. Dagli anni Ottanta a oggi la leggendaria band ha fatto la storia della musica globale. Oggi sono maestri da venerare. Il 14 giugno del 1977 al Just Desserts di San Francisco, Steven Brown e Blaine L. Reininger (e molti nastri preregistrati...) suonarono per la prima volta insieme in pubblico. Nascevano i Tuxedomoon. Cresciuti nell’atmosfera inebriante dell’età d’oro del postpunk di San Francisco alla fine degli anni Settanta, i Tuxedomoon abbandonano l’America reaganiana per l’Europa nel 1980. Da allora sono stati sempre presenti nella scena dell’avanguardia europea. Hanno infatti lavorato, sia come band che separatamente, su almeno 100 album e in molte collaborazioni in teatro, cinema, danza e letteratura. Oggi utilizzano pienamente le loro mature visioni e capacità strumentali. Riempiono il loro tappeto musicale con un’ampia e sorprendente varietà di stili e influenze. Cantano nelle lingue dei molti paesi che hanno visitato o dove hanno vissuto (greco, italiano, spagnolo…). Una musica globale.

Riccardo Sinigallia

2014-12-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Riccardo Sinigallia, cantautore romano con alle spalle un’intensa carriera, ospite dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, recentemente ha realizzato due colonne sonore per i film “La Vita Oscena” di Renato De Maria e “Italy in a day” di Gabriele Salvatores proiettati al Festival del Cinema di Venezia. All’Auditorium presenterà i brani del suo ultimo album “Per tutti”, una sorta di capitolo di chiusura di una trilogia discografica che corrisponde idealmente al percorso artistico di Sinigallia. “Per Tutti” vuol essere un album di “apertura” verso gli altri ma, collegandolo alla realtà contemporanea, anche di speranza nel futuro che ci aspetta. Anche dal punto di vista musicale l’album segna un cambiamento per l’artista: questa volta l’uso dell’elettronica, che ha caratterizzato la maggior parte della sua produzione, diventa marginale a favore di un suono ancora più a servizio dell'immediatezza della scrittura. Universali ma anche molto personali i temi che si snodano nel corso dell’album: Sinigallia scrive di amore e d’amicizia, partendo da se stesso fino ad allargarsi al mondo intorno a noi. Ma tutti i brani sono legati tra loro da un filo rosso: il concetto di tempo, inteso come “convenzione” su cui impostiamo tutta la nostra vita, che torna in ogni traccia dell’album.

Canzoniere Grecanico Salentino

2015-03-01

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi

Mauro Durante voce, percussioni, violino
Maria Mazzotta voce
Silvia Perrone danza
Giulio Bianco zampogna, armonica, flauti e fiati popolari, basso
Massimiliano Morabito organetto
Emanuele Licci voce, chitarra, bouzouki
Giancarlo Paglialunga voce, tamburieddhu

Best Italian World Music Band, MEI 2010
Babel Med Music 2011
globalFEST NY 2012
WOMEX 2012
SXSW 2013
WOMAD 2013




Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, il Canzoniere Grecanico Salentino è il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia.
L'affascinante dicotomia tra tradizione e modernità caratterizza la musica del CGS: il gruppo è composto dai principali protagonisti dell'attuale scena pugliese, che reinterpretano in chiave moderna le tradizioni che ruotano attorno alla celebre pizzica tarantata rituale, che aveva il potere di curare attraverso la musica, la trance e la danza il morso della leggendaria Taranta.
Gli spettacoli del CGS sono un'esplosione di energia, passione, ritmo e magia, che trascinano in un viaggio dal passato al presente sul battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina.
Guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007, il CGS continua a innovare e a rappresentare la musica italiana nel mondo, collaborando con artisti del calibro di Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Ballake Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana, Stewart Copeland dei Police, e portando la voce di un territorio musicale che con la pizzica ha sempre manifestato la propria identità.
A soli 26 anni Mauro Durante è assistente musicale del maestro concertatore della Notte della Taranta Ludovico Einaudi, lavorando alla creazione e alla produzione artistica dello spettacolo al fianco del celebre maestro.
Il Canzoniere apre il Concertone della Notte della Taranta a Melpignano, esibendosi di fronte ad oltre centomila persone.
Acclamato da pubblico e critica con 17 album e innumerevoli spettacoli tra Stati Uniti, Canada, Europa e Medio Oriente, il gruppo ha fatto la storia della world music italiana, venendo riconosciuto nel 2010 dal MEI come Miglior Gruppo Italiano di Musica Popolare

Chiara Civello

2014-12-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
“Volevo cantare alcune delle canzoni italiane che mi hanno segnato nel tempo, senza però fare un album nostalgico. Questo disco ha un sound che strizza l’occhio al passato ma guarda al futuro e ad un’Italia come quella di adesso, piena di promesse. Inoltre Gil, Chico, Eumir, Nicola, Esperanza e Ana rendono omaggio alla musica italiana con una freschezza assolutamente emozionante”.
Così la sofisticata cantautrice jazz Chiara Civello parla del suo nuovo album “ Canzoni ” prodotto artisticamente da Nicola Conte, che la vede – per la prima volta nelle vesti di sola interprete – presentare brani del repertorio italiano come non sono mai stati ascoltati finora, donando una nuova anima a brani che vanno dagli Anni ‘60 fino ai giorni nostri. Al disco hanno partecipato alcuni ospiti d’eccezione: gli artisti di fama mondiale come Gilberto Gil e Chico Buarque, la statunitense Esperanza Spalding e la star del pop brasiliano Ana Carolina.

Sergio Cammariere

2015-01-18

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia

Sergio Cammariere voce, pianoforte




Sergio Cammariere ritorna all’Auditorium Parco della Musica per presentare “Mano nella mano”, il nuovo album di inediti, dove raccoglie l’eredità migliore della grande scuola della Canzone d’autore, con arrangiamenti di alta classe e sonorità di grande atmosfera.
Con la collaborazione di Roberto Kunstler per il testo, il singolo “Mano nella mano” nasce dall’esperienza di un viaggio di Sergio in Andalusia, fino a Tarifa, il luogo dove l’Africa e l’Europa si tengono per mano e l’Oceano e il Mediterraneo si incontrano, mescolando le loro correnti. Composto in tre quarti, nel suo incedere arabo–andaluso, è un omaggio, tra le righe, al grande cantautore catalano Joan Manuel Serrat, in cui il pianoforte di Sergio è sapientemente accompagnato dai fraseggi della fisarmonica di Antonello Salis e dai virtuosismi della chitarra di Roberto Taufic.
Sergio Cammariere, musicista, compositore e interprete di rara e raffinata intensità espressiva, ha nella sua anima l’eco delle note dei grandi maestri del jazz, i ritmi latini e sudamericani, la musica classica e lo stile della grande scuola cantautoriale italiana. E soprattutto, un’innata predisposizione per la composizione musicale. Un artista e compositore completo, sempre sorprendente, carico di umanità, capace ancora di commuoversi. Una figura elegante, quasi d’altri tempi, creativa e in continua evoluzione e ricerca, destinata a lasciare un segno sui binari della grande musica d’autore.

Luca Ciarla Quartet & Chris Jarrett

2014-12-07

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Luca Ciarla violino
Chris Jarrett pianoforte
Vince Abbracciante fisarmonica
Nicola Di Camillo contrabbasso
Francesco Savoretti batteria

guest
KEZIAT video arte



Una delle formazioni più originali del panorama jazzistico italiano degli ultimi anni, il Luca Ciarla Quartet si è esibito quasi ovunque a livello internazionale, dal Montreal Jazz Festival al Melbourne Jazz Festival. Con Vince Abbracciante alla fisarmonica, Nicola di Camillo al contrabbasso e Francesco Savoretti alla batteria, il violinista jazz Luca Ciarla ha sviluppato un sound unico, dando vita a composizioni e arrangiamenti dal fascino irresistibile, risultato della sintesi naturale tra il jazz contemporaneo e le sonorità familiari del bacino del mediterraneo. Il loro ultimo disco, ViolinAir, registrato in gran parte in Thailandia durante un lungo tour in Asia, presenta brani originali e rivisitazioni sorprendenti di classici quali A Night in Tunisia o Caravan. L’incontro con il compositore e pianista americano di fama internazionale Chris Jarrett, musicista imprevedibile dallo straordinario e innato talento, ha generato un’ulteriore linfa compositiva, frutto di una visione condivisa del jazz e della musica a 360 gradi, dando vita ad un ensemble eclettico e travolgente.

Amore 015

from 2014-12-30 to 2015-01-02

Nuova Fiera di Roma


Duo Arbusti Piccotti

2014-11-28

Sant'Agnese in Agone


Storie dalla Grande Guerra. Corrado Augias "Histoire du Soldat"

2015-05-07

Teatro Olimpico


Milo, Maya e il giro del mondo

2015-03-24

Teatro Olimpico


Rinaldo Alessandrini. La parola della musica

2015-04-23

Sala Casella


Claudio Ambrosini "A local composer..."

2015-04-09

Sala Casella


Manuela Kerer

2015-03-19

Sala Casella


Roma in Jazz

2015-02-26

Sala Casella


Il ritorno di Casanova

2015-04-20

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Pinnock Trio

2015-03-05

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Quartetto Ebène

2015-02-19

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Trio Latitude 41

2015-02-12

Teatro Argentina - Teatro di Roma


“Fortissimo nel mio cuore!”. Schubert, l’ultimo anno

2015-02-05

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Maria Perrotta

2015-01-29

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Tim Mead

2015-01-22

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Mischa Maisky

2015-01-15

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Concerto Romano. La Giuditta

2014-12-18

Teatro Olimpico


Signum & Signumfive

2014-12-11

Teatro Olimpico


Giorgia in concerto

2014-12-15

Palalottomatica


Francesco De Gregori

2015-03-20

Palalottomatica


Elisa in concerto

2014-12-20

Atlantico Live


Disney Live! L'Avventura Musicale di Topolino

from 2014-12-05 to 2014-12-08

Palalottomatica


Concerto di Natale

2014-12-21

Parrocchia Giovanni Battista de La Salle


Quintetto di fiati

2014-12-11

Parrocchia Giovanni Battista de La Salle


Autunno e Inverno da Le Quattro Stagioni di Vivaldi

2014-11-30

Parrocchia Giovanni Battista de La Salle


Je m'appelle Nelly

from 2014-10-19 to 2014-12-21

Parrocchia Giovanni Battista de La Salle


Giovanni Allevi, Orchestra Sinfonica Italiana

2014-12-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Giovanni Allevi
Orchestra Sinfonica Italiana



Giovanni Allevi e l’Orchestra Sinfonica Italiana. Un’occasione speciale per riascoltare i brani più famosi del pianista, compositore e direttore d’orchestra divenuto in poco tempo un fenomeno sociale, entrando nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti, con le quali ha instaurato un rapporto privilegiato e, come lui afferma, “misterioso”. Oltre alle sue composizioni Allevi regalerà al pubblico dell’Auditorium le interpretazioni di alcune tra le più belle musiche tradizionali del Natale come "White Christmas", "Silent night", "Santa Claus is comin’ to town", "Oh Happy Days" e "Jingle Bells" che ha raccolto e pubblicato recentemente nell’album “Christmas for You”.

Einstürzende Neubauten Lament

2014-11-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Gli Einstürzende Neubauten sono attualmente in studio, per lavorare su un nuovo, eccezionale progetto. La storica band tedesca sta ultimando un'opera musicale ispirata dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, avvenuta esattamente 100 anni fa, che vedrà la sua anteprima assoluta a Diksmuide, Belgio, il prossimo 8 novembre 2014. Per la realizzazione di queste nuove composizioni la band ha fatto ricorso al proprio ormai riconoscibilissimo approccio, da sempre esplicitamente legato alle tradizioni della “avant-garde”.
Gli Einstürzende Neubauten hanno iniziato una vasta ricerca di registrazioni audio risalenti al periodo 1914-16 dei prigionieri di guerra provenienti da tutto il mondo (registrate in uno dei primi grandi campi di internamento vicino a Berlino), che sono conservate negli archivi sonori della “Humboldt University” di Berlino e all’Archivio di radiodiffusione tedesco. Inoltre è stato utilizzato anche materiale visionato e ascoltato presso il “Militärhistorisches Museo” di Dresda. La forza del concerto sarà l'associazione di due delle più antiche forme musicali, il "lamento" e il "mottetto" (opere di un compositore fiammingo del Rinascimento che fare con la storia biblica del figliol prodigo), le quali verranno incastonate all'interno delle registrazioni audio dei prigionieri di guerra. Inoltre la musica dei leggendari "Harlem Hell Fighters " - il primo battaglione di combattimento formato da truppe afro-americane, che hanno combattuto insieme per la prima volta durante la prima guerra mondiale quando gli americani li "prestarono" ai francesi come rinforzo - il cui valore fu riconosciuto solo postumo. Gli strumenti che utilizzeranno degli Einstürzende Neubauten saranno come sempre molto particolari e innovativi. Principalmente pezzi di acciaio, voce, oggetti recuperati per caso, elettronica, oltre ad un ensemble d'archi. Quello in Sala Santa Cecilia non sarà un concerto sulla Prima Guerra Mondiale, ma piuttosto una composizione, che si cristallizza dai temi correlati: "Erst muss man Platz schaffen, damit etwas Neues entstehen kann" ("Prima bisogna fare spazio, di modo che qualcosa di nuovo possa essere creato") Blixa Bargeld.

Biréli Lagrène & Gipsy Project

2014-11-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Biréli Lagrène chitarra acustica
Hono Winterstein chitarra acustica
Diego Imbert contrabbasso
Frank Wolf violino



Esiste una forma particolare di jazz (e di swing) resa celebre dal leggendario chitarrista di origine tzigana Django Reinhardt, che creò la mirabile sintesi tra la musica gitana e il jazz denominata “manouche” o “gipsy jazz”. Biréli Lagrène, anch’egli di origine gitana, ne viene folgorato fin da piccolo, Reinhardt diventa il suo punto di riferimento e a soli dodici anni comincia la sua carriera di concertista in tutta Europa. Biréli si forma però anche ascoltando maestri come Wes Montgomery, George Benson e Jaco Pastorius. Dopo aver suonato jazz moderno decide di tornare alle origini e diventa uno dei più grandi chitarristi manouche europei. Lagrène propone un omaggio a Django Reinhardt nella tipica formazione del Gipsy Jazz: due chitarre acustiche, violino e contrabbasso. Un’occasione assolutamente unica e un’esperienza emozionante.

The Sweet Life Society

2014-11-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
The Sweet Life Society







The Sweet Life Society è l’idea brillante balenata ad un quintetto di giovani e creativi musicisti alle prese con lo swing classico degli anni Venti e Trenta ma filtrato, riproposto, ridisegnati attraverso la musica elettronica. Un gruppo che si inserisce a pieno titolo nella modernissima corrente musicale denominata “electroswing”. Passato, presente e futuro che compongono musicalmente un contrasto inusuale, a tratti esaltante, che nel live raggiunge la sua massima espressività. Si, perché questi musicisti il Jazz lo sanno suonare benissimo, ne conoscono a menadito gli stilemi principali e dunque possono permettersi di giocarci divertendosi, il tutto su brani originalissimi, testi ironici, ricchi di inserti di rap e graffianti sonorità futuribili.. Un vero e proprio spettacolo che gioca sui contrasti, curati fin nei minimi particolari, e che si avvale anche di filmati in bianco e nero, dj set, abiti vintage: perché lo swing è anche e soprattutto gioioso e sfrenato divertimento.

Orchestra Operaia

2014-11-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Orchestra Operaia

Marta Colombo voce
trombe
Mario Caporilli, Fabio Gelli
tromboni
Stan Adams, Luigino Leonardi, Roberto Pecorelli
sassofoni e legni
Claudio Giusti, Alex Tomei, Carlo Conti, Duilio Ingrosso
pianoforte
Alessandro Gwiss
chitarra
Manlio Maresca
basso
Marco Loddo
batteria
Pierpaolo Ferroni
direzione e arrangiamenti
Massimo Nunzi



lone arrangers / codirettori e arrangiatori

Claudio Toldonato, Alberto Buffolano, Damiano La Rocca, Marco Vismara

special guest
Andrea Tofanelli tromba

Marco Guidolotti clarinetto

Andrea Biondi vibrafono




L’Orchestra Operaia prende ispirazione dalle band che si formarono durante la Grande Depressione, in uno scenario alla “U.S.A.” di John Dos Passos , e descritte nelle decadenti atmosfere del Grande Gatsby di F.S.Fitzgerald.
Per reagire al crollo dell’economia e delle speranze nella “Land of Many Opportunities”, Isham Jones creò insieme a molti altri band leader come Glen Grey, le orchestre “cooperative”, che, unendo le forze, poterono rilanciare il mercato musicale con prodotti di grande pregio ed ottenere straordinari risultati commerciali ed artistici, partendo dalla condivisione totale degli oneri e degli onori. Isham Jones creò il terreno per il primo “Woody Herman’s Thundering Herd” e Glen Grey formò la Casaloma, una delle più longeve e rinomate orchestre del secolo scorso. Con questo progetto l’Operaia eseguirà per la prima volta gli arrangiamenti originali (manoscritti) di Glen Grey e della Casaloma, farà ascoltare alcuni rarissimi arrangiamenti originali, scritti per Lionel Hampton, Count Basie, Duke Ellington, Benny Goodman e Chick Webb, nate per la danza e presenterà alcune band meno conosciute dell’epoca, e scopriremo musicisti pressoché sconosciuti come Charlie Barnet. L’altro elemento interessante sarà il vivido rapporto fra la musica ed il ballo con esibizioni di ballerini professionisti, che riprodurranno perfettamente le coreografie dell’epoca, guidati da Vincenzo Fesi e da un gruppo di scuole di Lindy Hop.

Anthony Strong Band

2014-11-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Anthony Strong piano, voce
Dave Ohm batteria
Spencer Brown contrabbasso
Graeme Flowers tromba
Alam Nathoo sassofono





Non c’è Jazz e non c’è swing senza crooners! Ovvero, splendidi interpreti canori di canzoni che hanno fatto sognare intere generazioni con le loro voci calde e potenti: basti pensare a Frank Sinatra, o Tony Bennett, o Mel Tormè fino ad arrivare oggi a Kurt Elling, solo per fare qualche nome. Anthony Strong è un crooner inglese in irresistibile ascesa che con il suo LP “Delovely” (ed il video Cheek to cheek) ha conquistato la scena internazionale cantando e suonando il pianoforte esibendosi al Duc Des Lombards a Parigi, allo Stuttgart Jazz Festival e in Spagna: e non sembra affatto volersi fermare. Una voce affascinante, un senso ritmico irresistibile, il piglio ironico,la sua voce, i suoi arrangiamenti originali, il suo grande senso del palcoscenico vi faranno irresistibilmente schioccare le dita a tempo di Jazz ed apprezzare una voce che rievocherà atmosfere affascinanti con uno stile attuale e inconfondibile. Lo swing si canta!

Nathalie

2014-12-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Nathalie



Nathalie e la sua band ritornano all’Auditorium Parco della Musica di Roma - dopo il ‘sold-out’ dello scorso anno - con un concerto-evento irripetibile, che vedrà la presenza sul palco al suo fianco di ospiti speciali italiani e internazionali, e ci offrirà una scaletta di canzoni assolutamente inedita, espressamente pensata per l’occasione.
Un modo del tutto originale di ringraziare e augurare ‘Buon Natale’ al suo pubblico e ai suoi fan (lo spettacolo coinciderà con il raduno annuale nazionale del suo fan-club), che l’hanno sempre seguita e supportata negli ultimi quattro anni.
Infatti dalla vittoria – quasi a sorpresa – nell’edizione 2010 del contest televisivo ‘XFactor’, Nathalie - che già aveva impressionato critica e pubblico per l’eleganza di scrittura e d’interpretazione nella sua successiva partecipazione al Festival di Sanremo 2011 – si è lentamente andata affermando come una delle più raffinate cantautrici italiane. Ne è prova il suo ultimo lavoro ‘Anima di Vento’, un album che riesce a spaziare con naturalezza dalla canzone d’autore all’ ‘indie-rock’, e che vede la presenza di illustri ospiti provenienti da diversi mondi musicali: Franco Battiato, Raf, Toni Childs.
Nathalie, che è italo-belga e scrive le sue canzoni in italiano, francese e inglese, ha sempre guardato con interesse e con curiosità alle diverse contaminazioni musicali internazionali. Questo "Special Event" ne è una ulteriore riprova: un concerto imperdibile che vi emozionerà e coinvolgerà dall’inizio alla fine.

Ludovico Einaudi

2014-12-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Ludovico Einaudi piano
Federico Mecozzi violino
Mauro Durante violino, percussioni
Marco Decimo cello
Redi Hasa cello
Alberto Fabris electric bass, live electronics
Riccardo Lagà percussioni
Francesco Arcuri chitarre, kalimba, steel drum





Epico e trascinante come Divenire, sperimentale e avventuroso come Nightbook, In a Time Lapse si spinge ancora oltre, esplorando nuove tessiture sonore e arrangiamenti che fondono mondi musicali diversi in un linguaggio stratificato, coerente e preciso. «Quando diventi cosciente che il nostro tempo ha un limite, è il momento in cui cerchi di riempire quello spazio vuoto con tutta la tua energia ericominci a vivere ogni istante della tua vita in modo pieno come quando eri bambino». L'album è composto da quattordici brani, con una strumentazione che comprende pianoforte, archi, percussioni ed elettronica. Il progetto si sviluppa come una suite, con un’idea che rimanda alla forma di un romanzo diviso in vari capitoli. Ogni brano ha la sua identità singola ma fa parte di un insieme, come un albero genealogico, in cui ogni ramo ha una relazione con un edificio centrale. «Per vedere l'albero e la foresta. Il dettaglio e l'insieme, tutto contemporaneamente». All'interno del classico mondo di Einaudi e del suo pianoforte che fa da bussola, possiamo percepire echi di musica barocca e pulsazioni di pizzica salentina, tessiture tardo romantiche negli archi e un'ampia tavolozza di colori che vanno dalle percussioni all'elettronica, che appaiono nel corso di un viaggio che trasporta l'ascoltatore attraverso una profonda riflessione intorno all'idea del tempo.

James Taylor

2015-04-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
James Taylor voce, chitarra


L'apprezzato cantautore e vincitore di numerosi Grammy Award James Taylor ritorna all’Auditorium Parco della Musica per una tappa del suo tour che tocca anche l’Italia. La musica di Taylor incorpora l'arte della scrittura nelle sue più personali e universali forme, James è un maestro nel descrivere situazioni specifiche in modo che coinvolge le persone ovunque. Taylor ha venduto più di 100 milioni di album in tutto il mondo. Con i suoi dischi e i suoi concerti Taylor per oltre 40 anni ha toccato i sentimenti delle persone grazie alla sua calda voce e il suo distintivo suono di chitarra, stabilendo un precedente a cui infiniti giovani musicisti hanno aspirato.
Nel corso della sua lunga carriera James Taylor ha vinto 5 Grammy award, venduto 100 milioni di album, guadagnandosi 40 dischi d’oro oltre a molteplici dischi di platino e multi – platino per i suoi classici che vanno da Sweet Baby James del 1970 a October Road del 2002. Nel 1998 ha vinto il Century Award il massimo riconoscimento della rivista americana Billboard, nel 2000 è stato insignito nella Rock’n’Roll Hall of Fame e nella prestigiosa Songwriter's Hall of Fame. Il comitato dei Grammy nel 2006 seleziona James Taylor come MusiCares Person of the Year e nel 2008 il suo album “One Man Band” è nominato agli Emmy Award, nel maggio 2010 pubblica “Live at Troubadour” con l’amica di sempre Carole King (il tour che ne consegue è visto da oltre 500.000 persone e risulterà essere il tour più seguito nell’estate 2010 negli Stati Uniti). Nel 2011 la rivista Rolling Stone ha inserito James Tayolor nei 100 migliori Artisti musicali di tutti i tempi “100 greatest singers of time “ e l’11 settembre 2011 è stato uno degli artisti invitati, dal presidente Obama, ad esibirsi durante la cerimonia a Ground Zero per i 10 anni dall’attentato alle Torri Gemelle commovendo tutti con una performance acustica di “You Can Close Your Eyes”, composta nel 1971 . Più recentemente Taylor è stato insignito dell'ordine di Cavaliere delle Arti e delle Lettere dal governo Francese e della National Medal of Arts dal Presidente Obama in una cerimonia alla Casa Bianca. E' stato anche uno dei pochi artisti musicali selezionati per esibirsi alla cerimonia d’insediamento del secondo mandato di Obama.

Arisa

2014-12-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Gran finale per il "Se Vedo Te Tour" di Arisa che, dopo un'estate piena di concerti in tutta Italia, torna All’Auditorium Parco della Musica per una tappa conclusiva della tournée. Pronta a incontrare il pubblico con la sua capacità unica di emozionare con la sua voce anche gli ascoltatori più raffinati, Arisa sarà in concerto in sala Sinopoli accompagnata sul palco da Giuseppe Barbera (pianoforte/tastiere), Raffaele Rosati (basso), Giulio Proietti (batteria) e Francesco Bruni (chitarre) - e dagli GnuQuartet (Francesca Rapetti, Stefano Cabrera, Roberto Izzo e Raffaele Rebaudengo), per regalare nuove suggestioni. La ricca scaletta spazierà tra i brani più amati dal pubblico, le hit dall'ultimo disco "Se Vedo Te" e tante altre imperdibili sorprese.

Fiorella Mannoia

2014-12-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Tre concerti speciali a due mesi dall’uscita del disco “Fiorella”, un’antologia musicale cui hanno preso parte numerosi amici e colleghi dell’artista romana, che hanno voluto dare il loro contributo a un progettoche celebra in modo speciale i 60 anni di vita e i suoi 46 anni di carriera. Ancora una volta l’artista incanterà il pubblico con le mille sfumature della sua voce e canzoni senza tempo, scritte per lei dai più grandi autori italiani. Fiorella Mannoia è una delle voci più amate della canzone d’autore italiana; camaleontica e appassionata, tra le pochissime artiste a essere riuscite a combinare il fascino della discrezione e della misura con un’intensità interpretativa coraggiosa e policroma. Romana di nascita ma milanese di adozione, Fiorella Mannoia ha saputo costruirsi dalla metà degli anni Ottanta la necessaria credibilità per diventare la voce e il controcanto femminile di una canzone d'autore storicamente declinata al maschile. Erede della grande tradizione delle interpreti, ha realizzato la sua carriera cambiando pelle a ogni nuovo disco, traendo sempre nuovi stimoli dalle collaborazioni più disparate, da quella storica con Ivano Fossati a quella più recente con Frankie Hi-NRG.

Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana

2014-12-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Renzo Arbore
Orchestra Italiana


Un evento speciale per il Capodanno 2015. Il 31 dicembre si esibirà in Sala Santa Cecilia uno dei protagonisti della musica italiana, Renzo Arbore. Con lui l'Orchestra Italiana, fondata da Arbore nel 1991 per rilanciare la musica napoletana nel mondo, riproponendola in modo innovativo e utilizzando contaminazioni provenienti da differenti culture e da vari generi come il jazz, lo swing, il blues. Nel concerto verranno eseguiti e interpretati brani della tradizione napoletana, in particolare canzoni del repertorio di artisti importanti come Roberto Murolo e Renato Carosone e della musica italiana melodica in genere.
« Più che un concerto - ricorda Arbore - sarà una grande festa da condividere con i miei amici romani. Ho deciso di suonare all’Auditorium a Capodanno perché l’anno che verrà (come diceva il mio caro amico Lucio Dalla) non sarà come tutti gli altri. Almeno per me. Il 2015 coinciderà con le mie nozze d’oro con la Rai. Correva infatti il 1965 quando debuttai con “Bandiera gialla”, uno dei programmi a cui sono ancora oggi molto legato. Senza dimenticare i 30 anni da “Quelli della notte” che prese il via nel 1985. Per questo ho deciso, insieme all’Orchestra Italiana, di regalare e di regalarci - aggiunge l’artista - un piccolo grande evento che ripercorrerà in un certo senso la mia carriera non solo musicale ma legata anche alla tv, alla radio, al cinema. Tutte mie grandi passioni, così come il design e i viaggi. Potevo benissimo trascorrere l’ultimo dell’anno alle Bahamas, come si suol dire in panciolle. Invece no. L’ultimo giorno del 2014, ma soprattutto l’inizio del 2015, vuole essere anche un mio omaggio a Roma e ai romani, persone che apprezzano il mio modo di essere. L’ho potuto notare in un famoso concerto a piazza del Popolo qualche anno fa, ma anche nel corso dell’ultima tournée che ha visto protagonisti me e l’Orchestra Italiana al Sistina. Devo tanto a questa città che mi ospita oramai da 50 anni. E poi sono certo che questo appuntamento fungerà da portafortuna: veniamo da un anno, anzi da anni difficili, tra violenze, malinconie e questa benedetta crisi economica che sembra non finire mai. Ebbene, spero di portare fortuna a tutti quelli (ma non solo a loro) che avranno la voglia di dividere il Capodanno con me e l’Orchestra Italiana. Il 2015 deve essere un punto di ripartenza per tutti. Io ci credo. Fatelo insieme a me ».

I Remember Frank

2014-11-27

Teatro Parioli Peppino De Filippo

Con Gerardo Di Lella Big Band.
Questo concerto propone fedelmente tutti gli arrangiamenti originali dei vari Tommy Dorsey, Don Costa, Johnny Mandel, Nelson Riddle, Quincy Jones, ecc.. trascritti e adattati a questo organico dallo stesso Gerardo Di Lella, musicista eclettico che vanta prestigiose collaborazioni internazionali..

Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione da Camera 2014-2015

from 2014-10-31 to 2015-05-13

Auditorium Parco della Musica


Deep Purple

2015-11-06

Palalottomatica


Musiche del XXI secolo, tra cinema e sale da concerto

2014-12-18

Teatro Palladium


Ludwig van Beethoven oggi. L’eredità delle sonate per pianoforte

2014-12-15

Università Roma Tre - Aula Magna di Lettere


Il pianoforte italiano nell'Ottocento: percorsi, autori, influenze

2014-12-01

Università Roma Tre - Aula Magna di Lettere


Roma Tre Orchestra 2005-2015 Dieci anni di musica insieme

from 2014-10-06 to 2014-12-18


L'organo di Sant'Antonio dei Portoghesi. Dicembre 2014

from 2014-12-07 to 2014-12-14

S. Antonio dei Portoghesi


L'organo di Sant'Antonio dei Portoghesi. Novembre 2014

from 2014-11-01 to 2014-11-30

S. Antonio dei Portoghesi


Roman Vlad, il suono della memoria

2014-11-30

Sala Casella


Sol Gabetta

2014-11-27

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Nel segno di Bach

2015-06-21

Sala dell'Immacolata


MelisMandolin Quartet

2015-06-07

Sala dell'Immacolata


...e il naufragar m’è dolce in questo mare

2015-05-24

Sala dell'Immacolata


Tour

2015-05-10

Sala dell'Immacolata


Duo Leonardo

2015-04-26

Sala dell'Immacolata


Narrar con parole

2015-04-12

Sala dell'Immacolata


Via Crucis

2015-03-29

Sala dell'Immacolata


Arie da camera dell’800 italiano

2015-03-15

Sala dell'Immacolata


Cantar fra l’Austria e Francia

2015-03-08

Sala dell'Immacolata


Minimalismo, mon amour

2015-02-22

Sala dell'Immacolata


A doppio Piano

2015-02-08

Sala dell'Immacolata


Le notti bianche

2015-01-25

Sala dell'Immacolata


Figaro è di scena!

2015-01-11

Sala dell'Immacolata


Aspettando Natale

2014-12-14

Sala dell'Immacolata


La Vierge

2014-12-07

Sala dell'Immacolata


Mendelssohn: Concerto per violino

from 2015-01-17 to 2015-01-20

Auditorium Parco della Musica


Rossini: Stabat Mater

from 2015-01-10 to 2015-01-13

Auditorium Parco della Musica


Čajkovskij: Romeo e Giulietta

from 2015-01-04 to 2015-01-06

Auditorium Parco della Musica


Antonio Pappano / Anna Netrebko

from 2014-12-20 to 2014-12-22

Auditorium Parco della Musica


Festival Prokofiev

from 2014-12-13 to 2014-12-15

Auditorium Parco della Musica


Festival Prokofiev

2014-12-12

Auditorium Parco della Musica


Festival Prokofiev

2014-12-11

Auditorium Parco della Musica


Stagione musicale 2014 - 2015 dell'Accademia Filarmonica Romana

from 2014-10-23 to 2015-05-17


Festival Prokofiev

2014-12-10

Auditorium Parco della Musica


Romantiche Ossessioni

from 2014-12-06 to 2014-12-09

Auditorium Parco della Musica


Il Mandarino miracoloso

from 2014-11-29 to 2014-12-02

Auditorium Parco della Musica


Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione SInfonica 2014-2015

from 2014-10-06 to 2015-06-23

Auditorium Parco della Musica


Winx Club Musical Show

from 2014-12-27 to 2014-12-28

Auditorium Conciliazione


Chica Vampiro - VAMPItour

2014-12-26

Auditorium Conciliazione


XXIV Concorso Pianistico Internazionale - Concerto dei Vincitori

2015-10-25

Auditorium Conciliazione


I Virtuosi dell'Opera di Roma: Enchanting Opera Arias by candlelight

from 2014-09-27 to 2014-11-29

San Paolo entro le mura

Enchanting opera arias by candlelight
Ensemble and Singers in period costumes

An intense journey inside the most famous and acclaimed Operas by Verdi, Puccini, Rossini Donizetti and Mozart. Ensemble and singers in period costumes of I Virtuosi dell’opera di Roma introducing public in the fascinating world of lyrical opera. In the majestic Church of St Paul within the Walls they will perform in an intimate setting by candle light.


Orchestra of Samples - Addictive TV con Frank Sent Us

2014-11-30

La Pelanda - Centro di produzione culturale

Musica per i miei occhi. Potrebbe essere questo il motto di Addictive Tv, il duo formato da Graham Daniels e Mark Vidler impostosi all’attenzione internazionale per la capacità di elaborare e far suonare in tempo reale immagini video.
Nell'ambito del RomaEuropaFestival, 30 novembre ore 21.00. Biglietti da € 15,00
Acquisto on line


Chamber Music Experience 2014 - VIII festival pianistico internazionale

from 2014-09-12 to 2014-12-05

Sant'Agnese in Agone


Violetta Live 2015

from 2015-02-06 to 2015-02-07

Palalottomatica


Opera sulle punte

from 2014-09-09 to 2014-12-16

Valdese

Soprano, Tenore, Baritono e due ballerini, accompagnati dalla melodia di un Ensemble da camera con pianoforte, guidano il pubblico alla scoperta della Grande Epoca dell'Opera lirica e del balletto..

Peppe Barra "Vurria addeventare"

2015-05-26

Università La Sapienza - Aula Magna


Ensemble di Fiati della London Symphony Orchestra

2015-05-09

Università La Sapienza - Aula Magna


Viktoria Mullova - Ottavio Dantone - Accademia Bizantina

2015-04-28

Università La Sapienza - Aula Magna


Nicolas Hodges

2015-04-14

Università La Sapienza - Aula Magna


Musikautomatik - Ensemble Ars Ludi

2015-04-11

Università La Sapienza - Aula Magna


Quartetto Prometeo

2015-03-31

Università La Sapienza - Aula Magna


Avi Avital - Gilad Harel - David Greilsammer

2015-03-28

Università La Sapienza - Aula Magna


Igudesman & Joo

2015-03-21

Università La Sapienza - Aula Magna


Ensemble Les Paladins

2015-03-14

Università La Sapienza - Aula Magna


Yundi Li: il debutto a Roma

2015-03-10

Università La Sapienza - Aula Magna


Rachel Kolly d’Alba e Christian Chamorel: il debutto a Roma

2015-02-28

Università La Sapienza - Aula Magna


Zhi Chao Julian Jia, pianoforte

2015-02-21

Università La Sapienza - Aula Magna


Nove colori in nove movimenti

2015-02-17

Università La Sapienza - Aula Magna


Fazil Say, pianoforte

2015-02-07

Università La Sapienza - Aula Magna


Narek Hakhnazaryan - Oxana Shevchenko

2015-02-03

Università La Sapienza - Aula Magna


Ensemble Berlin - Musica sull'Abisso. Dalla prima guerra mondiale alla Shoah

2015-01-26

Università La Sapienza - Aula Magna


Quartetto di Cremona: Esplorando Beethoven

2015-01-24

Università La Sapienza - Aula Magna


Giovanni Sollima - Monika Leskovar - Giuseppe Andaloro - Ilya Rashkovsky

2015-01-17

Università La Sapienza - Aula Magna


Andrea Lucchesini, pianoforte

2015-01-13

Università La Sapienza - Aula Magna


Tallis Scholars

2014-12-16

Università La Sapienza - Aula Magna


Il Jazz visto dalla luna - Balanescu Quartet

2014-12-13

Università La Sapienza - Aula Magna


Musica Pourparler: Orchestra Giovanile del Conservatorio Santa Cecilia

2014-12-10

Università La Sapienza - Aula Magna


Les Percussions de Strasbourg

2014-12-02

Università La Sapienza - Aula Magna


Hilliard Ensemble: L’addio alle scene

2014-11-29

Università La Sapienza - Aula Magna


Stagione 2014-2015 della Iuc - Istituzione Universitaria dei Concerti presso l'Aula Magna della Sapienza

from 2014-10-14 to 2015-05-26

Università La Sapienza - Aula Magna


Biréli Lagrène & Gipsy Project

2014-11-27

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Biréli Lagrène chitarra acustica
Hono Winterstein chitarra acustica
Diego Imbert contrabbasso
Frank Wolf violino




Esiste una forma particolare di Jazz (e di swing) resa celebre dal leggendario chitarrista di origine tzigana Django Reinhardt, che creò la mirabile sintesi tra la musica gitana ed il jazz denominata "Manouche" o "Gipsy Jazz". Bireli Lagrene, anch'egli di origine gitana, ne viene folgorato fin da piccolo, Reinhardt diventa il punto di riferimento fondamentale per la sua formazione, a soli dodici anni, comincia la sua carriera di concertista in tutta Europa. Bireli si forma però anche ascoltando maestri come Wes Montgomery, George Benson, e anche Jaco Pastorius. Dopo aver suonato Jazz moderno decide di tornare alle origini e diventa uno dei più grandi chitarristi manouche europei. Lagrene presenta in questo concerto, un omaggio a Django Reinhardt, nella tipica formazione del Gipsy Jazz: due chitarre acustiche, violino e contrabbasso. Ascoltare uno dei più grandi interpreti contemporanei del genere è un'occasione assolutamente unica e un' esperienza emozionante e a tratti persino commovente.

Anthony Strong

2014-11-28

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Anthony Strong piano, voce
Dave Ohm batteria
Spencer Brown contrabbasso
Graeme Flowers tromba
Alam Nathoo sassofono






Non c'è Jazz e non c'è swing senza crooners! Ovvero, splendidi interpreti canori di canzoni che hanno fatto sognare intere generazioni con le loro voci calde e potenti: basti pensare a Frank Sinatra, o Tony Bennett, o Mel Tormè fino ad arrivare oggi a Kurt Elling, solo per fare qualche nome. Anthony Strong è un crooner inglese in irresistibile ascesa che con il suo LP "Delovely" (ed il video Cheek to cheek) ha conquistato la scena internazionale cantando e suonando il pianoforte esibendosi al Duc Des Lombards a Parigi, allo Stuttgart Jazz Festival e in Spagna: e non sembra affatto volersi fermare. Una voce affascinante, un senso ritmico irresistibile, il piglio ironico,la sua voce, i suoi arrangiamenti originali, il suo grande senso del palcoscenico vi faranno irresistibilmente schioccare le dita a tempo di Jazz ed apprezzare una voce che rievocherà atmosfere affascinanti con uno stile attuale e inconfondibile. Lo swing si canta!

The Sweet Life Society

2014-11-29

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
The Sweet Life Society








The Sweet Life Society è l'idea brillante balenata ad un quintetto di giovani e creativi musicisti alle prese con lo swing classico degli anni Venti e Trenta ma filtrato, riproposto, ridisegnati attraverso la musica elettronica. Un gruppo che si inserisce a pieno titolo nella modernissima corrente musicale denominata "electroswing". Passato, presente e futuro che compongono musicalmente un contrasto inusuale, a tratti esaltante, che nel live raggiunge la sua massima espressività. Si, perché questi musicisti il Jazz lo sanno suonare benissimo, ne conoscono a menadito gli stilemi principali e dunque possono permettersi di giocarci divertendosi, il tutto su brani originalissimi, testi ironici, ricchi di inserti di rap e graffianti sonorità futuribili.. Un vero e proprio spettacolo che gioca sui contrasti, curati fin nei minimi particolari, e che si avvale anche di filmati in bianco e nero, dj set, abiti vintage: perché lo swing è anche e soprattutto gioioso e sfrenato divertimento.

Orchestra Operaia

2014-11-30

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
voce
Marta Colombo
trombe
Mario Caporilli, Mirko Rubegni, Fabio Gelli
tromboni
Stan Adams, Pierluigi Bastioli, Gianluca Lanza
saxes
Claudio Giusti, Alex Tomei, Carlo Conti, Duilio Ingrosso, Roberto Bottalico, Giuseppe Ricciardo
keyboards
Alessandro Gwiss
chitarra
Gianluca Masetti, Manlio Maresca
basso
Lorenzo Feliciati
batteria
Emanuele Smimmo
direzione e arrangiamenti
Massimo Nunzi






L'"Orchestra Operaia" è stata fortemente voluta dal trombettista, arrangiatore, compositore Massimo Nunzi ed è una delle realtà più vivaci ed attive del panorama jazzistico italiano. L'idea nasce ispirandosi alle orchestre cooperative che in America nacquero in conseguenza alla grande crisi di Wall Street degli anni 20: una straordinaria possibilità di aggregare musicisti, idee, talenti, produzione di musica di altissimo profilo. Proprio ciò che accade in questo progetto di Nunzi, nel quale verranno eseguiti arrangiamenti dell'epoca, pregiati e ancora in parte non conosciuti, provenienti dagli archivi dell'Università di Newark. Alcuni di questi sono rarissimi, come quello che Dizzy Gillespie scrisse per Woody Hermann, e tutti percorrono lo swing dagli esordi a quello "progressive" di Stan Kenton, grande direttore d' orchestra che ne ha ridisegnato completamente lo stile. Con l'Orchestra Operaia, assisterete alle evoluzioni acrobatiche e swinganti dei ballerini di Lindy Hop, e a preziosi filmati d' epoca, mentre la voce narrante di un attore vi farà da guida in questo vero e proprio viaggio nell'età dell'oro del Jazz.

Festival del Verde e del Paesaggio

from 2015-05-15 to 2015-05-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Giardini Pensili



V edizione del Festival del Verde e del Paesaggio, la manifestazione vivaistica e paesaggistica dedicata alla diffusione della cultura del verde urbano e del suo inserimento negli spazi pubblici e privati. L’evento, che si è affermato come importante appuntamento nazionale, è realizzata da Eventi Urbani in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma. I motivi di un successo superiore a ogni previsione, oltre 20.000 persone nella IV edizione, sono da ricercare in una impostazione decisamente originale, che unisce il piacere di frequentare uno spazio di grande qualità in una veste che ne valorizza tutte le potenzialità, una cura attenta del pubblico con mille occasioni di raffinata convivialità, una intensa attività culturale e un mercato fortemente attraente perché grande, complesso e molto selezionato.Il Festival del Verde e del Paesaggio ha saputo interpretare una forte domanda fino ad ora invisibile e inespressa e accoglierla nella cornice di un vero e proprio Festival. L’appuntamento è destinato a un pubblico di professionisti e appassionati e conta sulla partecipazione dei migliori produttori di piante, selezionati espositori di elementi di arredo da esterno, paesaggisti, architetti, artisti. All'interno del Festival si tengono incontri e tavole rotonde, workshop, laboratori e interviste con personalità del mondo scientifico e culturale. Si organizzano inoltre stage a carattere formativo destinati a indicare ai più giovani i nuovi sbocchi professionali nel settore della cura e progettazione del verde.

Raf

2014-12-13

Atlantico Live


Ritorno al presente

from 2015-04-21 to 2015-05-17

Teatro Golden

Di A. Fornari, T. Fornari, A. Maia, V. Sinopoli, regia di A. Fornari, con L. Angeletti, E. Di Cioccio, A. Fornari, N. Vaporidis.

Da Balla a Dalla - Storia di un'imitazione vissuta

from 2015-01-20 to 2015-01-25

Teatro Sala Umberto

Regia di M. Licinio, con D. Ballantini, Band, dirige S. Cenci (e arrangiamenti).

Renzo Arbore

2014-12-31

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Renzo Arbore



Un evento speciale per il capodanno 2015. Il 31 dicembre si esibirà in sala Santa Cecilia uno dei protagonisti più amati della musica italiana, Renzo Arbore. Insieme a lui salirà sul palco ad accompagnarlo L'Orchestra italiana, gruppo fondato da Arbore stesso nel 1991 per rilanciare la musica napoletana nel mondo, riproponendola in modo innovativo e utilizzando contaminazioni provenienti da differenti culture e da vari generi come il jazz, lo swing, il blues. La formazione è stata concepita come un "orchestra da serenata", dove il musicista che non suona si presta per cantare. Nel concerto verranno eseguiti e interpretati brani della tradizione napoletana, in particolare canzoni del repertorio di artisti importanti come Roberto Murolo e Renato Carosone e della musica italiana melodica in genere.

Giovanni Allevi, Orchestra Sinfonica Italiana

2014-12-26

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Giovanni Allevi
Orchestra Sinfonica Italiana
Giovanni Allevi torna a Natale all'Auditorium Parco della Musica insieme all'Orchestra Sinfonica Italiana. Un'occasione speciale per riascoltare i brani più famosi del pianista, compositore e direttore d'orchestra divenuto in poco tempo un fenomeno sociale, entrando nell'immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti, e con le quali ha instaurato un rapporto privilegiato, e, come lui afferma, "misterioso". Oltre alle sue composizioni Allevi regalerà al pubblico dell'Auditorium le interpretazioni di alcune tra le più belle musiche tradizionali del Natale come "White Christmas", "Silent night", "Santa Claus is comin' to town", "Oh Happy Days" e "Jingle Bells" che ha raccolto e pubblicato recentemente nell'album "Christmas for You".
Le composizioni di Allevi tratteggiano i canoni di una nuova "Musica Classica Contemporanea", attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall'esperienza dodecafonica e minimalista, per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del Presente. Per il suo impegno intellettuale Allevi, oltre a sollevare l'entusiasmo del suo pubblico, ha ricevuto attestazioni di stima da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, di Papa Benedetto XVI, Papa Francesco, del Premio Nobel Mikhail Gorbaciov e di molti esponenti del mondo artistico e culturale. Tanti i concerti e le sue tournée internazionali. Tra l'altro: la direzione delle proprie musiche eseguite dalla China Philarmonic Orchestra nel concerto alla Città Proibita di Pechino durante le Olimpiadi 2008; il debutto alla Carnegie Hall di New York ad apertura del tour americano; il concerto di pianoforte solo per il Teatro San Carlo in Piazza del Plebiscito a Napoli di fronte a 11mila persone; il concerto all'Arena di Verona, di fronte ad un pubblico di oltre 12mila persone; il concerto alle Olimpiadi di Londra, dove è stato chiamato per la seconda volta consecutiva a rappresentare la musica italiana; la Première Mondiale alla guida dell'Orchestra del Teatro Carlo Felice. Allevi è anche scrittore di successo: ha pubblicato nel 2008 "La musica in testa", e "In viaggio con la Strega" e, nel 2011, il manifesto estetico "Classico ribelle", intensa riflessione filosofica sul rapporto tra Arte e Vita.

Mvula Sungani Company e Marlene Kuntz Live - Il Vestito di Marlene

from 2015-04-01 to 2015-04-02

Teatro Olimpico


Mummenschanz

from 2015-05-08 to 2015-05-17

Teatro Olimpico

Compagnia Mummenschanz.
Torna a Roma il celebre complesso dei Mummenschanz. Il nome deriva dalla fusione di due parole, ''mummen'' che è il nome della maschera indossata nel Medioevo da chi giocava a carte o a dadi per soldi e ''schanz'', sorte, fortuna. Un nome che rimanda al gioco del travestimento e del caso, ritagliato su misura per i loro spettacoli..

Volare - Concerto a Domenico Modugno

from 2015-02-17 to 2015-03-08

Teatro della Cometa

Regia di M. Mete, con G. Cannavacciuolo, Trio Bugatti (musiche dal vivo).

Cetra una volta

from 2015-01-14 to 2015-01-25

Teatro Tirso de Molina

Di T. Fornari, regia di A. Fornari, con I Favete Linguis.
Lo spettacolo è un omaggio al celebre quartetto che nell'ultimo anno, dopo la scomparsa di Lucia Mannucci, chiude la meravigliosa parentesi di un gruppo che ha fatto veramente la storia della televisione e del teatro italiano..

Buon Compleanno

from 2015-02-18 to 2015-03-08

Teatro Tirso de Molina

Di P.F. Pingitore, regia di P.F. Pingitore, con S. Masciarelli , M. Villa.

Ora è venuta l'ora

from 2015-06-08 to 2015-06-09

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Con Quartetto vocale di Giovanna Marini.

Festival Jeux d'art 2014

from 2014-07-20 to 2014-11-30

Villa d'Este - Tivoli


Three Tenors: Napul’è arie d’opera e balletto - Opera in Roma

from 2014-08-05 to 2014-12-09

San Paolo entro le mura

Three Tenors

CAST
Tenors - Cladio Minardi, Marco Bianchi, Giuseppe Macagno
Piano - Catia Capua
Mandolin - Antonio Boienzo 
Dancers - Jennifer Giurioli, Micol Girasole e Beatrice De Santis
Artistic Direction- Minea De Mattia

Program:

1° Act

Enrico Cannio O’ SURDATO ‘NNAMURATO (con balletto)
Bixio Cherubini MAMMA
Luigi Denza FUNICULÌ FUNICULÀ (con balletto)
Salvatore Cardillo CORE 'NGRATO
Salvatore Gambardella COMME FACETTE MAMMETA (con balletto)
Ernesto De Curtis TU CA NUN CHIAGNE
Giuseppe Verdi LA TRAVIATA Dei miei bollenti spiriti
Antonio De Curtis MALAFEMMENA (con balletto)
Guido Maria Ferilli UN AMORE COSÌ GRANDE 
Giuseppe Verdi LA TRAVIATA Libiam, ne’ lieti calici (con balletto) 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

2° Act

Pietro Mascagni MATTINATA Romanza (con balletto)
Giuseppe Verdi IL TROVATORE Di Quella Pira
Ernesto De Curtis TORNA A SURRIENTO (con balletto)
Giuseppe Verdi IL RIGOLETTO La donna è mobile
Domenico Modugno NEL BLU DIPINTO DI BLU
Ruggiero Leoncavallo I PAGLIACCI Vesti la giubba
Renato Rascel ARRIVEDERCI ROMA (con balletto)
Giacomo Puccini TURANDOT Nessun dorma
Eduardo Di Capua ‘O SOLE MIO (con balletto) 


Lezioni di Arte

from 2015-01-25 to 2015-05-24

Auditorium Parco della Musica

A Roma le meraviglie dei luoghi svelano un universo di stili unico al mondo; passeggiare per le sue vie e le sue piazze è come sfogliare il più ricco manuale della storia dell'arte occidentale: archi e scalinate, colonne e obelischi, ville e giardini, palazzi e chiese, fontane e monumenti, riflessi della gloria di imperatori, principi e papi, testimoni del genio di artisti raccontano in filigrana storie e avventure di una capitale. Sarebbe troppo pretendere così di imprigionare la città eterna in un unico ritratto, per esauriente e acuto che sia, se non in un insieme di segni che offrono sempre nuove possibilità di lettura. Dopo il lusinghiero favore del ciclo di lezioni delle scorse stagioni si è deciso di riproporre un'altra serie di percorsi di approfondimento, attraverso un ventaglio di incontri con alcuni dei medesimi studiosi della prima edizione, che volentieri ritornano all'Auditorium a parlare di nuovi argomenti, e altri intellettuali italiani importanti, noti in ambito internazionale e impegnati in diversi campi della ricerca. Per arricchire di nuove tessere uno straordinario mosaico di cultura, perché i cittadini siano messi nella condizione di aspirare alla bellezza, invitati ancora al piacere della scoperta, alla dolcezza del vivere, le lezioni di questo ciclo sono dedicate alle meravigliose Piazze di Roma e a ciò che esse rappresentano nella sistemazione urbanistica della città ma anche nell’arte e nell’architettura italiana. Le piazze di Roma sono esempi di quella complessità storico-artistica e stratificazione architettonica, che seppur consuete nella “città eterna” sono al contempo uniche nel loro genere e ne hanno determinato i mutamenti e le trasformazioni nei secoli.

Alan Stivell Electric Band

2014-12-04

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Alan Stivell, alfiere della riscoperta della musica bretone, interprete eccelso di ballate e danze celtiche di sapore tradizionale, continua la sua esplorazione musicale originale, che fonde la tradizione dell'arpa celtica alle tradizioni di tutto il mondo e alla musica elettronica. Al pubblico della sala Sinopoli presenterà i brani più noti di 40 anni di carriera artistica, iniziata con il leggendario concerto e album dal vivo Live a l'Olympia nel 1972.
Ad Alan Stivell, nome d'arte in bretone di Alain Cochevelou, si deve la rinascita e il rinnovamento della musica tradizionale bretone, che, a partire dagli anni '70, lo ha reso celebre nel mondo. Il suo nome è legato indissolubilmente all'arpa celtica, strumento del quale non solo è un virtuoso, ma che è letteralmente rinato con lui.
Il padre, Jord Cochevelou, legato alla cultura del suo paese di origine, la Bretagna, è anche un valente musicista e liutaio e sogna la ricostruzione, attraverso lo studio di antiche testimonianze e disegni, di un'autentica arpa celtica, mitico strumento oramai dimenticato da secoli. Nel 1953 Jord realizza il sogno e offre la rinata arpa a suo figlio, di soli 9 anni, che già suona l'arpa classica (e il pianoforte) come un vero enfant prodige. Nelle sue mani, l'arpa celtica torna a nuova vita. Nel 1955, all'età di undici anni, è per la prima volta sul palco dell'Olympia e tuttora rimane l'artista più giovane esibitosi nel tempio della canzone francese, un record difficilmente battibile. Oltre ad apprendere la lingua bretone, Alan impara a suonare la bombarda e la cornamusa strumenti utilizzati nella musica tradizionale bretone. I membri di uno dei maggiori ensemble bretoni di musica tradizionale, il Bagad Bleimor, lo invitano a fare parte del gruppo come solista cedendogli praticamente il rango di leader: Alan Stivell ha 14 anni. La sua prima incisione discografica risale al 1959, con un primo 45 giri; seguiranno ventidue album, molti dei quali fanno parte della storia del folk revival mondiale.
La sua caratteristica non è la semplice riproposizione della musica tradizionale, ma il suo utilizzo per una nuova musica bretone. Nel 1971, Alan pubblica l'album Renaissance de la harpe celtique, totalmente strumentale. Accanto all'arpa celtica, compaiono anche le percussioni e la chitarra acustica affidata ad un virtuoso bretone, Dan Ar Braz. Nel 1972 Stivell torna all'Olympia: è il trionfo. Per l'occasione si fa accompagnare da musicisti di assoluto valore come lo stesso Dan Ar Braz, Gabriel Yacoub, futuro leader dei Malicorne e dal batterista còrso Michel Santangeli. L'album dal vivo registrato per l'occasione vende oltre un milione di copie.
Già nel 1973 Alan è considerato l'alfiere della rinata musica bretone (e celtica) e comincia ad essere noto in tutto il mondo. Lo stesso anno, va in tournée negli Stati Uniti, in Canada e in Gran Bretagna, dove la celebre rivista musicale Melody Maker incorona il suo album Chemins de Terre come miglior album dell'anno. Nel 1980 si ha la svolta sinfonica con un album doppio che resta il più famoso: Symphonie Celtique. Con una formazione spiccatamente rock, un insieme di bombarde e cornamuse e un'orchestra sinfonica, Alan si fa accompagnare dalla cantante berbera Djourha e dal sitar del nepalese Narendra Bataju, allievo prediletto del grande Ravi Shankar. Il risultato è un affresco musicale di inusitata bellezza. Seguono altri album e concerti in tutto il mondo. Nel 1995 pubblica Brian Boru (capo guerriero irlandese che sconfisse i Vichinghi): questo album segna il suo deciso ritorno alla musica più tradizionalmente celtica. Nel 1998 è la volta del diciannovesimo album della lunghissima carriera di Alan Stivell, intitolato 1 Douar: nell'album compaiono Youssou N'Dour, il "re del raï" algerino Khaled, Jim Kerr del gruppo scozzese Simple Minds e il grande Paddy Moloney dei Chieftains. Con quest'ultimo album, Alan intende dimostrare che le differenze di cultura e di lingua (bretone, inglese, wolof, arabo) sono le componenti fondamentali dell'umanità. Le ultime uscite includono il doppio cd Best Of (che comprende i brani più noti e la rimasterizzazione dell'album del 1972) e Emerald del 2009 il disco che segna il ritorno alla radici folk dell' album Chemins de Terre, che esplora canti tradizionali, fondendo le radici bretoni con le influenze di un viaggio intorno al mondo, dall'Africa all'Asia, a segnare un'altra tappa di un lungo originale viaggio musicale che continua.

Einstürzende Neubauten Lament

2014-11-30

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Gli Einstürzende Neubauten sono attualmente in studio, per lavorare su un nuovo, eccezionale progetto. La storica band tedesca sta ultimando un'opera musicale ispirata dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, avvenuta esattamente 100 anni fa, che vedrà la sua anteprima assoluta a Diksmuide, Belgio, il prossimo 8 novembre 2014. Per la realizzazione di queste nuove composizioni la band ha fatto ricorso al proprio ormai riconoscibilissimo approccio, da sempre esplicitamente legato alle tradizioni della "avant-garde".
Gli Einstürzende Neubauten hanno iniziato una vasta ricerca di registrazioni audio risalenti al periodo 1914-16 dei prigionieri di guerra provenienti da tutto il mondo (registrate in uno dei primi grandi campi di internamento vicino a Berlino), che sono conservate negli archivi sonori della "Humboldt University" di Berlino e all'Archivio di radiodiffusione tedesco. Inoltre è stato utilizzato anche materiale visionato e ascoltato presso il "Militärhistorisches Museo" di Dresda. La forza del concerto sarà l'associazione di due delle più antiche forme musicali, il "lamento" e il "mottetto" (opere di un compositore fiammingo del Rinascimento che fare con la storia biblica del figliol prodigo), le quali verranno incastonate all'interno delle registrazioni audio dei prigionieri di guerra. Inoltre la musica dei leggendari "Harlem Hell Fighters " - il primo battaglione di combattimento formato da truppe afro-americane, che hanno combattuto insieme per la prima volta durante la prima guerra mondiale quando gli americani li "prestarono" ai francesi come rinforzo - il cui valore fu riconosciuto solo postumo. Gli strumenti che utilizzeranno degli Einstürzende Neubauten saranno come sempre molto particolari e innovativi. Principalmente pezzi di acciaio, voce, oggetti recuperati per caso, elettronica, oltre ad un ensemble d'archi. Quello in Sala Santa Cecilia non sarà un concerto sulla Prima Guerra Mondiale, ma piuttosto una composizione, che si cristallizza dai temi correlati: "Erst muss man Platz schaffen, damit etwas Neues entstehen kann" ("Prima bisogna fare spazio, di modo che qualcosa di nuovo possa essere creato") Blixa Bargeld.

Anastacia

2015-01-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Anastacia

opening act
FYRE!



Anastacia torna all’Auditorium Parco della Musica per presentare il suo sesto disco “Resurrection”. Il mondo è pieno di cantanti che sanno farsi ascoltare, scrivere una canzone godibile e proporre un sound accattivante. Ma sono davvero pochissimi gli artisti che possiedono un timbro assolutamente inconfondibile, una voce che ti cattura, che ti fa venire i brividi: piena di anima, vibrante, la voce che solo le vere star possiedono. Questa è Anastacia: una superstar che non si è mai arresa alla malattia e che ha saputo reagire con forza e determinazione. Resurrection è un titolo perfetto per questo album semplicemente spettacolare. Un viaggio pieno di melodia e cuore, emozionante ma anche denso di energia positiva. E’ la dichiarazione di una vera guerriera, che lotta per mandare un messaggio di coraggio a tutto il mondo. Questo nuovo disco sa muoversi su territori molto diversi fra loro. Da brani più allegri, contagiosi, divertenti e pop che fanno saltare in piedi per ballare a quelli che ti stringono il cuore e creano un nodo in gola fino alle lacrime. A partire da “Lifeline”, una storia di sopravvivenza che parla dell’uccidere un “amico” (ovvero il cancro) fino all’incantevole “Evolution” che testimonia come ognuno di noi cresca e si trasformi, “Resurrection” è un album che ci insegna quanto preziosa sia la capacità di prendere la negatività e trasformarla in qualcosa di buono.

Lodovica Comello World Tour

2015-02-01

Auditorium Conciliazione


Pure a Natale Semo o nun Semo

from 2014-12-18 to 2015-01-06

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Nicola Piovani, musiche di Ensamble Aracoeli, con P.Ingrosso, D. Pandimiglio, C.Proietti, R.Siniscalchi, M.Wertmuller, Compagnia della Luna.
Per informazioni 06 83082620-06 83082884.

Penso che un sogno così

from 2015-01-22 to 2015-02-01

Teatro Ambra Jovinelli - Piccolo Jovinelli

Di Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni, regia di Giampiero Solari, con Giuseppe Fiorello, compagnia Nuovo Teatro e IBLA film.
Per informazioni 06 83082620-06 83082884.

Il Barbiere di Siviglia - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2014-09-05 to 2014-12-07

Teatro Salone Margherita


Stromae

2014-12-17

Palalottomatica


New Year Concert Great opera meets Ballet in Rome - Opera in Roma

from 2014-12-31 to 2015-01-01

Evangelica Valdese


Baroque and Ballet: The four seasons by Antonio Vivaldi - Opera in Roma

from 2014-10-05 to 2014-11-30

Evangelica Valdese

In the Waldensian Evangelical Church the Orchestra “Opera in Roma” creates a special atmosphere and gives the impression of an authentic concert of the baroque era. Music is the backdrop to the dancers who perform in magnificent historical costumes.

ANTONIO VIVALDI
Concerto in do maggiore per oboe, archi e continuo RV 450.

ALESSANDRO MARCELLO
Concerto in re minore per oboe, archi e continuo

ANTONIO VIVALDI
THE FOUR SEASONS Op. 8

CAST
Oboe Soloist : Marco Corsini
Violino soloist: Elvin Dhimitri
Dancers: Borana Qirjazi, Antonio Agliano
Choreography  Minea De Mattia
Orchestra “ Opera in Roma” .


Opera and Ballet: The great opera en pointe - Opera in Roma

from 2014-08-02 to 2014-12-16

Evangelica Valdese

Great Opera singers, two ballet dancers and a prestigious quartet. The most suggestive Opera Arias by  Verdi, Puccini and other renowned composers, performed by masterful soprano, tenor and baritone voices, are enriched by charming choreographies featuring dancers from Rome’s Opera and Ballet Academy. The melodies of a Chamber Ensemble, consisting of oboe, strings and piano, will delight the public with the magic of Opera and Ballet.

Program A  ( every Tuesday)

La Traviata, Preludio Atto I, Follie!...follie!... Sempre libera degg’io, Cabaletta Oh mio rimorso!... Oh infamia, Giuseppe Verdi.
Le Nozze di Figaro, Non più andrai, farfallone amoroso, Wolfang Amadeus Mozart.
La Bohème, O soave fanciulla, Che Penna Infame, Giacomo Puccini.
La Gioconda, Danza delle Ore, Amilcare Ponchielli.
Madama Butterfly, Un bel di vedremo, Giacomo Puccini.
Il Barbiere di Siviglia, Largo al factotum della città, Giacomo Rossini.
Lo Schiaccianoci, Valzer dei fiori, Pëtr II’ič Čajkovskij
Rigoletto, La donna è immobile, Sì, Vendetta, Tremenda Vendetta!, Giuseppe Verdi.
Norma, Casta Diva, Vincenzo Bellini
L’elisir D’amore, Una furtiva lagrima, Gaetano Donizetti.
Carmen, Entreact IV Atto, L’Amour est un oiseau rebelle… Habanera, Votre toast,je peux vous-le rendre…Toreador, George Bizet.

Program B  ( every Saturday)
La Bella Addormentata, Valzer, Pëtr II’ič Čajkovskij.
L’elisir D’amore, Quanto amore ed io spietata, Gaetano Donizetti.
Il Trovatore, Di quella pira, Giuseppe verdi.
Giselle, Paesani, Adolphe-Charles Adam.
Don Giovanni, Madamina il catalogo è questo, Wolfang Amadeus Mozart.
Tosca, Vissi d’arte, E lucean le stelle, Giacomo Puccini.
Rigoletto, Figlia! Mio padre!, Giuseppe Verdi.
Il lago dei cigni, La morte del cigno, Pëtr II’ič Čajkovskij.
La Traviata, Dei miei bollenti spiriti, Giuseppe Verdi.
La Bohème, Quando men vò, Giacomo Puccini.
Don Quixote, Il matrimonio, Léon Minkus.
Don Pasquale, Bella siccome un angelo, Gaetano Donizetti.
Aida, Celeste Aida, Balletto dei piccoli schiavi mori, Giuseppe Verdi.
Il Barbiere di Siviglia, Ah,qual colpo inaspettato…zitti…zitti…, Gioacchino Rossini.

Cast
Soprano,  Roberta Polverini
 Tenor, Emil Alekperov
 Baritone, Maurizio Zanchetti
 Dancers, Borana Qirjazsi, Michaela Giada Ventura, Antonino Agliano`, Massimo Bartucci.
 Choreography, Minea De Mattia.


La Traviata: complete opera with orchestra, chorus and ballet - Opera in Roma

from 2014-03-07 to 2014-12-30

Evangelica Valdese

The Opera Academy Orchestra and Danza di Roma will take you through the captivating realty of the most famous Opera in the world, “La Traviata”,  in full version with costumes and scenery, Orchestra choir, singers, soloists and dancers. The innovative introduction with the danced parts, as foreseen by the  original score by G. Verdi, a unique element in this version.

LA TRAVIATA, OPERA IN THREE ACTS.

MUSIC BY GIUSEPPE VERDI
LIBRETTO BY FRANCESCO MARIA PIAVE

Cast

Violetta - soprano - Roberta Polverini
Alfredo Germont -  tenore - Emil Alekperov
Giorgio Germont - baritono  - Maurizio Zanchetti
Annina / Flora Bervoix - soprano -  Maria De Giglio 
Gastone, Visconte de Létorières -  tenore - Domenico Venturini
Il barone Douphol - baritono -  Leo Civati
Il dottor Grenvil / Il marchese d’Obigny - basso - Silvano Arcadi
Un commissionario - basso - Luca Renzetti
Giuseppe, servo di Violetta - tenore - Antonio Ascani
Matador ballerino - Massimo Bartucci, Antonino Agliano’
Zingarella ballerina - Borana Qirjazi. Michela Giada Ventura  
Coro matadori, picadori, zingarelle, gente del popolo

Maestro concertatore e direttore - Americo Caretti
Regia e coreografie - Minea De Mattia
Maestro del coro - Antonio Ascani
Scene e costumi - Opera in Roma


I Concerti al Quirinale nella Cappella Paolina 2014

from 2014-01-12 to 2014-12-31

Palazzo del Quirinale


Tramjazz - Programma Novembre 2014

from 2014-11-04 to 2014-11-29


Roma hotel Montesacro


free wifi hotel termini

hotel a roma 4 stelle
Hoteles cerca de Porta di Roma
Sky Hotel en Roma

Hotel de 3 estrellas Roma: Hotel La Pergola ™ Hotel Address:Via dei Prati Fiscali 55 - 00141 ROMA (RM)
Tel +39 06 8107250 Fax +39 06 8124353 City Zone of Rome : Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina